LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Altamura. Dinosauri, un'idea per il parco
Bianca Tragni
La Gazzetta di Bari 20/1/2013

Si chiama Maurice Nio: ha realizzato costruzioni e sculture avveniristiche come La fantastica mandibola di balena. Nella sua quipe, il giovane architetto altamurano Giacomo Garziano che lo ha portato a visitare la Cava nel 2012
Lui un architetto cinese che vive a Rotterdam: ad Altamura si innamorato del sito preistorico
Un progetto da 150/200 mila euro: cos potrebbe nascere il nostro piccolo grande Guggenheim

Che Altamura abbia il pi vasto giacimento al mondo di orme di dinosauri (pi di 20.000) cosa ormai risaputa. Che da pi di 13 anni non riesca a far nulla per valorizzarlo e sfruttarlo, cosa ancora pi risaputa. Si avvitano su se stessi proprietari, amministratori comunali, autorit statali, associazioni culturali senza trovare una via d'uscita ai tanti problemi giuridici e finanziari che una cosa cos grossa porta con s. E invece ecco venire un cinese dall'Olanda che, con uno scatto di creativit impensabile in quel pantano di discussioni, presenta e propone un grande progetto di tutela e valorizzazione del sito paleontologico. Si tratta dell'architetto Maurice Nio che ha a Rotterdam uno dei pi importanti studi di architettura d'Europa, dal quale sono uscite costruzioni e sculture avveniristiche, strane, moderne, audaci. Per esempio il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, quasi un semianello metallico che estende in maniera modernissima il vecchio edificio; il Terminal Bus di Hoofdorp nei Paesi Bassi, un ectoplasma in poliestere di color arancione chiamato La fantastica mandibola di balena; il Tunnel di Pynacker una struttura in cemento impresso con una decorazione rossa chiamata Il tocco del male; la lunga scultura Dark matter di 17 metri che rappresenta la materia inconoscibile, ma sotto forme ambigue di animali veri, presentata anche nel Castello di Barletta l'estate scorsa. E cos via tra definizioni e volumetrie follemente geniali. Grazie a un giovane architetto di Altamura, Giacomo Garziano, che lavora nella sua quipe e lo ha portato a visitare la Cava dei Dinosauri di Altamura proprio nel 2012, il grande artista si entusiasmato e ha dato vita a un grosso lavoro di progettazione che prevede una copertura leggera di tutta la vastissima area (80mila metri quadri). Su una struttura metallica con al centro una torre che, mentre sostiene il tutto, si eleva in alto come il gigantesco becco di un dinosauro volante (terodactilo), si stende una specie di gigantesca tenda trasparente e resistente, fatta con un materiale nuovissimo, integrato con pannelli solari, che protegge l'area e ospita le molteplici funzioni che i progettisti danno al complesso. E cio passerelle sospese nel vuoto per vedere le orme dei dinosauri; il Museo paleontologico (interno-esterno, con sale espositive, bookshop, cinema, ristorante) ubicato sulle rocce collinose a monte delle orme; il Centro ricerche con sala conferenze, laboratorio ricerche, hotel, biblioteca e polo editoriale; il Parco Divertimenti a conclusione del percorso completo, dove anche i parcheggi delle auto sono mimetizzati nel verde. Il tutto consente di creare un sistema sostenibile col verde che vi sar impiantato, con i pannelli solari per produrre l'energia necessaria, con l'acqua piovana recuperata. Insomma qualcosa di avveniristico e ambientalistico, il tutto ecosostenibile. Gli chiediamo: quali tempi tecnici richiederebbe una simile realizzazione: Per noi bastano 5 anni per costruire la cupola necessaria a proteggere le orme dalle attuali difficolt. Cos i visitatori potrebbero accedervi subito. E il resto di questo sogno? Si realizzerebbe in altri 3 anni. Quindi in otto anni Altamura potrebbe avere, chiavi in mano, un sogno divenuto realt, cio un megagalattico complesso culturale e ludico, di attrattiva mondiale. Ma a monte di tutto questo, vi il necessario finanziamento. Quanto vale in termini di Euro un lavoro del genere? "La stima pi prossima da 150 a 200 milioni di Euro". Il giovane Garziano galvanizzato da questo lavoro creativo col suo maestro, e sogna di poter dare alla sua citt un'opera grandiosa: Sarebbe per Altamura come il Guggenheim Museum per Bilbao - dice - Cio un'opera capace di trarre dalla periferia del mondo un piccolo paese di Puglia, Altamura, per farne uno dei centri mondiali della scienza, del divertimento, della storia, della cultura. Ma, con l'ottica breve della crisi economica e del denaro, ci chiediamo chi potrebbe, anche volendo, dar mano a un progetto cos grandioso? Si trover mai da noi un magnate-mecenate che voglia tuffarsi in questa grande impresa? Ai posteri l'ardua sentenza.

La situazione. Esproprio, una lunga storia
Ad Altamura, nel 1999, in una cava abbandonata in localit Pontrelli, sono state scoperte circa 30 mila impronte di dinosauro, risalenti a 65 milioni di anni fa. Questo sito giudicato tra i pi importanti al mondo, fra i primi due, perla precisione. Le impronte, ben conservate e organizzate in vere e proprie piste, sono di oltre 200 esemplari di almeno 5 diverse specie. La maggior parte delle impronte appartengono a dinosauri erbivori, ma ve ne sono anche appartenenti a dinosauri carnivori. Durante il periodo Cretaceo, dal punto di vista metereologico la Puglia presentava un clima ben diverso da quello attuale: c'era infatti un caldo tropicale, simile a quello di un paese equatoriali, e il territorio presentava estese piane fangose. La scoperta venne fatta su un'area di propriet privata. E da allora il contenzioso per la propriet aperto. La pratica per l'esproprio della Cava sul tavolo del Ministero dei Beni culturali da tempo. La Soprintendenza ha annunciato la trasmissione al Dicastero di una proposta per l'acquisizione pubblica dell'area. Per l'esattezza, il sito paleontologico dello Stato ma tutta l'ampia area circostante della societ Valle dei dinosauri srl. Dell'esproprio si parla da anni. Il soprintendente ai Beni archeologici Luigi La Rocca ha inviato il 30 novembre 2012 la proposta a Roma. L'accordo fin qui saltato perch le volont - pubblica e privata - sono molto distanti, soprattutto sulla quantificazione del valore del sito.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news