LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SIRACUSA Il teatro greco affidato alla signora dei vini
Felice Cavallaro
Corriere della Sera, 11/01/2013

Nel teatro delle tragedie greche sta andando in scena una tipica tragedia politica con i big della politica di Siracusa, e non solo loro, in lotta per la nomina di un sovrintendente. Una somma di veti incrociati. Una dura contrapposizione fra due primi attori, il ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi e l'ex ministro Stefania Prestigiacomo, in questo caso affiancata da un coro corposo, dal ribelle antiberlusconiano Fabio Granata al battitore libero Pietrangelo Buttafuoco ed altri. Con l'effetto che a governare questo gioiello da 150 mila spettatori l'anno, l'Istituto nazionale del dramma antico, pronto a festeggiare i suoi cento anni di storia con i bilanci in ordine, il consigliere delegato, Enza Signorelli Pupillo, da qualche suo denigratore presentata come un produttore di vini. Ma se una signora con le palleee..., tuona la Prestigiacomo difendendo questa manager che ha diretto le filiali della Banca Commerciale in diverse citt e che collabora col marito, lui s produttore di un ottimo moscato e di un brut da primato. La partita comunque non si gioca sulla Signorelli perch la vera contesa riguarda il sovrintendente uscente, Ferdinando Balestra, un caporedattore di Raiuno cooptato in epoca berlusconiana per i primi quattro anni, poi raddoppiati e adesso stoppati da Ornaghi. Esplicita la sua richiesta per un ricambio, un rinnovo. Con lettera recapitata a dicembre al presidente del consiglio di amministrazione, Roberto Visentin, il sindaco di Siracusa che per l'ultimo giorno dell'anno s' dimesso per candidarsi alle elezioni. Lasciando senza vertice l'Istituto, appunto amministrato dal consigliere delegato, dalla Signorelli che, pur divisa fra linda e l'hobby dei vini, potrebbe finire per occuparsi direttamente delle tragedie da mettere in scena a giugno, magari scegliendo cast, tecnici, appalti esterni. Ed questo che inquieta quanti ricordano alla guida dell'istituto personalit come Giusto Monaco, grecisti di elevatissimo profilo culturale con provati requisiti tecnico-professionali, identikit richiamato nella lettera di Ornaghi che s' irritato quando, dovendo nominare per legge il sovrintendente su una terna proposta del consiglio di amministrazione, si trovato davanti a tre nomi, uno dei quali proprio quello di Balestra. Adesso, pur evitando una polemica in prima persona, i suoi portavoce fanno rimbalzare il risentimento: Il ministro non un notaio. A Visentin e a chi sta in consiglio era stato chiesto "un ricambio". Invece, ecco una terna che un unicum. E lo perch, oltre a Balestra, si fa riferimento a due nomi privi dei curriculum richiesti.... Ci resteranno male gli altri due: Andrea Porcheddu, critico teatrale, insegnante di Metodologia della critica dello spettacolo a Venezia, e Sergio Claudio Perroni, editore, traduttore e saggista. Ma ci restano male i loro amici. A cominciare da Buttafuoco che sta nel consiglio di amministrazione: Se il ministro non conosce Perroni non degno di fare il ministro, ma sono sicuro che glielo fanno dire senza nemmeno informarlo visto che comanda il direttore generale Salvo Nastasi, genero di Gianni Minoli e imparentato con la Melandri per cui s' sperticato.... Va gi duro anche la Prestigiacomo: Delusa da Ornaghi. S' ammazzato per la Melandri e adesso contesta la terna senza averne titolo. In linea con Granata che parla dei successi di Balestra e dei conti in ordine, forse urtando la suscettibilit di chi non ama l'uscente. A cominciare da Pippo Gianni, il deputato del Pid di Saverio Romano passato alla storia, pardon, alla cronaca tv per un contestato apprezzamento sulle donne che rompono.... Stavolta a rompere sarebbe Balestra perch Gianni con il vicesindaco che sostituisce Visentin in attesa del commissario regionale ha gi tirato fuori la sua carta: Manuel Giliberti. Un siracusano che avrebbero voluto proporre convocando un consiglio a tamburo battente. Presieduto dallo stesso vicesindaco. Per questo redarguito come un Cetto Laqualunque via mail da uno dei consiglieri, Gianfranco Nuzzo, docente a Palermo dove fu allievo di Monaco. Appendice di una tragedia, l'unica che per il momento va in scena.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news