LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, degrado e bus turistici. Il rispetto calpestato
Paolo Conti
Corriere della Sera - Roma 17/11/2012

Le parole hanno sempre un peso. Seguiamo queste riflessioini per poi svelarne l'autore, che non certo un pericoloso estremista: Far degradare i beni storici e artistici, esporli all'abbandono, al turismo di massa, alla devastazione non giusto. E non mi riferisco soltanto all'eccesso di sudore e respiro che avviene in talune Cappelle, ma penso ai pullman che sconvolgono il traffico romano, che sconnettono i sanpietrini, che impediscono la vista dei monumenti. Tutto ci non accade in nessuna citt d'arte che abbia il rispetto di s. Non accaduto nemmeno per il Giubileo durante il quale i pellegrini andavano sempre a piedi. La prosa appartiene a Giuliano Amato, presidente dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana. uno stralcio della prolusione che l'ex presidente del Consiglio ha pronunciato in apertura degli Stati generali della Cultura, organizzati gioved scorso al teatro Eliseo da il Sole 24 ore con l'Enciclopedia Italiana e l'Accademia dei Lincei, di fronte al presidente della Repubblica. L'invasione dei pullman turistici non dunque una percezione di qualcuno. Non solo materia di denuncia magari di un'opposizione contro una giunta al potere. No. E una clamorosa realt. Giustamente Amato accusa sia l'attuale amministrazione che quella di centrosinistra che governava il Campidoglio nel 2000 (Francesco Rutelli). Dunque il presidente dell'Enciclopedia Italiana sostiene che Roma non ha rispetto di s quando trasforma il centro storico in un immenso parcheggio a disposizione della potentissima lobby dei pullman turistici che in realt produce scarsissima ricchezza per la citt (parliamo del mezzo di trasporto preferito per il turismo mordi-e-fuggi armato di panino autoprodotto) ma scarica inquinamento, occupazione delle strade, appesantimento del traffico, il suo rallentamento (basta osservare la studiata e intollerabile lentezza dei torpedoni aperti che attraversano Roma per far ammirare piazze e monumenti). Finalmente qualcosa si muove. Via della Conciliazione, ed era scandalosamente ora, smetter di essere un parking privilegiato a disposizione dei pullman. Ma come ha raccontato ieri la collega Lilli Garrone, la famosa lobby ha prontamente messo a punto una nuova vittoria collocando una fermata per i bus a due piani in via dei Corridori, gi intasatissima, tra le proteste degli abitanti e della stessa presidente del XVII Municipio, Antonella De Giusti. II sindaco ormai uscente Gianni Alemanno ha sotto- valutato molti aspetti della vita quotidiana di questa citt: all'inizio la diffusione dei cartelloni, per esempio. La lista sarebbe lunga ma sicuramente ospita un capitolo: quello dei pullman turistici, basti vedere certi tratti del lungotevere occupati di mattino e di sera da quei giganti della circolazione. Giuliano Amato, con la sua britannica misura, ha ricordato di fronte al Capo dello Stato ci che noi romani sappiamo. Cio che siamo ostaggi di gruppi di potere e di pressione economica (pullman, titolari di camion-bar di rinomato cognome, ristoratori che occupano piazze e vie storiche con i tavolini) che impediscono a Roma di avere il famoso rispetto di s. Un sincero grazie al presidente Amato per la sua lucida franchezza. Chiss che Alemanno non rilegga il suo discorso.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news