LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Larazzo e i suoi colori risorgono dalla polvere
di Gabriele Rizza
GIOVED, 07 MARZO 2013 IL TIRRENO - Empoli


Diecimila ore di lavoro (e una spesa di 800mila euro): cos stato restaurato a Firenze il capolavoro quattrocentesco




FIRENZE Linsieme mozzafiato. La bellezza dello spazio, la sindrome di Stendhal del panorama a 360 gradi, lo splendore del manufatto. Siamo in cima a Palazzo Vecchio, circondati dai merli della terrazza: sopra svetta la torre dArnolfo, sotto piazza della Signoria, la Galleria degli Uffizi, il profilo del Duomo, la cuspide del Battistero, Orsanmichele, Bellosguardo, il Piazzale, le colline di Fiesole, i tetti e tutto il resto, e dentro la solennit operosa della ex Sala della Bandiere, cos detta perch durante Firenze capitale ci finirono i vessilli dei comuni dItalia. Nel mezzo appeso al soffitto un grande quadro, sfolgorante di colori, irto di vertiginose traiettorie e inauditi dinamismi, la luce un gioco cromatico capriccioso e incendiario, come un fotogramma cinematografico, un fermo immagine ma in movimento, concitato, incalzante. Ma non si tratta di un quadro. E qui sta il bello e la sorpresa. Ma un po, come un imponente dipinto di oltre quattro metri per quattro, diventato dopo cinque anni di lavoro, diecimila ore di impegno e 800mila euro di investimento (fra Sovrintendenza, ministero dei beni culturali, Ente cassa di risparmio di Firenze). I numeri sono importanti e fanno la differenza. Anche il peso, appena una ventina di chili. Siamo nel laboratorio dellOpificio della Pietre dure, qui installato dal 1985, destinato al recupero e al restauro del genere arazzo, magnifica arte chiss perch ritenuta minore, riccamente documentata a Firenze ma vacante di una specifica sede di rappresentanza, e siamo di fronte al grande arazzo franco-fiammingo della Collezione Carrand, realizzato sul finire del Quattrocento dalla manifattura belga di Tornai. Rappresenta con estro prospettico e spettacolare vivacit narrativa la presa di Gerusalemme da parte dell'imperatore Tito nel 70 dopo Cristo. Custodito al museo del Bargello, il suo stato era critico. Le condizioni di conservazione - hanno spiegato gli specialisti dellOpificio - apparivano compromesse dall'eccessiva tensione della fodera che ne costituisce il supporto e da oscuramenti del colore e del disegno causati da sporcizia e accumulo di polvere. Ci volevano perizia, competenza, esperienza, determinazione e una squisita pazienza certosina. Lhanno avute i quattro restauratori coordinati da Clarice Innocenti che sono riusciti nellimpresa, restituendogli solidit strutturale, allentando le tensioni sulla sua superficie e riportando colori e figure alla loro originale luminosit. Cos rivelata l'opera sar esposta dal 23 marzo al 18 agosto al Museo del Bargello, fiore allocchiello dei Percorsi di meraviglia che mostrano in pubblico per la prima volta altri tesori recentemente restaurati appartenenti alla collezione del museo fiorentino. Nelloccasione, dopo aver raccontato con passione il lungo lavoro di restauro dellarazzo uscito nel 1480 dalla manifattura di Tournai, rispondendo alle domande dei giornalisti, il sovrintendente dellOpificio delle Pietre dure Marco Ciatti, ha confermato che l'operazione di restauro del capolavoro incompiuto di Leonardo, l'Adorazione dei Magi, trasferito d'urgenza nei mesi scorsi dalla Galleria degli Uffizi ai laboratori dell'Opificio per porre rimedio al grave stato di deterioramento della pittura e per il quale erano stati stimati due-tre anni di tempo, procede regolarmente: Niente nuove buone nuove, un podi colore sta gi affiorando, porteremo a termine il restauro nei modi e nei tempi previsti. Alla presentazione del restauro dellarazzo della Colezione Carrand hanno preso parte anche la sovrintedente al Polo museale fiorentino Crsitina Acidini.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news