LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Tanti reperti dal mare ma il museo resta ancora sulla carta
LA SICILIA Sabato 10 Novembre 2012



Il mare continua a restituire reperti di et greca alcuni dei quali di grande valore. E' uno scrigno inesauribile il mare gelese soprattutto nella zona di Bulalache di recente stata sottoposta a vincolo dalla Guardia Costiera.
Nell'ultimo mese dai fondali di Bulala sono emersi diversi reperti. Franco Cassarino, presidente dell' associazione Sviluppo e Ambiente, li ha consegnati al museo. Prima un paio di belle anfore attiche a figure rosse poi una splendida antefissa con testa di gorgone a bassorilevo della pfrima met del VI sec. A. c che uno degli oggetti pi antichi finora ritrovati nelle acque siciliane. Sono oggetti affiorati dopo le mareggiate quando l'acqua, molto spesso intorbidita dai fondali sabbiosi, si fa pi limpida e le correnti spingono ci che trovano nel loro cammino verso il litorale. Alcuni giorni fa nel luogo dei ritrovamenti i Carabinieri, con hanno effettuato un sopralluogo che stato fruttuoso. C'erano anche il Soprintendente del mare, il dott. Sebastiano Tusa, la polizia e la Guardia Costiera. Dal mare sono stati recuperati tre colli di anfore e tre coppe ad orlo rientrante del V secolo. Anche questi reperti sono stati consegnati al museo per essere custoditi in attesa di essere presentati oggi alla citt nel corso di una conferenza stampa.
"Potrebbero essere parte del carico del secondo relitto - dice il Soprintendente Tusa -o anche del primo. Con l'acqua torbida si camuffano e non facile recuperarli".
I reperti stanno al museo, chiusi nei sotterranei. E invece dovrebbero stare esposti in un museo, quel museo della navigazione a Bosco Littorio che Gela aspetta dal 2000. Proprio quell'anno in vista del recupero del primo relitto l' allora assessore ai Beni culturali Salvatore Morinello destin 5 miliardi delle vecchie lire dai fondi del Lotto per costruire il museo. Ma quei fondi sono stati stornati dalla Regione e destinati ad altri usi.
Oggi Gela ha il secondo relitto ormai restaurato e chiuso come un defunto in apposite casse di legno, il carico di quella nave esposto in parte al museo, i reperti recuperati in questi anni confinati nei magazzini del museo. l'emblema di una Sicilia che non sa far tesoro dei suoi beni. Agli sgoccioli del suo mandato il governo Lombardo approv un atto con cui destinava fondi europei al museo della navigazione. Ma sono fondi che si rischia di dover restituire perch la Regione non ha i soldi per compartecipare alla realizzazione delle opere.
Intanto, il Soprintendente del mare ha stretto rapporti con universit americane interessate a scavi di archeologia subacquea in Sicilia.
M. C. G.


10/11/2012



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news