LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carditello vada a Libera. la scelta pi giusta
Tomaso Montanari
Corriere del Mezzogiorno 11/1/2014

Lo Stato si dunque ripreso Carditello. Come ha ben visto Gian Antonio Stella, un altro successo del ministro per i Beni Culturali Massimo Bray: che fa serie con l'aver affidato Pompei alle mani giuste, e con la restituzione definitiva dei Bronzi di Riace agli italiani. Tre successi importanti anche perch sono concentrati al Sud: dove anche il patrimonio versa in condizioni particolarmente drammatiche.
Certo, ci si potrebbe chiedere perch, una volta tanto che un monumento cos importante era in mani private, lo Stato se lo sia dovuto riprendere: se Banca Intesa avesse fatto la sua parte, forse tutta la retorica del privato-che-salva-il-patrimonio avrebbe potuto diventare non dico credibile, ma forse meno ridicola. Invece no, lo Stato non ha avuto scelta: perch l'unica alternativa concreta al rimetterci i soldi pubblici era quella di abbandonare Carditello ad una distruzione che si stava avvicinando ogni giorno.
per questo che non riesco a comprendere la polemica dell'ex assessore ai Beni culturali di Bassolino, Claudio Velardi, il quale ha scritto sul suo blog che il ministro Bray non sa che il tema della propriet dellenorme quantit di beni culturali esistenti nel Mezzogiorno e in Campania lultimo dei problemi. E che quello della terribile camorra che incombe sugli appalti eccetera solo il penultimo. Il primo, fondamentale problema che nessuno sa cosa fare di questi beni, nessuno si sforza di capire come questi beni vanno messi a reddito. Perch tu puoi investire una valanga di soldi per ristrutturarli (e la ristrutturazione di Carditello distrutta coster meglio, costerebbe, perch non si far mai due occhi della testa), ma prima di tutto devi sapere "cosa farne" e "come gestirli".
E dunque andava forse meglio il ministro Ornaghi, che venne a Carditello, inorrid, promise e poi scomparve nel nulla?
Certo, l'acquisto solo l'inizio. Ma, come un tempo Gianni Rodari insegnava ai bambini, chi non parte, in verit, /in nessun luogo arriver.
Cosa fare di Carditello? L'idea pi ovvia di riportarla alla sua antica vocazione: essere il centro di una grande tenuta agricola produttiva. Una prospettiva diversa dalla musealizzazione, diversa dalla mortifera destinazione ad uffici. Una prospettiva capace di ricollegare il monumento alla sua terra e ai suoi abitanti. Come farlo? Io credo che l'idea pi forte, sul piano pratico ma anche su quello simbolico, sarebbe affidare Carditello e le sue terre a Libera Terra, di don Luigi Ciotti. Per la sua capacit agricola e imprenditoriale, e per il messaggio fortissimo di legalit che ne scaturirebbe: Carditello deve diventare il segno del riscatto di quel territorio massacrato dalle discariche, dal potere della Camorra e dal degrado.
Accanto a Libera potrebbero essere coinvolte le associazioni, a partire da Agenda 21 (e la donazione di 50.000 euro decisa da Fai ieri per festeggiare l'acquisto il migliore dei viatici) e le universit che si occupano di patrimonio monumentale. Ma l'importante che sia chiaro che a Carditello tornato lo Stato: lo Stato comunit, lo Stato come progetto di civilizzazione.
Certo, almeno che non preferiamo continuare a dirci che tutto inutile sempre.





news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news