LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Gatti e macerie dove cera la Chelliana
di Maurizio Bernardini
GIOVED, 18 APRILE 2013 IL TIRRENO - Grosseto





Promesse, progetti, preventivi lievitati: doveva ospitare la biblioteca, ma ancora il Comune non sa cosa farci


GROSSETO Roba da far venire il mal di testa: palazzo Mensini, lex sede della biblioteca Chelliana, il terzo luogo da salvare proposto dal Tirreno. lennesima scommessa persa. E, tanto per cambiare, i quattrini puntati sul piatto ce li abbiamo messi noi. La storia. il 1860, lItalia unita ancora un sogno, Garibaldi e i suoi mille mietono successi in meridione e nel nord est dello Stivale bivaccano gli austriaci. Bene: la Chelliana c. La mette in piedi proprio quellanno il canonico Giovanni Chelli. Nel 1923 la sede diviene palazzo Mensini, costruito sul finire dellOttocento per volont del vescovo. Trascorrono pi di settantanni, un bombardamento e un paio di alluvioni. Ma la biblioteca resiste. A dare una mano nella messa in salvo dei volumi un certo Luciano Bianciardi. Passa ancora del tempo: nell87 spuntano le prime impalcature per proteggere passanti e studenti da cedimenti (allora il liceo classico era compreso nel Mensini, ndc). Nel 1995 rimandare la ristrutturazione impossibile. La biblioteca si accomoda nellattuale sede di via Bulgaria. una sistemazione provvisoria. Valentini, quasi nove anni di Antichi, parentesi Bellettini, doppio Bonifazi: non cambia pi nulla. La girandola. Insomma, mentre la Chelliana giace in via Bulgaria la politica cosa fa per rimettere in sesto il Mensini? Nel 2002 lallora sindaco Alessandro Antichi incarica larchitetto Roberto Aureli di progettare gli allestimenti per far tornare la biblioteca a casa. Incarico peraltro ampliato poi da Bonifazi che nel 2007 affida il completo disegno di restauro al professionista. Alla fine della giostra qualche lavoro viene portato avanti, poi ci sono problemi con ditte che falliscono e opere lasciate a met. Nel 2009 spunta anche un protocollo dintesa siglato tra Comune e ateneo senese (che dovrebbe spostare al Mensini parte delle aule universitarie), un atto che coinvolge anche i denari elargiti dalla Fondazione Mps. Ci sono pure le polemiche per un edificio che sembra non reggere il peso dei libri e le risposte piccate del progettista Aureli che, dati alla mano, assicura il contrario. Alla fine di tutto sembra comunque siano pi di due milioni gli euro gettati al vento. Ma sulle cifre ci prendiamo qualche riserva: la girandola di destinazioni (Ci faremo la sede delluniversit, e ancora L andr il centro degli Etruschi, solo per citarne alcune rilasciate, negli anni, da Bonifazi) e il continuo frullare delle parti in causa non rende certo facile fare i conti in tasca alla disgraziata Chelliana. Sta di fatto che i consiglieri comunali Giacomo Gori e Massimo Felicioni stanno preparando proprio in questi giorni una segnalazione da inviare alla Corte dei conti. Stessa cosa che gi stata fatta lo scorso anno da Italia Nostra, Wwf, coordinamento comitati e associazioni ambientaliste. Nel documento, in cui stato chiesto di verificare come siano stati spesi i denari pubblici indirizzati al Mensini, c anche la firma dellarchitetto Roberto Aureli. Per adesso non sappiamo ancora nulla, credo che le indagini siano in corso. Tutto alla procura della Corte dei conti ci ha detto ieri Michele Scola, di Italia Nostra. Il viaggio. C il sole quando decidiamo di fare due passi dalle parti del Mensini. La facciata non messa male, fu ristrutturata durante il mandato di Alessandro Antichi. Nel retro, per, scoviamo i resti di uno scooter, qualche bicicletta fatta a pezzetti e fustini di plastica. Ci sono anche alcune transenne. Insomma, le sozzure non mancano. Da l la domanda: ma se fuori dove ognuno pu vedere, e magari pulire lambiente cos sudicio, dentro (con le porte sigillate da anni) in che condizioni ledificio? Abbiamo provato a fare un paio di foto, quel che siamo riusciti a vedere sono stati alcuni gatti. Ecco, il palazzo, vincolato dalla Soprintendenza per l'alto valore artistico e storico, a qualcosa serve. Ma andiamo oltre: sul lato destro della facciata possiamo ammirare il giardino che fiancheggia il palazzo. L, tra un cumulo di pietre da cantiere dimenticate in terra, c ancora un tavolo di plastica. Chiss che non sia lo stesso su cui il sindaco Emilio Bonifazi poggi i gomiti durante la conferenza stampa dellaprile 2011 quando, in piena campagna elettorale, ribad il suo piano: nuova biblioteca alla cittadella dello studente, universit al Mensini e centro degli Etruschi in piazza Barzanti. Prospettive. Oggi chiaro che l n luniversit (o quel che ne resta), n il centro degli Etruschi ci andranno mai, sono stati spesi fior di quattrini e tanti vengono ancora gettati al vento con laffitto dei locali in via Bulgaria (molte decine di migliaia di euro allanno e per molti anni, ndc) ma ancora non dato sapere cosa il Comune voglia fare. Abbiamo chiesto a Regione, Stato e Comunit europea fondi straordinari di finanziamento per riuscire a ridare a quella struttura una funzione centrale e culturalmente importante ha detto di recente Bonifazi. Ma politichese. Lo stesso sindaco infatti nel febbraio 2011 diceva: Il progetto di portarla alla Cittadella dello studente sar terminato nel giro di tre anni. Peccato che la Provincia, proprietaria del terreno su cui doveva essere edificata la nuova Chelliana, non sia in condizione di assicurare quasi nulla e poi, come ribadito dallo stesso Bonifazi la situazione finanziaria si complicata. Attenzione per al colpo di scena: per mettere a nuovo il Mensini Si passati da un preventivo di 2 milioni e 200 mila euro di spesa a quattro milioni. Da parte mia non ho mai escluso di poter riportare in via Mazzini la biblioteca. Ho invece sempre espresso forti perplessit sui denari da sborsare ha esclamato di recente ancora una volta il primo cittadino. Stai a vedere che alla fine lunica strada percorribile sia quella iniziale. Fosse cos, chi lo spiega ai grossetani il balletto pluriennale che ha accompagnato il Mensini lungo 18 anni? Roba da mal di testa.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news