LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Larazzo e i suoi colori risorgono dalla polvere
di Gabriele Rizza
GIOVED, 07 MARZO 2013 IL TIRRENO - Empoli


Diecimila ore di lavoro (e una spesa di 800mila euro): cos stato restaurato a Firenze il capolavoro quattrocentesco




FIRENZE Linsieme mozzafiato. La bellezza dello spazio, la sindrome di Stendhal del panorama a 360 gradi, lo splendore del manufatto. Siamo in cima a Palazzo Vecchio, circondati dai merli della terrazza: sopra svetta la torre dArnolfo, sotto piazza della Signoria, la Galleria degli Uffizi, il profilo del Duomo, la cuspide del Battistero, Orsanmichele, Bellosguardo, il Piazzale, le colline di Fiesole, i tetti e tutto il resto, e dentro la solennit operosa della ex Sala della Bandiere, cos detta perch durante Firenze capitale ci finirono i vessilli dei comuni dItalia. Nel mezzo appeso al soffitto un grande quadro, sfolgorante di colori, irto di vertiginose traiettorie e inauditi dinamismi, la luce un gioco cromatico capriccioso e incendiario, come un fotogramma cinematografico, un fermo immagine ma in movimento, concitato, incalzante. Ma non si tratta di un quadro. E qui sta il bello e la sorpresa. Ma un po, come un imponente dipinto di oltre quattro metri per quattro, diventato dopo cinque anni di lavoro, diecimila ore di impegno e 800mila euro di investimento (fra Sovrintendenza, ministero dei beni culturali, Ente cassa di risparmio di Firenze). I numeri sono importanti e fanno la differenza. Anche il peso, appena una ventina di chili. Siamo nel laboratorio dellOpificio della Pietre dure, qui installato dal 1985, destinato al recupero e al restauro del genere arazzo, magnifica arte chiss perch ritenuta minore, riccamente documentata a Firenze ma vacante di una specifica sede di rappresentanza, e siamo di fronte al grande arazzo franco-fiammingo della Collezione Carrand, realizzato sul finire del Quattrocento dalla manifattura belga di Tornai. Rappresenta con estro prospettico e spettacolare vivacit narrativa la presa di Gerusalemme da parte dell'imperatore Tito nel 70 dopo Cristo. Custodito al museo del Bargello, il suo stato era critico. Le condizioni di conservazione - hanno spiegato gli specialisti dellOpificio - apparivano compromesse dall'eccessiva tensione della fodera che ne costituisce il supporto e da oscuramenti del colore e del disegno causati da sporcizia e accumulo di polvere. Ci volevano perizia, competenza, esperienza, determinazione e una squisita pazienza certosina. Lhanno avute i quattro restauratori coordinati da Clarice Innocenti che sono riusciti nellimpresa, restituendogli solidit strutturale, allentando le tensioni sulla sua superficie e riportando colori e figure alla loro originale luminosit. Cos rivelata l'opera sar esposta dal 23 marzo al 18 agosto al Museo del Bargello, fiore allocchiello dei Percorsi di meraviglia che mostrano in pubblico per la prima volta altri tesori recentemente restaurati appartenenti alla collezione del museo fiorentino. Nelloccasione, dopo aver raccontato con passione il lungo lavoro di restauro dellarazzo uscito nel 1480 dalla manifattura di Tournai, rispondendo alle domande dei giornalisti, il sovrintendente dellOpificio delle Pietre dure Marco Ciatti, ha confermato che l'operazione di restauro del capolavoro incompiuto di Leonardo, l'Adorazione dei Magi, trasferito d'urgenza nei mesi scorsi dalla Galleria degli Uffizi ai laboratori dell'Opificio per porre rimedio al grave stato di deterioramento della pittura e per il quale erano stati stimati due-tre anni di tempo, procede regolarmente: Niente nuove buone nuove, un podi colore sta gi affiorando, porteremo a termine il restauro nei modi e nei tempi previsti. Alla presentazione del restauro dellarazzo della Colezione Carrand hanno preso parte anche la sovrintedente al Polo museale fiorentino Crsitina Acidini.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news