LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAquila, un centro commerciale sotto la piazza fantasma
di Tomaso Montanari
29 gennaio 2013 il Fatto quotidiano




Il sindaco Massimo Cialente (Pd) ha presentato il progetto per costruire, sotto la grande piazza del Duomo de LAquila, un centro commerciale sotterraneo con negozi di lusso e con annesso un parcheggio da cinquecento posti: una seconda Galleria Alberto Sordi, dopo quella di Roma. I lavori dovrebbero durare due anni, alimentati con trentasei milioni di euro in project financing. Entro due anni vorremmo che il salotto diventasse realt, ha dichiarato Cialente.

LAppello per LAquila, il movimento di cittadinanza attiva che alle ultime elezioni ha espresso la candidatura di Ettore Di Cesare, ha respinto la proposta, con argomenti difficilmente oppugnabili: A quasi quattro anni dal sisma, il centro storico ancora una citt fantasma. Le pratiche relative alla ricostruzione sono scandalosamente ferme, confinate in un limbo istituzionale, nella pi totale incertezza: non si sa chi deve fare cosa, n quando e con quali modalit lo far. Tanto vero che, al momento, nessuno fa nulla. tutto immobile. Ora, in una situazione del genere, invece che mettere al centro la ricostruzione, si mette al centro (sia metaforicamente, sia materialmente) unopera mastodontica, di grandissimo impatto e di dubbia opportunit. E ancora: manca il progetto complessivo della nuova citt Senza pianificazione, la citt diventa terra di conquista, dilaniata da una serie di interventi volti a soddisfare lesclusivo interesse dei finanziatori.

Forse inconsapevolmente, ma il progetto presentato da Cialente in perfetta continuit culturale con la distruzione del tessuto civile provocato dalle new town di Berlusconi e Bertolaso. Se in quel caso si rimuoveva il cadavere della citt storica andando a cementificare la campagna, qui sembra gli si voglia scavare la fossa, letteralmente e metaforicamente.

Un salotto commerciale di lusso scavato sotto un centro monumentale in rovina: difficile immaginare unimmagine pi eloquente per alludere al destino di molte delle citt storiche italiane. Il sociologo americano Cristopher Lasch ha scritto che fra le ragioni del deterioramento della democrazia negli Stati Uniti va annoverata la decadenza delle istituzioni civiche, dai partiti politici ai parchi pubblici, ai luoghi dincontro informali su di loro, oggi, incombe la minaccia dellestinzione, man mano che cedono il passo agli shopping malls, alle catene di fast food, ai take away. Lasch nota ancora che le citt americane hanno perso le attrattive cittadine, la convivialit, la conversazione, la politicain pratica quasi tutto ci che rende la vita degna di essere vissuta. Quando il mercato esercita il diritto di prelazione su qualsiasi spazio pubblico e la socializzazione deve ritirarsi nei luoghi privati, la gente corre il rischio di perdere la capacit di divertirsi e di autogovernarsi.

Queste parole descrivono con straordinaria aderenza ci che accaduto anche alle citt italiane, negli ultimi tre decenni. Con la differenza che questi luoghi terzi, da noi, erano stati plasmati e consacrati da una delle civilt artistiche pi alte della storia umana. Il valore civico dei monumenti e delle piazze stato negato a favore della loro rendita economica, e cio del loro potenziale turistico. Lo sviluppo della dottrina del patrimonio storico e artistico come petrolio dItalia (nata negli anni ottanta di Craxi) ha accompagnato la progressiva trasformazione delle nostre citt storiche in luna park gestiti da una pletora di avidi usufruttuari. Le attivit civiche sono state espulse da chiese, parchi e palazzi storici, in cui ora si entra a pagamento, mentre immobili monumentali vengono incessantemente alienati a privati, che li chiudono o li trasformano in attrazioni turistiche.

Come sempre pi evidente, LAquila un gigantesco e drammatico laboratorio dove prende forma il futuro delle citt italiane. Citt senza cittadini, templi del mercato, fabbriche di clienti.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news