LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Via al totonomi per lesecutivo tra Sel e Pd gi dodici in corsa
LELLO PARISE
SABATO, 23 FEBBRAIO 2013 la repubblica - Bari




Il retroscena



DAlema sicuro. Petrocelli e Blasi in pole position

LA DOMANDA delle cento pistole che agita questa campagna elettorale andata avanti un po monotona, un po bugiarda lungo le rive dellAdriatico, la seguente: dove andr Nichi Vendola? Il leader di Sinistra e libert avrebbe in tasca la nomination come vicepresidente del Consiglio, compresa la delega ai Beni culturali. Nessuno avrebbe da ridire pi di tanto, al riguardo. Per se nellarmadio del nuovo esecutivo una gruccia dovesse essere riservata al loden del Professore, il rivoluzionario gentile che lo striglia o lo punzecchia (il Professore, non il loden) a giorni alterni sceglierebbe di non abbandonare il
governatorato meridionale, non per questo manderebbe in frantumi la maggioranza, come accadeva nellepoca bertinottiana, perch non vogliamo urlare alla luna i dolori del mondo.
Ma alzerebbe il prezzo, Vendola: due ministeri. Uno dei quali sarebbe assegnato al salentino Dario Stefno, valore aggiunto della navicella chiamata Sel, che d limpressione di non avere mai troppa benzina per marciare tranquilla alle elezioni e che non pu dimenticare le forniture di carburante (leggi, preferenze) procurate dallassessore regionale allAgricoltura nella terra in cui la stessa Sel nasce e prende forma perch il Belpaese le dia il benvenuto.
Ma altri gioielli di famiglia sarebbero pronti ad essere tirati fuori dal cassetto: dal magnifico rettore delluniversit di Foggia Giulio Volpe al presidente del consiglio regionale Onofrio Introna, fino a Franco Giordano,
ex Pci, ex Rifondazione comunista, deputato dal 1996 per dodici anni, poi nel 2008 Prc fu cancellata dal Parlamento e il segretario cresciuto allombra di san Nicola si ritir in buon ordine. La selezione sar dura e sofferta.
Quanto ai democratici, i pretendenti
local
al cadreghino sono un esercito. Ma lUomo di Bettola non riserver mostrine per tutti quelli che busseranno alla porta del potere. Difficile da rifiutare, tuttavia, sarebbe leventualit che il celebrato nonch
indimenticabile deputato di Gallipoli, Massimo DAlema, avesse la voglia di ritornare sulla tolda di comando del ministero degli Esteri. A meno che, sinsinua in queste ore nel chiuso di salotti o conciliaboli riservati, a qualcuno non venga in mente di fare balenare nella testa di Bersani lidea di suggerire il presidente del Copasir come segretario generale della Nato. Le credenziali dellex premier sono quelle che sono, cio in regola. Ma chi lavora a questo dossier, resta cauto.
Escluso il lder Massimo, non appare facile per tutti quanti gli altri conquistare un ministero. Sottosegretariati, piuttosto. Ma non pi di due: in pole position il magnifico rettore delluniversit di Bari Corrado Petrocelli, vicepresidente della Crui, non userebbe la testa per separare le orecchie al dicastero Istruzione, universit e ricerca; laltro scranno se lo contenderebbero Enzo Lavarra, vecchia guardia riformista, per le Politiche agricole, Sergio Blasi, segretario del partito, che potrebbe fare capolino ai Beni culturali, il creatore della Notte della taranta, conosciuta ormai in tutto il pianeta, non avrebbe rivali, il lettiano Francesco Boccia, allEconomia, e Nicola Latorre.
Last but not least, il raggruppamento di Centro democratico fondato da Bruno Tabacci e dal barese Pino Pisicchio. Pi il primo che il secondo sembra destinato a salire sulla ruota della fortuna. Ma qualora Cd da queste parti dovesse essere protagonista di una performance sopra le righe, scatterebbe il premio per i pugliesi brava gente. E, a quel punto, proprio Pisicchio potrebbe riprendere a frequentare le stanze dei bottoni o perlomeno a reclamarne lingresso. Ex democristiano, ex Margherita, ex Udeur, ex Idv, ex Api, ex titolare di un partito personale (Rinnovamento italiano) che nel 1999 gli consent di essere pure europarlamentare, questo moroteo di antico stampo presente a Montecitorio dal 1987 e tra il 1992 e il 1994 aveva vestito i panni di sottosegretario per un paio di volte, alle Finanze (governo Amato) e ai Lavori pubblici (governo Ciampi).
Magari alla fine, le cose non andranno in questo modo. Perch, come predicava Rousseau, una previdenza necessaria capire che non si pu prevedere tutto.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news