LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa. Appello contro una tutela amatoriale del patrimonio storico-artistico

Veniamo a sapere dalla stampa che il 3 febbraio scorso il prefetto di Pisa, Francesco Tagliente, ha convocato varie istituzioni locali per iniziative di supporto alla salvaguardia del patrimonio monumentale ed artistico della provincia, promuovendo di fatto la creazione di una task force per le nostre opere e monumenti. Da quel che si dice l'idea venuta al sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, che ha chiesto una riunione di coordinamento interistituzionale per valutare quali iniziative assumere per contenere i danni al patrimonio storico artistico monumentale, in un'ottica collaborativa che impegni tutti gli organismi utili allo scopo. Ci si chiede a quali danni si riferisca il sindaco: a quelli causati dal terribile terremoto in Emilia, che due anni fa costrinse alla chiusura della Biblioteca Universitaria di Pisa? O forse all'incuria degli ultimi tempi in cui egli stesso si trovato a governare la citt?
Come se fossero appena atterrati dalla luna, i soggetti riuniti al tavolo prefettizio (Comune di Pisa, Soprintendenza BAPSAE di Pisa e Livorno, Provincia di Pisa, Direzione Territoriale del Lavoro di Pisa, Direzione Generale Azienda USL 5, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, INAIL, Universit, Scuola Normale Superiore e Arcidiocesi) spiegano l'enorme pregio delle opere oggetto di ammirazione a livello mondiale e di attrazione, oltre che per i numerosi visitatori, soprattutto per gli studiosi e per l'insieme della comunit cultuale di altissimo livello nazionale ed internazionale. Il panorama presentato drammatico: si parla di degrado, danni, spesso irrisolti, carente manutenzione e di usura delle strutture e dei manufatti. Per questo i soggetti normalmente preposti alla tutela di quelle opere prima tra tutte la Soprintendenza concordano nel porre tempestivo rimedio alla situazione. Ma non gi il loro compito? No, l'idea quella di non svolgere pi le proprie funzioni, ma delegarle a volontari, perch le operazioni di recupero e manutentive non appaiono fronteggiabili con le sole risorse pubbliche. Stato ed enti locali abdicano alle loro funzioni e coinvolgono un'associazione amica (l'Associazione Amici dei Musei e Monumenti Pisani) affinch essa formi un Esercito della Salvezza di chiese, palazzi e musei. Non ci si preoccupa nemmeno di preparare i volontari nel settore della storia dell'arte e della tutela, quanto di munirli di tessera di riconoscimento, attrezzatura adeguata e formarli in materia di salute e sicurezza del lavoro. Come tutti sanno, storia dell'arte e restauro sono patrimonio diffuso, anche se sparito dall'insegnamento scolastico: tutti esperti, tutti restauratori.
Le istituzioni riunite in prefettura il 3 febbraio scorso paiono dimenticare l'articolo 9 della Costituzione (la Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione) affidandosi a quella che definiscono una Sezione specializzata di volontari di pronto intervento, che tanto ricorda la Guardia Padana nel campo della sicurezza. Non si pensa eventualmente di reclutare giovani laureati in Conservazione dei Beni Culturali o diplomati nelle scuole di restauro, ch loro specializzati lo sono per davvero ma volontari non vorrebbero e dovrebbero esserlo! Non ci sono soldi, dunque ci si affida a un'associazione privata composta da volenterosi appassionati di musei. Ma com' stata individuata questa associazione, gi invitata al tavolo del 3 febbraio scorso? Tramite un bando? Sulla base di quali criteri? Forse per i meriti nella sponsorizzazione, tra i tanti, del progetto degli Uffizi Pisani, ideati dall'ex Soprintendente Malchiodi? Non un caso, allora, che proprio a un ex Sovrintendente si intenda affidare il coordinamento generale.
Riteniamo dunque che la bozza d'accordo firmata il 3 febbraio a Pisa non sia da prendere sottogamba per i risvolti involontariamente comici (volontari in divisa che s'improvvisano storici dell'arte o restauratori), ed anzi tale documento costituisce un precedente preoccupante e assai grave a livello nazionale: lennesimo segnale di un paese in cui le istituzioni hanno ormai abdicato alle proprie funzioni.

Associazione culturale Artiglio
Lorenzo Carletti
Eliana Carrara
Cristiano Giometti
Stefano Renzoni



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news