LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - COMISO - Pezzi di storia sotto terra
LA SICILIA Luned 04 Marzo 2013 Ragusa

Inizia questa settimana la campagna di scavi per riportare alla luce un ipogeo scoperto per caso



lucia fava
Comiso. Inizia questa settimana la campagna di scavi nei pressi dell'aeroporto di Comiso. Un anno fa, il rinvenimento di un ipogeo di epoca classica, risalente al V secolo A. C. con all'interno alcuni vasi funebri di pregevole fattura che sono custoditi presso la Sovrintendenza ai Beni culturali, in attesa di una loro collocazione. Adesso parte la fase due, quella in cui bisogna scavare per verificare se nelle vicinanze si trovino altre tombe. La scoperta, assolutamente fortuita, avvenuta durante le fasi di realizzazione della bretella di collegamento tra la ss 115 e la ss 514 ad opera della provincia regionale di Ragusa.
La normativa vigente prevede che, prima della partenza dei lavori di qualsiasi progetto, si effettui una verifica preventiva dell'interesse archeologico del sito. La Sovrintendenza, di concerto con l'ente di Viale del Fante, ha avviato, dunque, le verifiche, avvalendosi della presenza di un archeologo, la dottoressa Laura Diara. Che l'area in oggetto potesse essere foriera di importanti rivelazioni archeologiche, tra l'altro, era supportato da dati storici. "Biagio Pace - spiega l'archeologo Saverio Scerra, della sezione Beni Culturali della Sovrintendenza - in quest'area aveva trovato gruppi isolati di tombe che afferivano, probabilmente, a degli insediamenti agricoli sparsi qua e la nella piana di Comiso. Quali fossero i rapporti tra questi insediamenti agricoli e Kamarina, ovviamente lo stabiliremo solo successivamente. Il sito di DianaeFons, probabilmente, era al centro di una percorribilit antica, tant' vero che citato nella tabula Peutingeriana, che una delle pi antiche mappe stradali dell'antichit". Il dott. Scerra ricorda molto bene il giorno dei ritrovamenti.
"Quella mattina del 22 febbraio dell'anno scorso - racconta Saverio Scerra - mi trovavo a Ispica quando mi arrivata la telefonata della dottoressa Diara perch avevano toccato qualcosa di molto consistente. Si vedevano delle lastre. Ho fatto bloccare i lavori e mi sono precipitato a Comiso. Era l'ultimo giorno del cantiere di archeologia preventiva. Abbiamo aperto questa sepoltura e, dopo una giornata intera di lavori, abbiamo trovato i reperti che sono stati consegnati ai carabinieri. La tomba quella di un greco o di una greca, perch si tratta di vasi funebri di fattura attica, in ceramica, risalenti al primo 25ennio del V secolo a. C. L'area stata munita di un'illuminazione a giorno. La fase uno si fermata l. Adesso, dopo un anno, siamo alla fase B, nel senso che stiamo andando a vedere cosa di altro ci sia, sperando che, nel frattempo, non ci siano stati interventi clandestini nell'area". La preoccupazione, forte, che il sito possa essere stato "visitato" dai tombaroli. "L'ultimo controllo - aggiunge Scerra - l'ho fatto qualche tempo fa, sorvolando l'area con l'elicottero dei carabinieri. Ovviamente noi non abbiamo le forze per poter stare l ma chiaro che dal punto di vista tecnico, dei controlli, ci aspetta proprio un brutto periodo. Ma siamo disposti a tutto per tutelare l'area, anche a stare l notte e giorno".


04/03/2013



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news