LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Orsoni salva il patto con la Legge speciale. Il Cipe sblocca i fondi e la Venice Campus anticipa dieci milioni
di Mitia Chiarin

VENEZIA. Noi abbiamo fatto la nostra parte, ora lo Stato a dover capire. Considerarci fuori dal patto di stabilit, oltre che ingiusto, sarebbe poco etico da parte del governo che ora deve finanziare la Legge speciale come stabilito dalla delibera approvata dal Cipe lo scorso 21 dicembre.

Dopo il concerto di Capodanno al teatro La Fenice, il sindaco Giorgio Orsoni tira un sospiro di sollievo. Il Patto probabilmente salvo. Il 31 dicembre, insiste Orsoni, la giunta ha adottato una serie di provvedimenti che, sommati ai fondi che lo Stato deve a Venezia, ci consentiranno di rientrare nel Patto di Stabilit. Io ho la coscienza a posto, abbiamo fatto tutto il possibile.

Poco prima la stessa soddisfazione laveva manifestata il vicesindaco Sandro Simionato in piazza Ferretto. Per noi Venezia ha rispettato il patto di stabilit e lo certificheremo, dicono sindaco e vice. E Orsoni ne ha parlato, probabilmente, anche con il premier dimissionario Monti, in visita a Venezia. Una telefonata della signora Monti al sindaco per ringraziarlo di un omaggio floreale, ha portato poi ad un dialogo tra premier e primo cittadino.

servita una seduta di giunta anche la mattina di San Silvestro, spiega Simionato, per gli ultimi interventi sul bilancio. Obiettivo, coprire in particolare quei 24 milioni non entrati dalla vendita dei terreni a Cardin per realizzare a Marghera il suo Palais Lumire. Una vicenda che rischia di incrinare i rapporti tra stilista e Comune di Venezia.

Alla fine si sfora per quella parte, circa 41 milioni, che la quota che spetta a Venezia dei 50 milioni della Legge speciale. Fondi che sono iscritti nella legge di stabilit e sono stati confermati da una delibera Cipe del 21 dicembre scorso. Motivo che spinge il sindaco Orsoni a cambiare rotta. Dopo lallarme dei giorni scorsi e la vendita, al centro di polemiche, delle quote Save, ( che alla fin fine sono diventate da un grande rammarico per Orsoni una sorta di male necessario) i conti di Venezia sono a posto. E questo verr certificato dal Comune al governo entro il termine del 31 marzo. Gi entro gennaio si capir se questa tesi sar o meno accettata.

Nella giunta di San Silvestro sono stati apportati altri correttivi, spiega Simionato. In particolare, un milione e 100 mila euro entrano nelle casse del Comune come anticipo della quota di vendita, per complessivi due milioni di euro, di altre quote societarie, quelle che Ca Farsetti deteneva nelle societ autostradali Venezia-Padova e Padova-Brescia. E poi lanticipo dalla Venice Campus, societ controllata dalla Mantovani di Baita di una parte sostanziosa dei 14 milioni di euro che dovevano essere versati nel 2014 come saldo delloperazione sullex mercato ortofrutticolo di via Torino.
Sono entrati dieci milioni. Previsti poi correttivi, riduzioni di spese e sospensioni di pagamenti. Mancano anche allappello dei finanziamenti regionali che non sono entrati ma a questo punto possiamo dire che tutto il possibile stato fatto. I 41 milioni della Legge speciale devono arrivare tramite Banca dItalia su trasferimento del ministero dellEconomia, dice Simionato. Abbiamo operato con responsabilit , ora il problema politico. Noi certificheremo di aver rispettato il patto. Se verremo contestati dal governo andremo al confronto.

http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/01/02/news/orsoni-salva-il-patto-con-la-legge-speciale-1.6282399


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news