LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Appello degli allievi della Scuola di Specializzazione in Archeologia di Salerno. La disperazione dei giovani

Ci scrive Simone Foresta:

Gentile Redazione,
Durante lesame di diploma degli studenti della Scuola di Specializzazione in archeologia classica, orientale e medievale dell'Universit di Salerno,
a. a. 2003-2004, stato letto un documento per informare tutti i presenti della drammatica situazione in cui versano ricerca e tutela del patrimonio archeologico, e per chiedere alle massime cariche istituzionali dello Stato
risposte.

Invio il documento di protesta e la lettera di accompagnamento inviata al Presidente della Repubblica e ai rappresentanti dello Stato interessati.

Il desiderio di diffondere la disperazione degli studenti e chiedere in modo ampio e condiviso risposte ai nostri problemi.

Cari Saluti e sentiti ringraziamenti
Simone Foresta


Al Sig. Presidente della Repubblica
Carlo Azeglio Ciampi

Al Presidente del Senato della Repubblica
Prof. Marcello Pera

Al Presidente della Camera
On. le Pier Ferdinando Casini

Al Presidente della 7^ Commissione permanente del Senato
Sen. Franco Asciutti

Al Presidente della 7^ Commissione permanente della Camera
On. le Ferdinando Adornato

Al Ministro per i Beni e le Attivit Culturali
On. le Giuliano Urbani

Al Ministro dellIstruzione, dellUniversit e della Ricerca
On. le Letizia Moratti

I troppi e gravi problemi accumulatisi e non risolti nellambito archeologico rendono esasperata ed esasperante la ricerca, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio archeologico, e rendono urgente il bisogno di garanzie e sicurezze per chi con competenze complesse ed ampie si occupa della conoscenza e della conservazione del patrimonio culturale dello Stato.
Si riporta di seguito il documento letto pubblicamente durante lesame di diploma degli allievi della Scuola di Specializzazione in archeologia classica, medievale ed orientale, a. a. 2003-2004, dellUniversit degli Studi di Salerno, il giorno 22 Marzo 2005, nellAula 4 del Dipartimento di Beni culturali, in cui sono state espresse le preoccupazioni e le richieste degli studenti.

Simone Foresta
Dottore specializzato e portavoce degli studenti
Piazza Vanvitelli 33
81100 Caserta
simofore@tin.it

____________________________

Al Direttore della Scuola di Specializzazione in archeologia classica, medievale ed orientale dellUniversit degli Studi di Salerno
Prof. sa Renata Cantilena

Al Direttore del Dipartimento di Beni culturali,
Prof. sa Angela Pontrandolfo

Ai Docenti relatori e correlatori

Ai presenti tutti

E doveroso ringraziare la prof. sa R. Cantilena, la prof. sa A. Pontrandolfo e tutti i docenti per la sensibilit e lattenzione mostrata verso i disagi di noi studenti e per la possibilit concessaci di leggere il presente documento.
Preoccupati per i recenti sviluppi legislativi nellambito della tutela del patrimonio artistico ed ambientale, gli allievi della Scuola di Specializzazione in archeologia classica, medievale ed orientale dellUniversit degli studi di Salerno desiderano rendere noto a tutti i presenti la drammatica situazione in cui versa la ricerca e denunciare lo smantellamento sistematico del sistema italiano di tutela.
La nostra volont quella di informare tutta lopinione pubblica del nuovo gravissimo assalto al principio costituzionale che difende il patrimonio culturale, cos come lo ha definito il prof. S. Settis, Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa.
Attualmente il patrimonio archeologico ed artistico italiano seriamente a rischio, e anche le Scuole di Specializzazione, istituite con il duplice scopo di approfondire la preparazione scientifica e laddestramento tecnico-pratico nel campo delle discipline archeologiche e di fornire le competenze professionali finalizzate alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico (D. P. R 162 del 10 Marzo 1982), sono svilite nelle loro funzioni.
Mentre le Scuole continuano a formare e ad abilitare studenti alla professione di futuri funzionari ministeriali, contestualmente si assiste allo svuotamento delle funzioni delle Soprintendenze, sommerse da una burocrazia defatigante e minacciosa. Pochi o nulli i concorsi per assumere personale nuovo, troppo alta let media dei funzionari ministeriali e le amministrazioni sono al collasso.
La previsione che entro 15 anni le Soprintendenze spariranno e con esse la ricerca, la valorizzazione e soprattutto la tutela del nostro patrimonio, con unazione in palese contrasto con lart. 9 della Costituzione, in cui si afferma che La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Il bisogno immediato del nostro Paese, straordinario per la ricchezza del patrimonio archeologico e artistico, , infatti, la tutela che richiede necessariamente lassunzione di responsabilit giuridiche, oltre che scientifiche, le quali possono essere affidate esclusivamente dagli organi dello Stato.
A questo bisogno direttamente associata lesigenza viva di un albo e di un ordine professionale degli archeologi con la conseguente formalizzazione del riconoscimento della professione che permettano il rispetto di una
deontologia professionale e diano regolamentazione ad un ambito sempre pi precario e improvvisato.
A conclusione del nostro ciclo ulteriore di studi chiediamo con forza al Presidente della Repubblica e alle massime cariche dello Stato il rigoroso rispetto della nostra storia, della nostra identit e dei principi costituzionali che ne garantiscono lesistenza. Contestualmente reclamiamo, il diritto di poter partecipare a nuovi concorsi e di esercitare totalmente e con le adeguate garanzie la professione a cui le Scuole di Specializzazione abilitano, professionalit di cui preminentemente il nostro paese ha un vitale bisogno.

Gli Allievi

Fisciano, 22-3-2005



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news