LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - La rotta dei grani, nel cuore della storia siciliana
Jana Cardinale
LA SICILIA Venerd 02 Agosto 2013

Il tema trattato alla tavola rotonda organizzata dalla Fondazione Whitaker a Mozia



Il grano la storia della Sicilia. Delle sue tradizioni sacre, delle sue feste popolari. Il grano racchiude la storia della trasformazione del paesaggio siciliano, basti pensare alle lotte servili, ai latifondi. A Demetra, dea del grano, appunto, e dell'agricoltura. Attorno al grano ruota la storia dell'economia e del commercio di Sicilia, ed per questo che importante accogliere un progetto di recupero delle rotte del grano, e farne un grande attrattore culturale per questa nostra terra. Ha esordito cos l'Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell'Identit Siciliana, Mariarita Sgarlata, alla tavola rotonda, organizzata dalla Fondazione Whitaker a Mozia, dal titolo "La Rotta dei grani", alla quale sono intervenuti anche Sergio Gelardi, dirigente generale del Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identit Siciliana, Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare, Francesco Vescera, responsabile del progetto "La Rotta dei grani" e Valeria Li Vigni, direttore del Museo Interdisciplinare regionale "Agostino Pepoli" di Trapani. Questo convegno sul grano - ha detto proprio Tusa - inteso come momento utile a riappropriarci delle nostre origini, della consapevolezza dell'importanza di questo elemento fondamentale per la nostra dieta. Parliamo anche dei grani antichi, che fanno bene alla nostra salute, e in assoluto di questa materia prima di cui va recuperata la storia, creando un vero e proprio archivio, cos come la sezione dell'agricoltura di Caltagirone. Il partecipato incontro di Mozia, inserito nel ciclo di iniziative denominato "I gioved dei Whitaker", stato voluto per riprendere una serie di incontri con la cittadinanza recuperando tematiche care a Giuseppe Whitaker, per approfondire argomenti strettamente legati alle nostre origini e di rilancio dell'identit siciliana e della nostra cultura. A specificarlo stata Valeria Li Vigni, preceduta dall'avvocato Diego Maggio, presidente del Club dei Paladini dei Vini di Sicilia, che ha colto l'occasione per intervenire rilanciando l'antico e mai perduto desiderio che Mozia diventi patrimonio dell'Unesco. Mozia la perla dell'archeologia di tutto il Mediterraneo e non solo della provincia di Trapani - ha evidenziato l'archeologa della Soprintendenza di Trapani Rossella Giglio, e valorizzarla equivale a dare una possibilit in pi al turismo culturale, ed obiettivo degli enti preposti proprio a promuovere le nostre ricchezze nel mondo. Tra le novit emerse durante l'iniziativa c' quella del ritorno, tanto atteso, sull'isola dell'Efebo di Mozia, assente, perch in giro per il mondo, dal 5 maggio del 2012. Il rientro previsto dal "Getty Museum" di Malib il 19 agosto - ha detto l'Assessore Sgarlata - e potrebbe fermarsi qui o andare a Cleveland.


02/08/2013



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news