LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - I finanzieri di Milano sequestrano a New York un Picasso da 11,5 milioni
Corriere della Sera-Milano, 27/06/2013

L'opera apparteneva a due coniugi arrestati nel 2011 per bancarotta e peculato in un'inchiesta sui rifiuti di Napoli

La Guardia di finanza di Milano ha sequestrato a New York il quadro Compotier et Tasse, dipinto nel 1909 da Picasso, del valore di 11,5 milioni di euro. L'opera di propriet di Gabriella Amati, imprenditrice milanese arrestata nel 2011 per peculato e bancarotta. Il quadro era in esposizione in una galleria d'arte di New York e avrebbe dovuto essere venduto all'asta: luned le autorit statunitensi ne avevano bloccato la vendita.
LA PERQUISIZIONE - Il quadro stato trovato durante una perquisizione domiciliare eseguita lo scorso settembre dagli uomini del comando provinciale di Milano. Le fiamme gialle hanno scoperto che l'opera era riconducibile alla coppia di milanesi, Angelo Maj, ora deceduto, e Gabriella Amati, entrambi arrestati nel 2011 per bancarotta e peculato nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal pm di Milano Sergio Spadaro. Per i pm milanesi, marito e moglie erano stati gli amministratori di fatto della Aip (Azienda Italiana Pubblicit) dal 2001 al 2009. La Aip, che aveva sede a Milano, per dieci anni avrebbe riscosso le tasse sui rifiuti di Napoli e di altri Comuni, incassando oltre 50 milioni di euro, che non avrebbe mai versato agli enti locali. Ai coniugi e ad altri tre dirigenti della Aip era stata contestata anche l'ipotesi di bancarotta fraudolenta per una distrazione di 18 milioni di euro dalle casse della societ, che nel frattempo era fallita.

L'ALTRA INCHIESTA - Tracce del quadro di Picasso sono emerse nell'ambito di un'altra inchiesta della Procura di Milano, condotta dai pm Stefano Civardi e Mauro Clerici che nel 2012 aveva portato all'arresto dell'avvocato Mariano Baldini, vicino alla criminalit organizzata. L'avvocato casertano, con studio a Roma e Londra, sarebbe stato a capo di un'associazione a delinquere che attraverso un sistema di trust avrebbe protetto il patrimonio di alcuni pregiudicati. Tra le carte sequestrate, i pm hanno trovato la documentazione relativa ad un deposito di un quadro da 10 milioni in Svizzera effettuato da Gabriella Amati.

DIECI MILIONI DI ASSICURAZIONE - L'opera era assicurata per 10 milioni di euro. Gli inquirenti hanno cercato di rintracciare il quadro, che era transitato per diversi depositi in Svizzera per poi finire in una galleria d'arte di New York per essere venduto all'asta. Prezzo base, 11,5 milioni di dollari. I pm di Milano hanno chiesto una rogatoria e la polizia di New York ha bloccato la vendita del capolavoro, che ora nella disponibilit della magistratura milanese. Gabriella Amati, sentita dai magistrati, non ha voluto rivelare la provenienza del capolavoro.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news