LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Crolli a Pompei, l'ira del Fai: Spazio ai privati
Susy Malafronte
Il Mattino - Napoli 26/1/2013

Il Fondo che tutela decine di siti in Italia: ritardi incomprensibili

POMPEI. Le antiche domus crollano e il mondo si interroga sul perch non si interviene sulle fragilit della citt archeologica. Dopo l'ennesimo crollo di un muro borbonico su via del Vesuvio, dal Fai, il Fondo italiano per l'ambiente che ha adottato decine di siti in Italia, arriva una denuncia precisa e la richiesta di intervento dei privati. Ci che non ha fatto il vulcano lo far la pioggia. A lanciare il grido d'allarme, questa volta, Marco Magnifico, vicepresidente del Fai, secondo il quale a Pompei necessario seguire il modello di Ercolano, dove l'apertura ai privati, che agiscono in accordo con la soprintendenza ma senza sottostare alle regole che impongono iter lunghi e obbligati, ha dimostrato di funzionare. I 66 ettari di scavi tra i pi famosi al mondo - spiega Magnifico - vanno tutelati e valorizzati. per questo che, con le "Primarie della cultura", il Fai ha fortemente rilanciato il tema della salvaguardia dei beni d'arte, perch ricchezza preziosa e inestimabile. Il Fai, dunque, si affida ad internet per rilanciare e salvaguardare il patrimonio artistico e culturale italiano. Attraverso il portale www.primariedellacultu-ra.it, il Fai invita gli italiani a votare per far rivivere e conservare l'area di Pompei e il resto del patrimonio archeologico e artistico dell'Italia. Dai dati rilevati dagli ispettori dell'Unesco, che saranno resi noti a marzo, emerge che la spesa dei fondi straordinari prosegue a rilento; il personale insufficiente; mancano profili tecnici. Alcuni interventi della soprintendenza, secondo quanto stabilito dagli ispettori che tutelano i patrimoni dell'umanit, Christopher Young, Jean-Paul Adam e Alix Barbet, si starebbero svolgendo senza aver prima avvertito l'agenzia culturale dell'Onu. Che l'impiego dei 105 milioni messi a disposizione dalla Ue per il Grande Progetto Pompei vada a rilento se ne sono accorti anche a Roma, visto che da dicembre il ruolo di stazione unica appaltante passato a Invitalia. La Cisl incalza sui ritardi: Mentre a Pompei si aspetta e si spera che arrivi l'ora degli interventi di restauro - afferma il segretario Antonio Pepe - agli Scavi continua il bollettino dei crolli. Come in tutti gli altri casi riteniamo che, se fosse stata attuata la manutenzione ordinaria, anche questa frana poteva essere evitata. Rileviamo quotidianamente - continua Pepe - che gli Scavi sono cambiati in peggio, l'organizzazione del lavoro e peggiorata anche a causa del personale che si va riducendo sempre di pi tra pensionamento, trasferimenti e decessi. Il personale rimasto, sia addetto alla vigilanza che alla manutenzione, ripartito iniquamente per il territorio della soprintendenza. A dimostrazione della disorganizzazione, bench a Pompei vi sia una grande esigenza di tecnici l'amministrazione si consente il lusso di non richiamare in servizio a Pompei i restauratori distaccati in altri siti. Dalla procura di Torre Annunziata, intanto, si attendono le conclusioni del sostituto procuratore Emilio Prisco in merito alla perizia presentata dall'ingegnere Nicola Augenti, nominato per stabilire le cause dei crolli della Schola Armaturarum, della domus del Moralista e degli altri cedimenti che hanno interessato l'area archeologica dal 6 novembre del 2010, il 20 marzo dello scorso anno. Dal dossier, di 260pagine suddivise in due volumi con allegate 530 fotografie, secondo indiscrezioni gli avvisi di garanzia notificati agli indagati per l'ipotesi di crollo colposo potrebbero diventare rinvii a giudizio.



news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news