LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'AQUILA: ITALIANOSTRA, 5/5 INCONTRO DEGLI STORICI DELL'ARTE SU RICOSTRUZIONE



(AGENPARL) - Roma, 02 mag - Il prossimo 5 maggio gli storici dellarte sono chiamati a riunirsi allAquila. la prima volta che tutti gli storici dellarte si incontrano: senza distinzioni tra insegnanti di scuola, professori universitari, funzionari del Mibac o di altri enti, studenti, dottorandi, laureandi, pensionati. (Guarda il video) Lo faranno allAquila, perch se nella distruzione del monumentale centro della citt, devastato dal terremoto del 2009, vediamo lannullamento della nostra stessa missione culturale civile, sentiamo il dovere di partecipare alla ricostruzione, che sta finalmente e faticosamente ripartendo.

Lo stato terribile dellAquila, divisa tra monumenti annullati e new towns di cemento, una metafora perfetta di un Paese che affianca allinarrestabile stupro edilizio del territorio la distruzione, lalienazione, la banalizzazione del patrimonio storico monumentale, condannando cos allabbrutimento morale e civile le prossime generazioni. Gli storici dellarte vogliono dire con forza che giunto il momento di ricostruire, e di farlo attraverso la conoscenza : ricostruire, restaurare e restituire alla vita quotidiana dei cittadini il centro dellAquila; ricostruire il tessuto civile della nazione; ricostruire il ruolo della storia dellarte come strumento di formazione alla cittadinanza e non come leva dellindustria alienante dellintrattenimento culturale. Guarda il servizio realizzato da Maria Rosaria La Morgia, BellItalia Rai3 del 23.03.2013 (da 00:25:00) Programma (scarica il pdf) Dalle 11 (appuntamento alla Fontana Luminosa) alle 13 gli storici dellarte visiteranno, in corteo o silenziosa processione, i luoghi simbolo del patrimonio monumentale colpito dal sisma e abbandonato a se stesso. Dalle 14 alle 17 (nella chiesa San Giuseppe Artigiano (ex San Biagio dAmiternum) si riuniranno in assemblea che si articoler in tre gruppi di interventi: la voce dellAquila; la testimonianza dellEmilia egualmente colpita dal terremoto nel suo patrimonio; e infine alcune riflessioni generali sul senso della storia dellarte in relazione alla scuola, alla tutela, alla ricerca. La lettura di brani fondamentali della letteratura artistica italiana accompagner questa articolazione, collegando i nodi del presente ad una identit secolare. Introdurr Tomaso Montanari, concluder Salvatore Settis. LAquila 5 maggio. Storici dellarte e ricostruzione civile unidea di Tomaso Montanari, che cresciuta nella comunit scientifica degli storici dellarte italiani.

