LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Scontro sulle grandi navi a San Marco. Crociere, Vtp fa ricorso contro il Pat del Comune
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 6/1/2013

VENEZIA Ricorso al Tar contro il Pat del Comune che vuole estromettere le grandi navi da San Marco. Lo ha pronto la Vtp, societ che gestisce il porto crocieristico. Se non lo presenta l'Avvocatura dello Stato, lo faremo noi, dice il presidente Trevisanato.

VENEZIA Aspettano che se ne occupi l'Avvocatura dello Stato, ma alla Marittima hanno praticamente gi pronto il ricorso al Tar contro il Pat (Piano di assetto del territorio) che di fatto vieta l'accesso delle grandi navi a Venezia. E' un provvedimento illegittimo per eccesso di potere dice Sandro Trevisanato, presidente della Venezia Terminal passeggeri, la societ che gestisce il porto . Forse il consiglio comunale si dimenticato che in zone marittime la competenza non del Comune ma di Ministero, Porto, Capitaneria e magistrato alle Acque. Sono passate solo un paio di settimane ma guerra aperta, pronta ad arrivare in tribunale. Il Consiglio poco prima di Natale aveva approvato il piano del territorio in cui era stata inglobata una delle osservazioni presentata dal Comitato No navi. Il Pat infatti da una part confermava la scelta del Comune di vincolare le scelte dell'Autorit portuale di Paolo Coste alla pianificazione urbanistica della citt e dall'altra definivo le crociere incompatibili con Venezia e segnava il loro allontanamento da San Marco. Le rassicurazioni del sindaco sono state inutili precisa Trevisanato . Si continua a puntare l'indice contro le grandi navi dimenticando che Venezia uno dei porti pi sicuri del mondo e d da mangiare a quasi tremila famiglie. Non vorrei che continuando con questi atteggiamenti comincino a scappare anche le compagnie crocieristiche dopo i traghetti. Gi la Minoan Lines ha deciso di portare le proprie navi a Trieste (perch molto meno costoso rispetto a Venezia) e qualche insofferenza delle compagnie emersa al Seatrade di Marsiglia dove, l'amministratore delegato di Costa crociere Michael Thamm, non ha escluso lo spostamento in altri scali delle proprie ammiraglie se continueranno le proteste. Venezia sembra essere l'unica citt al mondo che non vuole le navi, aggiunge Trevisanato. Gli investimenti della Vtp sulla Marittima comunque continuano, nonostante le polemiche, le proteste e il voto del consiglio comunale. La societ infatti ha cominciato i lavori ai magazzini 109/110 per la realizzazione con un investimento di dieci milioni del settimo terminal, garantendo cos una stazione per ognuna delle sette navi che arriva alla Marittima. Ma guarda anche fuori Venezia, tanto che Vtp dal rinnovo delle cariche pu contare su due amministratori: uno per le cose interne, uno per le esterne. La spa gestisce (con altre societ partecipate) gi i porti di Ravenna, Catania, Brindisi e, da fine anno (il 28 dicembre ha ottenuto la concessione per i prossimi 15 anni) anche quello di Cagliari. All'orizzonte c' anche lo scalo di Istambul su cui sono in corso le trattative. Cediamo il nostro know-how e con una partecipazione ridotta portiamo utili nel bilancio della Vtp spiega Trevisanato . La societ non ferma, ne sono prova i trenta milioni di investimenti previsti per i prossimi anni. Fatto sta, che quella che il presidente della Venezia Terminal passeggeri, definisce campagna vergognosa contro la crocieristica a Venezia rischia di mettere in sofferenza l'economia del settore. Solo nelle ultime settimane il Comitato Cruise Venice (a difesa delle grandi navi in laguna) riuscito a trovare spazio nella stampa internazionale, contrapponendosi ai Comitati contro. Purtroppo viene mistificata la realt creando reazioni spropositate spesso di chi non conosce la realt conclude . Per questo chiedo a Stato, Porto e Regione di finanziare un'ennesima indagine da affidare alla Massachusset University sull'impatto delle navi sulle citt. Non ho dubbi che potr confermare i risultati degli studi gi fatti e tranquillizzare l'opinione pubblica e i nostri clienti.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news