LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cultura e ricerca la chiave per la ripresa
Andrea Ranieri
L'Unit 16/11/2012

E un settore che vale oggi un milione 400mila posti di lavoro. E pu essere un vero traino per il Paese

AL TEATRO ELISEO, IERI GIOVEDI 13 NOVEMBRE 2012, ALLE ORE 13, il vasto e variegato mondo di chi lavora con la cultura e per la cultura, dai dipendenti pubblici alle industrie creative, dagli scienziati ai teatranti, dalle imprese private alle associazioni e alle cooperative del Terzo Settore, ha trovato finalmente un capo capace di riunificarlo, Giorgio Napolitano, che giusto a quell'ora ha concluso la mattinata degli Stati Generali della cultura organizzati dal Sole 24 ore. Una mattinata sofferta, con tante e vibranti contestazioni da parte del pubblico ai ministri presenti, e conclusasi con un applauso corale, convinto, commosso al lucido e appassionato discorso del Presidente. Il fatto che quel capo sia il Capo dello Stato non dovrebbe sorprendere pi di tanto, visto che la cultura stata la leva fondamentale per l'unificazione del Paese, e la cosa che pi di ogni altra l'ha reso riconoscibile nel mondo. Fattore primario di incivilimento ma anche specificit primaria del nostro sviluppo economico - come ci ha ricordato il ministro Amato nella sua introduzione -, con il suo intreccio, presente sin dalle botteghe medioevali, tra grandi artisti e artigiani, con la sua capacit di far vivere la bellezza anche negli oggetti di uso comune. Le ciotole di ceramica di Faenza, di Grottaglie, di Urbino, i prodotti del nostro design ancora oggi primi nel mondo. E suona questa straordinaria coincidenza come primo, parziale risarcimento alla disattenzione strutturale dei governi. presente e passati, della politica tutta - che pi chi meno - rispetto a questa semplice verit e a questa straordinaria risorsa, che oggi vale 1.400.000 posti di lavoro diretti, e tanti di pi se aggiungiamo le sue ricadute sul turismo e sul commercio, il suo ruolo di traino verso l'insieme delle esportazioni del nostro Paese. Napolitano ha detto alcune cose semplici e chiare. Le risorse economiche non sono tutto, ma se continua il disinvestimento su cultura e ricerca rischiamo il collasso della principale risorsa a disposizione per la ripresa del nostro Paese. E ha invitato i ministri presenti - c'erano Barca, Ornaghi e Profumo - e le forze politiche in Parlamento, a non abbassare la guardia gi in questa manovra finanziaria, perch ragioneria e ragione quasi ami coincidono, e non si pu continuare a tagliare senza darsi una scala di priorit, e valutare gli effetti che i tagli possono avere sullo sviluppo del Paese. E si pu certo risparmiare e ridurre gli sprechi, ma un conto farlo in una prospettiva di sviluppo del sistema della conoscenza, per reinvestire in esso quanto si risparmia, un altro in una logica di contrazione e disinvestimento. La cultura tutta quindi, scientifica e umanistica, superando la sempre pi assurda contrapposizione fra le due culture, come base di una strategia di sviluppo economico del nostro Paese, ma anche come base di una sua nuova qualit. Napolitano ha citato come un fatto estremamente positivo il fatto che anche nella crisi i consumi culturali tengono pi degli altri consumi, che ci rivela come dentro la crisi stiano gi nascendo nuovi stili di vita, lontani dal consumismo esasperato che, volenti o nolenti, dovremmo lasciarci alle spalle. E risuonava nelle sue parole l'eco e la straordinaria attualit dell'Europa migliore, quella di Jacques Delors, di cui le politiche della conoscenza erano il cardine, come le uniche che potevano tenere insieme competitivit e coesione sociale, ragioni dell'economia e ragioni della convivenza. Un'idea d'Europa da rilanciare alla svelta, perch se l'Europa si riduce al fiscal compact l'Europa muore.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news