BENI CULTURALI: IL 05/05 IL MINISTRO BRAY ALLA MOBILITAZIONE DI STORICI DELL'ARTE A L'AQUILA


(AGENPARL) - Roma, 03 mag - Vedere con i propri occhi. Forse questo il principale dovere professionale di uno storico dell'arte. Ed proprio per questo che domenica prossima, 5 maggio, tutti gli storici dell'arte italiani si riuniranno all'Aquila: per vedere con i propri occhi la realt unica al mondo di un centro monumentale straordinariamente esteso e straordinariamente importante semidistrutto e non restaurato.
Ci sar anche il nuovo ministro ai Beni e Attivit culturali, Massimo Bray che ha confermato la sua presenza per lintera durata della manifestazione per ascoltare direttamente da LAquila lappello per la rinascita della citt. Un segnale davvero importante dopo anni di non-governo e malgoverno del patrimonio culturale italiano.
Se nellItalia del 2013 c un fronte in cui lo scempio del paesaggio e la distruzione del patrimonio artistico si fondono in un unico micidiale attacco alle libert fondamentali dei cittadini, quel fronte lAquila.
Finalmente, terminata l'orrenda esperienza del commissariamento, sono partiti i primi ventitr cantieri: ma chiese monumentali come il Duomo sono spesso ancora a cielo aperto, o sono protette da ridicoli teli, e dunque in preda alla pioggia e alla neve. E di questo passo ci vorranno oltre vent'anni per riavere l'Aquila 'come prima'. Ma a quel punto senza i cittadini: con un'intera generazione di non-cittadini cresciuta nelle noncitt che sono le new town.
Il rischio allora che qualcuno pensi di trasformare lAquila ricostruita in una specie di set cinematografico, o di disneyland antiquariale, fatto di facciate e gusci pseudoantichi che ospitano servizi turistici in mano a potenti holdings economiche. Si tratterebbe, cio, di fare allAquila in un colpo solo ci che un lento processo sta facendo a Venezia o a Firenze: deportare i cittadini in periferie abbrutenti e mettere a reddito centri monumentali progressivamente falsificati.
per questo che gli storici dell'arte devono andare all'Aquila: per portare, attraverso i loro occhi allenati, nella coscienza intellettuale di tutta Italia che cosa , veramente, la tragedia dell'Aquila; per avviare una vicinanza di tutta la comunit scientifica della storia dell'arte alla ricostruzione materiale dei monumenti, con tutti i problemi enormi che le sono collegati; per riscoprire la vera identit della loro missione professionale.
Per comprendere, cio, che la storia dell'arte non serve a intrattenere ricchi signori attraverso le mostre mondane della domenica pomeriggio, ma serve a restituire attraverso la conoscenza ai cittadini italiani l'arte e la storia delle loro citt.
All'Aquila il divorzio tra cittadini e monumenti tragicamente evidente: ma questo un destino che incombe su tutte le citt d'arte italiane.
Il 5 maggio gli storici dell'arte sono all'Aquila per affermare che non basta una ricostruzione materiale: il tempo di
una ricostruzione civile. Per l'Aquila, per l'Italia.
-Dalle 11 alle 13 corteo fra i luoghi simbolo del patrimonio monumentale colpito dal sisma e abbandonato a se stesso (partenza da Fontana Luminosa).
-Dalle 14 alle 17 chiesa San Giuseppe Artigiano" (ex San Biagio d'Amiternum assemblea con tre gruppi di interventi: la voce dellAquila; la testimonianza dellEmilia egualmente colpita dal terremoto nel suo patrimonio;
e infine alcune riflessioni generali sul senso della storia dellarte in relazione alla scuola, alla tutela, alla ricerca. La lettura di brani fondamentali della
letteratura artistica italiana accompagner questa articolazione, collegando i nodi del presente ad una identit secolare.

Interverranno: Tomaso Montanari; Don Gino Epicoco, parroco della chiesa di San Giuseppe Artigiano; Massimo Cialente, Sindaco dell'Aquila; Fabrizio Magani, Direttore regionale dei Beni culturali dell'Abruzzo; Paolo Muzi, Presidente Italia Nostra Onlus L'Aquila; Giandomenico Cifani, Responsabile ITC CNR L'Aquila; Antonello Alici, Presidente AAA/Italia Associazione Nazionale Archivi di Architettura contemporanea; Maria Pia Guermandi, Italia Nostra Onlus Emilia Romagna; Michele Dantini, TQ; Clara Rech, Presidente ANISA. Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dellArte; Alessandra Mottola Molfino, Consigliere nazionale di Italia Nostra Onlus; Marco Parini, Presidente Nazionale di Italia Nostra Onlus. Conclusione: Salvatore Settis.
Domenica 5 maggio gli storici dellarte si riuniranno allAquila. la prima volta che tutti gli storici dellarte si incontrano: senza distinzioni tra insegnanti di scuola, professori universitari, funzionari del Mibac o di altri enti, studenti, dottorandi, laureandi, pensionati.

Lo faranno allAquila, perch se nella distruzione del monumentale centro della citt, devastato dal terremoto del 2009, vediamo lannullamento della nostra stessa missione culturale civile, sentiamo il dovere di partecipare alla ricostruzione, che sta finalmente e faticosamente ripartendo.
Lo stato terribile dellAquila, divisa tra monumenti annullati e new towns di cemento, una metafora perfetta di un Paese che affianca allinarrestabile stupro edilizio del territorio la distruzione, lalienazione, la banalizzazione del patrimonio storico monumentale, condannando cos allabbrutimento morale e civile le prossime generazioni.

Gli storici dellarte vogliono dire con forza che giunto il momento di ricostruire, e di farlo attraverso la conoscenza : ricostruire, restaurare e restituire alla vita quotidiana dei cittadini il centro dellAquila; ricostruire il tessuto civile della nazione; ricostruire il ruolo della storia dellarte come strumento di formazione alla cittadinanza e non come leva dellindustria alienante dellintrattenimento culturale.

"LAquila 5 maggio. Storici dellarte e ricostruzione civile" unidea di Tomaso Montanari, che cresciuta nella comunit scientifica degli storici dellarte italiani. Con il sostegno di Italia Nostra Onlus.
Lo rende noto Italia Nostra Onlus.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news