LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

napoli. Gli alberi della Villa comunale affidati ai privati
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno 1/5/2013

Se ne occuper ditta di Melito. Mille i giardinieri del Comune, ma sono anziani

NAPOLI - Il Comune affida in appalto la manutenzione degli alberi della villa comunale. Il provvedimento di palazzo San Giacomo, pubblicato di recente all'albo pretorio, d corso ad una gara varata alla fine del 2011 e destinata, appunto, ad individuare l'impresa alla quale delegare la cura delle alberature. Importo complessivo, iva inclusa, 18 mila euro. Responsabile unico del procedimento Vincenzo Campolo, agronomo e funzionario del sevizio parchi e giardini dell'amministrazione. L'aggiudicataria una societ di Melito, Verde Golfo sas, che fa capo all'imprenditore Salvatore Marrone e che effettuer gli interventi fino all'esaurimento della somma. Finora, per, non ha neppure iniziato. Dopo l'aggiudicazione provvisoria della gara c' stata la necessit di integrare la documentazione, riferisce Marrone, e questo ha provocato il protrarsi delle pratiche. Recentemente proprio il parco pubblico tra la Riviera di Chiaia ed il lungomare finito al centro di numerose polemiche, provocate dalla decisione di abbattere 31 tra palme, lecci e pini, in quanto malati e quindi instabili. Le operazioni sono cominciate da qualche settimana. Con l'appalto relativo alla Villa comunale procede speditamente il processo di privatizzazione della manutenzione del verde pubblico. Gi il 31 dicembre 2012, infatti, la giunta comunale di Napoli aveva autorizzato con una delibera l'architetto Giuseppe Pulli, in qualit di dirigente pro tempore del servizio di qualit dello spazio urbano, ad affidare in esterna il servizio di potatura. Importo previsto per il 2013: circa 35.000 euro.
Il provvedimento era motivato, tra l'altro, con una relazione dalla quale traspariva una situazione del servizio parchi e giardini che definire al collasso sarebbe perfino un eufemismo. In particolare, si sottolineava: I tre automezzi (destinati alle potature, n.d.r.) sono vetusti, fuori uso per avaria, privi di revisione ed al momento non riparabili. Ancor prima, quando era in carica la giunta Iervolino ed era assessore all'ambiente Gennaro Nasti, il Comune aveva gi proceduto ad appaltare in pi occasioni ad imprese esterne la potature delle alberature di alto fusto.
Come e perch tutto ci possa accadere, in una metropoli che conta oltre un migliaio di giardinieri, tra quelli in servizio nei parchi cittadini e quelli che fanno capo alle Municipalit, questione che non cessa di stupire i napoletani. Anche perch, giova sottolinearlo, nelle fila dei giardinieri militano una settantina di potatori. Il punto , sostengono dall'ufficio parchi e giardini, che molti di essi sono in l con gli anni, inabili a svolgere gran parte delle mansioni e men che meno idonei a potare.



news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news