LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Interrogazione presentata dal senatore del Pd, Walter Tocci, sullo stallo delle linee guida ministeriali per lappalto dei servizi museali

INTERROGAZIONE
Al Ministro dei beni e delle attivit culturali e del turismo. -
Premesso che:

il decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni, all'articolo 117 stabilisce che negli istituti e nei luoghi della cultura possono essere istituiti servizi di assistenza culturale e di ospitalit per il pubblico;
l'art. 14 del decreto-legge 1 ottobre 2007, n. 159, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222, affida ad un decreto di natura non regolamentare del Ministro per i beni e le attivit culturali la disciplina dell'organizzazione integrata dei servizi aggiuntivi nei musei e negli istituti dello stesso Ministero, sulla base dei principi e dei criteri previsti nel medesimo articolo; Spetta, dunque, al Ministero dei beni e delle attivit culturali e del turismo emanare i nuovi bandi di gara;
gli ultimi bandi risalgono al giugno 2010, per la concessione di servizi al pubblico nei musei e aree archeologiche statali;
nel corso degli ultimi quattro anni lAutorit di Vigilanza sui Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha bocciato i bandi di gara per i servizi al pubblico dei musei e siti archeologici (bookshop, caffetterie, biglietterie, ristoranti ecc). Delle ventitre gare previste soltanto due sono state portate a compimento (Ravenna e Paestum) mentre le altre sono state annullate, ritirate o bloccate dai Tribunali Amministrativi Regionali. Tra queste, le concessioni per i maggiori musei e siti italiani, quelli di Roma, Napoli, Pompei, Firenze, che rappresentano la met del valore complessivo di tutte le concessioni previste; infatti, su un totale di 675 milioni di euro stanziati a favore di 66 siti, ben 335 sono stanziati a favore dei siti e dei musei presenti nelle suddette citt;
Fin dallinizio era sembrato che i bandi varati dal Ministero fossero in contrasto con una serie di norme sui Contratti pubblici, diverse associazioni del settore avevano rilevato fin dall'inizio diversi elementi di contrasto tra alcune disposizioni contenute nei diversi bandi con alcune norme contenute sui Contratti pubblici;
considerato che:
quasi tutte le concessioni sono scadute, alcune da anni, e si procede solo attraverso l'adozione di proroghe, con serio rischi di incorrere nel danno erariale; infatti gli introiti lordi da servizi aggiuntivi sono passati da 29,6 milioni del 2001 ai 44,6 del 2011 (con un picco di 46,2 lanno prima), ovvero un incremento del 50,56%. La quota incassata dallo Stato passata da 4,6 a 6,1 milioni (+32,0%), mentre quella incassata dai privati ha subito un incremento molto pi consistente passando da 25,0 a 38,4, (+ 54,0 %);
nelle tre regioni dove maggiore l'incasso, ovvero Toscana (18,0 milioni), Lazio (17,2) e Campania (4,7), le percentuali dello Stato oscillano fra il 15,8 della Campania e il modesto 10,8 del Lazio, mentre al secondo posto si attestala Toscana. In particolare, relativamente alla citt di Roma la quota media della Soprintendenza per bookshop e gadget pari a circa il 23% ed la quota massima, mentre per gli altri servizi si osserva una sensibile riduzione 9,5 % sulla caffetteria, 7,5 su self service e ristoranti, 2,7 sulle visite guidate, fino allo 0,5 sulle audio guide;
nel decreto del Ministro per i beni e le attivit culturali del 29 gennaio 2008 - Modalita' di affidamento a privati e di gestione integrata dei servizi aggiuntivi presso istituti e luoghi della cultura (GU n. 88 del 14-4-2008 ) si dispone che alla luce dei principi ricavabili dalla disciplina in materia, sia necessario regolare il settore in questione con l'obiettivo non solo di migliorare la qualita' dei servizi aggiuntivi nella prospettiva di una maggiore fruizione da parte dell'utenza e valorizzazione del bene, ma anche di introdurre misure organizzative e gestionali idonee a rendere piu' efficiente e competitivo il comparto economico di riferimento;
la situazione di stallo che si venuta a determinare ha di fatto bloccato gli investimenti nei servizi museali da parte delle imprese che li gestiscono, mancando quindi gli obiettivi prefissati nel succitato decreto ministeriale. Lo stato di provvisoriet e di incertezza in cui tali imprese si vedono costrette od operare ha provocato uno scadimento dei servizi offerti a discapito degli utenti;
la legge 4/1993 (legge Ronchey), consentendo alle societ private di poter fornire i servizi aggiuntivi nelle strutture museali, aveva avviato percorso molto promettente, soprattutto agli inizi del 2000, quando i musei coinvolti erano notevolmente aumentati, passando da 41 a 139;
oggi, per, il fenomeno sembra essersi arrestato;
i servizi al pubblico nei musei avrebbero dovuto contribuire a migliorare l'accoglienza all'interno di tali strutture, rispondendo alle esigenze dei visitatori, italiani e stranieri;
il blocco dei bandi a cui stiamo assistendo da anni non ha certo favorito la collaborazione tra pubblico e privato che pure era parsa la soluzione pi favorevole per superare la difficilissima situazione in cui versano i beni culturali nel nostro paese;
una gestione efficace ed efficiente dei beni artistici attraverso un partenariato tra pubblico-privato pu costituire una fonte significativa di ricchezza per l'economia del nostro Paese;
si chiede di sapere:
se il Ministro interrogato non ritenga di dover adottare con sollecitudine ogni iniziativa utile a risolvere la difficile situazione in cui da anni versano i concessionari dei servizi e le soprintendenze relativamente ai servizi museali aggiuntivi;
se non ritenga di dover procedere con la massima sollecitudine all'emanazione delle linee guida in materia di attivazione ed affidamento in concessione dei servizi per il pubblico negli istituti della cultura italiani -la cui pubblicazione sollecitata anche dall'Unione Europea- nonch all'emanazione dei bandi di gara sui servizi aggiuntivi in questione;


Sen. Walter Tocci




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news