LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carditello, uno scandalo nazionale
Nadia Verdile
Il Mattino - Caserta 19/1/2013

Magnifico, vicepresidente Fai: l'Italia non pu dimenticare
L'Italia non pu dimenticare Carditello, scandalo nazionale, la pi bella azienda agricola del Settecento. Il grido di dolore e di denuncia di Marco Magnifico, vice presidente del Fondo Ambiente Italiano. Sono rimasto tramortito quando ho visitato la reggia. Hanno rubato i pavimenti settecenteschi, imbrattato le mura, divelto i camini, asportato le scalinate, le panchine, i cancelli, le sete. Caserta senza Carditello e San Leucio non niente. Ci vorranno almeno 30 milioni di euro per ridarle vita, la cosa giusta sarebbe farla ritornare la splendida azienda agricola che era. Appunto, era. Invece il bene all'asta, da un anno. Il Consorzio di Bonifica del Basso Volturno, proprietario della tenuta, insolvente verso il Banco di Napoli, ha dovuto fare un passo indietro. La Sga, societ di recupero crediti, chiede di fare cassa.

L'Italia non pu dimenticare Carditello, scandalo nazionale, la pi bella azienda agricola del Settecento. Il grido di dolore e di denuncia di Marco Magnifico, vice presidente del Fondo Ambiente Italiano. Sono rimasto tramortito quando ho visitato la reggia. Hanno rubato i pavimenti settecenteschi, imbrattato le mura, divelto i camini, asportato le scalinate, le panchine, i cancelli, le sete. Caserta senza Carditello e San Leucio non niente. Ci vorranno almeno 30 milioni di euro per ridarle vita, la cosa giusta sarebbe farla ritornare la splendida azienda agricola che era. Appunto, era. Invece il bene all'asta, da un anno. Il Consorzio di Bonifica del Basso Volturno, proprietario della tenuta, insolvente verso il Banco di Napoli, ha dovuto fare un passo indietro. La Sga, societ di recupero crediti, chiede di fare cassa. Ma nessuno compra. Intanto, il sito borbonico, nel comune di San Tammaro, a un passo dal capoluogo, dopo l'oblio ritornato alla ribalta dei media. Buona parte ha avuto anche il 6 censimento, voluto dal Fai, I luoghi del cuore che, grazie a 3576 click, ha visto vincere, per ora solo la classifica on line, proprio la reggia di Carditello. Stiamo lavorando alacremente - spiega Irene Strata della sede milanese del Fai - per contare le decine di migliaia di schede giunte fin qui. Infatti, la votazione poteva essere espressa non solo sul sito, ma anche attraverso le cartoline e i fogli di firma. un lavoro duro e certosino. Abbiamo ricevuto 10309 segnalazioni di altrettanti beni artistici, naturalistici e culturali; stiamo ultimando il conteggio e il controllo dei moduli che ci hanno fatto pervenire, oltre alle cartoline lasciate nelle varie sedi del Banco di Napoli e di Intesa San Paolo, sostenitori dell'iniziativa. L'esperienza ci insegna che non detto che il vincitore della gara on line sia poi il vincitore della kermesse. I dati ufficiali e la proclamazione del bene vincente saranno presentati in conferenza stampa fra meno di un mese, il giorno di San Valentino. Mai giorno fu pi significativo. L'amore per Carditello ha visto il mondo del volontariato sostituirsi alle manchevolezze delle istituzioni. In questi anni il rimpallo delle responsabilit stato la storia della piccola reggia. Ora si lavora alla nascita di una Fondazione. La Regione Campania ha stanziato per l'operazione 50mila euro. Se ne parla da un anno, ma ancora nessuna novit trapela. Gli ordini professionali della provincia di Caserta, sollecitati dai componenti di Agenda 21, il forum delle oltre cento associazioni pro Carditello, hanno predisposto lo Statuto. Anche loro in ritardo, per, sui tempi promessi. La Fondazione - ha spiegato Enrico De Cristofaro, presidente dell'Ordine degli Architetti di Caserta - servir ad acquisire Carditello che un bene comune e va restituito alla collettivit, anzi all'umanit. una ricchezza su cui nessuno deve e pu chiudere gli occhi. La costituzione della Fondazione per l'acquisizione e gestione della Reggia di Carditello stata prevista dalla legge n. 1 della Regione Campania, lo scorso 27 gennaio. Il primo nucleo di soci fondatori della Fondazione dovrebbe annoverare, oltre alla Regione, la Provincia di Caserta, il Comune di San Tammaro, la Camera di Commercio di Caserta, il Consorzio di Bonifica del Basso Volturno, gli Ordini Professionali della Provincia di Caserta e Agenda 21. Da tempo sollecitiamo - spiega Raffaele Zito, presidente di quest'ultima - la convocazione di un tavolo istituzionale di confronto intorno al quale far sedere i proponenti della Fondazione. La nostra sembra vox clamantis in deserto. Gioved 31 ci sar l'ottava battuta d'asta. 10 milioni per comprare un pezzo di storia.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news