LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Guerra sui turni festivi dei custodi la Regione chiude siti e musei
di ANTONIO FRASCHILLA
LA REPUBBLICA (03 gennaio 2014)




Palazzo dei Normanni garantir la fruizione dei propri beni sette giorni su sette non pi di tre mesi all'anno. Chiusi i musei la domenica, fino ad aprile per i siti principali come i parchi archeologici di Agrigento, Segesta e Selinunte o i teatri antichi di Taormina e Siracusa, mentre gli altri spazi rimarranno chiusi nei giorni festivi fino a met giugno


SENZA soldi in cassa e con un esercito di custodi a libro paga, la Regione cosa fa per far quadrare i conti? Chiude i musei la domenica, fino ad aprile per i siti principali, i gioielli di famiglia come i parchi archeologici di Agrigento, Segesta e Selinunte o i teatri antichi di Taormina e Siracusa, mentre gli altri siti rimarranno chiusi nei giorni festivi fino a met giugno. Poi tutti riapriranno anche la domenica nei mesi estivi, ma dopo caleranno di nuovo il buio e il silenzio: a settembre chiuderanno i battenti per tutti i giorni festivi fino a dicembre. In sintesi, la Regione garantir la fruizione dei propri beni sette giorni su sette non pi di tre mesi all'anno.

E Crocetta boccia l'assessore: "I musei devono restare aperti"

Eccolo, messo nero su bianco dal dirigente generale dei Beni culturali Sergio Gelardi, l'ultimo paradosso tutto siciliano: quello che vede annunciare ogni anno da soprintendenti e assessori regionali di turno il rilancio di "un motore culturale ed economico che non ha pari nel resto d'Italia", mentre adesso si mettono i lucchetti a monumenti che il mondo invidia all'Isola proprio la domenica e nei festivi. Nei giorni che fanno registrare il 40 per cento degli incassi gi magri dei beni di Sicilia che, messi tutti assieme, hanno un fatturato pari al solo parco archeologico di Pompei, circa 16 milioni di euro. E adesso il paradosso approder anche all'Ars, grazie a un'interrogazione di fuoco firmata dal deputato Ncd Vincenzo Vinciullo e dalla grillina Valentina Zafarana: "Qualcuno deve pagare per questa follia che rischia di costare cara sia in termini d'immagine, con i turisti che non potranno accedere ai musei nei fine settimana, sia in termini economici, visto che caleranno certamente gli incassi", dicono in coro.

La scorsa settimana Gelardi ha inviato una nota a tutti i dirigenti e i soprintendenti siciliani, con la programmazione delle aperture e chiusure nei festivi di tutto il 2014. Una decisione calata dall'alto dopo le innumerevoli richieste fatte ai responsabili dei siti per avere in tempo un piano di turnazione dei custodi che garantisca la fruizione "nei mesi di maggiore afflusso turistico", cio quelli estivi: "Nessuno ha risposto, anzi per evitare la chiusura dell'Abatellis domenica scorsa e il primo dell'anno sono stato costretto a firmare una nota per trasferire parte dei 25 custodi in servizio dal Salinas all'Abatellis", dice Gelardi. Per la cronaca, il Salinas ancora chiuso per restauri: cosa ci fanno quindi ben 25 custodi l non molto chiaro.

Resta il fatto che, non avendo ricevuto alcuna risposta, Gelardi, imbufalito per la scarsa attenzione su "una decisione cos importante", ha preso carta e penna e d'imperio ha approvato un piano per tutti: "Non avevo altra scelta per garantire l'apertura nel periodo estivo", dice. I soprintendenti, insomma, non vogliono affrontare la grana della turnazione. Grana che, puntuale, si ripete ogni anno nonostante i 1.200 custodi in servizio, tra interni e dipendenti della societ partecipata della Sas.

Il contratto di lavoro dei custodi prevede un numero massimo di giornate festive per ogni custode: "Da anni i turni sono autogestiti dagli stessi custodi e accade che tutti completino quelli che spettano per contratto nei primi mesi dell'anno, e poi chiedano il pagamento di straordinari a peso d'oro per gli altri mesi", dicono dall'assessorato ai Beni culturali.

Per i sindacati la colpa di questo stato dell'arte della Regione, che chiede ai custodi di fare pi festivi rispetto a quelli previsti dal contratto: "La violazione contrattuale scaturisce dall'avere individuato non il numero ottimale, bens il numero minimo di lavoratori necessari a tenere aperti i siti sette giorni su sette", dice Michele D'Amico, del Cobas-Codir.

Una cosa certa: a parte il giorno dell'Epifania, nel quale l'apertura dovrebbe essere garantita, dalla prossima domenica fino ad aprile tutti i siti saranno chiusi nei festivi. Come prescrive la programmazione fatta dal dipartimento. Cos, ad esempio, il parco della Valle dei templi rimarr chiuso "la domenica e i festivi" fino ad aprile e riaprir nei giorni rossi del calendario da maggio a settembre. Dal 17 ottobre fino al 21 dicembre torneranno i lucchetti all'ingresso la domenica. Cos come nei parchi archeologici di Segesta e Selinunte. Va peggio al teatro antico di Siracusa e al parco della Neapolis: qui la domenica e i festivi i battenti rimarranno chiusi fino al 21 giugno, poi riapriranno a luglio e agosto, per tornare a chiudersi dal 22 settembre fino al 21 dicembre.

La stessa programmazione di Siracusa prevista per l'Abatellis di Palermo o per il duomo di Monreale. Ancora, dalla prossima domenica fino a marzo chiuder la Villa del Casale di Piazza Armerina. "Qualcuno dovr rispondere di questo -
dice Vinciullo - Gelardi ritiri il provvedimento e dia 48 ore ai soprintendenti perch consegnino una programmazione seria che garantisca l'apertura per tutti i festivi dell'anno, pena la revoca della nomina". "Dobbiamo recepire subito la norma nazionale che consente ai musei di trattenere gli incassi per autogestirsi - dice la deputata 5Stelle Zafarana - evitando, come accade adesso, che tutto venga messo nelle mani della Regione ".



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news