LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SANTARCANGELO di ROMAGNA- Il Tar: Sfrattate Mutonia. A rischio il villaggio degli artisti
Enrico Bandini
Il fatto quotidiano, 26/06/2013

La comunit si stabilita nel 1991 nel paese in provincia di Rimini e si integrata con il resto dei cittadini tanto da diventare uno dei poli attrattivi del turismo locale. Ma il proprietario di un terreno adiacente si rivolto al tribunale. Ma ormai qui vivono "Mutoid" di seconda generazione

Devono andarsene i Mutoid. La comunit di artisti dorigine inglese dovr lasciare, nel giro di due mesi, larea di propriet del demanio nella zona della ex cava di via Traversale Marecchia, a Santarcangelo di Romagna. I Mutoid arrivarono a Santarcangelo nel 1991. A portarli in citt fu lex direttore artistico del Festival dei Teatri Antonio Pisani. La Romagna piacque tanto loro che decisero di stabilirvisi, dando vita al villaggio conosciuto con il nome di Mutonia. Figlia della rave culture britannica di fine anni Ottanta la Mutoid Waste Company si fatta conoscere in Italia per le sue sculture di grandi dimensioni, assemblate riciclando rottami metallici.

La comunit negli anni cresciuta, si ben integrata con il paese e ormai esiste una seconda generazione di Mutoid, bambini nati, cresciuti a Santarcangelo e iscritti alle scuole elementari cittadine. Il campo abitato da qualche decina di persone nella stagione calda, mentre dinverno, quando il clima pi rigido e per scaldarsi si pu contare solo su qualche stufa, restano solo quelle famiglie che hanno radici stabili a Santarcangelo. La citt e il consiglio comunale fa sapere Giovanni Razzani, responsabile delle relazioni esterne del Comune hanno sempre tutelato il gruppo di artisti che ci ha dato tanto. Solo per citare alcune iniziative ha dato vita a laboratori per il riuso dei materiali riciclabili e a progetti nelle scuole. A riprova del legame di amicizia e della convinzione che i Mutoid possano rappresentare anche unopportunit di promozione per il turismo locale, il Comune ha dedicato loro una pagina dello Iat, il servizio informazioni e accoglienza turistica.

Nonostante ci gli abitanti di Mutonia saranno costretti ad abbandonare larea vicina al greto del Marecchia. I problemi per loro sono iniziati quando il proprietario di un terreno adiacente si rivolto al Tar per far s che il Comune verificasse che il villaggio fosse in regola. I sopralluoghi hanno prodotto rilievi cartografici, dai quali i giudici hanno rilevato difformit dal punto di vista urbanistico. Al villaggio di muratura non c quasi nulla: tutto precario. Semplici tettoie sono diventate laboratori e le officine dove i Mutoid lavorano sono ospitate in container. Loro vivono in roulotte, vagoni-rimorchi. In seguito al pronunciamento del Tar il Comune ha emesso unordinanza di demolizione e rimessa in pristino. Lamministrazione si dunque basata su una giurisprudenza secondo la quale il fatto che le roulotte siano fisse al suolo da molto tempo le equipara a vere e proprie abitazioni. Ora i Mutoid possono solo fare ricorso al Tar dichiara Razzani Alcuni hanno gi preso contatti con gli avvocati: potranno avanzare una richiesta di sospensiva dellordinanza, sulla quale poi dovrebbe esprimersi il Tar. Ci permetterebbe loro di prendere perlomeno tempo e intanto la Soprintendenza di Ravenna potrebbe avere risposto alla richiesta che le abbiamo inviato come Comune di valutare la rilevanza paesaggistica dellinsediamento Mutoid.

A Mutonia in questi giorni c perplessit e sconforto. Andy arrivato al campo nel 1993 dalla Scozia, aveva 23 anni e in tasca una laurea appena conseguita. Oggi noto soprattutto per essere il leader dei Rockn'roll Kamikaze e fino a 3 anni fa degli Hormonauts. Quella casa mia afferma Da quando siamo arrivati la legge stata cambiata pi volte sotto i nostri piedi o sotto le nostre ruote, dovrei dire, visto che viviamo in roulotte. Prima il villaggio era in un terreno privato, poi passato al Comune, che ci deve mandare via perch una persona sola non ci vuole. Noi non facciamo casino, di rave non se ne organizzano da 10 anni e abbiamo fatto tutto ci che cera da fare per cercare di rendere il campo a norma: abbiamo messo in regola le fognature, gli allacciamenti della corrente. Ci costato tanti soldi.

Oltre a Andy rischia di perdere casa Lupan, nome darte di Lucia, unartista di origine veneta che vive a Mutonia dal 1996. Se ce ne dovessimo andare dice non vedo al momento un altro posto che ci possa accogliere in quattro e quattrotto e poi con la crisi bestiale che c adesso la scultura ne risente: nel monumento in cui saremo costretti a eliminare tutti i manufatti, tutti i laboratori e spostarci, non so quanti di noi valuteranno opportuno restare in Italia. Questo posto mi entrato nel cuore e ci sentiamo tutti santarcangiolesi. Io ho anche una figlia che frequenta lasilo comunale. Siamo toccati dalla solidariet che stiamo ricevendo dalla popolazione, ma ora siamo nelle mani di un avvocato. Il legale Stefano Valeriani conferma di essere al lavoro per ottenere la sospensione dellordinanza: Stiamo preparando il ricorso al Tar dichiara nel quale cercheremo di fare emergere eventuali profili di illegittimit dellordinanza emessa.

Precaria Mutonia, precario il Comune, che dal 20 giugno stato commissariato, perch la giunta stata battuta in consiglio sul bilancio. Che ne sar dei Mutoid, in questo scenario di incertezza amministrativa, lo stabilir il Tar, ma intanto gli artisti ex-girovaghi continuano a sperare che il paese non li abbandoni e si batta per proteggere Mutonia cos com, unisola di creativit e utopia romanticamente anarchica.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news