LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il neo-soprintendente Osanna: A Pompei tra due settimane
Angelo Agrippa
Corriere del Mezzogiorno 28/2/2014

Conosco bene i problemi degli Scavi. Ma i lavori procedono con regolarit

Massimo Osanna, il professore di Archeologia classica e direttore della Scuola di specializzazione in Beni archeologici dell'Universit degli studi della Basilicata, che l'ex ministro dei Beni culturali, Massimo Bray, nomin con un incarico esterno soprintendente dell'area archeologica di Pompei, Ercolano e Stabia, oltre un mese fa, spera che il suo insediamento avvenga presto: La mia posizione dice sottoposta alla valutazione della Corte dei conti, ma credo che nell'arco di una decina di giorni possa definitivamente chiarirsi. Appena avr risolto anche il mio rapporto con l'Universit potr insediarmi: diciamo un paio di settimane.
Osanna si dice ottimista per natura. E non teme che i larghi tempi burocratici che hanno, sinora, concorso a rallentare di parecchio l'attivit della trojka nominata da Bray (oltre al soprintendente, il direttore generale Giovanni Nistri, che dal 2007 al 2010 ha guidato il comando Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale; e il suo vice, Fabrizio Magani, direttore generale dei Beni culturali e paesaggistici d'Abruzzo, nonch responsabile del progetto per la ricostruzione de L'Aquila) possano condizionare la resa dei lavori. Tutt'altro. A distanza spiega noto che si sta procedendo alacramente. Ho fatto qualche sopralluogo in modo informale, ho incominciato a conoscere i funzionari di Pompei. Insomma, c' una macchina che lavora senza intoppi. I controlli sugli appalti, cos come la sorveglianza, l'attenta cura che il generale Nistri e il direttore Magani stanno impiegando, costituiscono la migliore garanzia per il futuro. Io conosco bene Pompei, conosco l'ambiente e i problemi degli Scavi. Del resto, la Basilicata, la mia regione di provenienza, non distante. Tuttavia, voglio attendere che si completi la procedura del mio incarico per fare il punto ufficiale della situazione. Sebbene conclude Osanna la migliore conferma del lavoro che si sta facendo la fine dei lavori della Casa del Criptoportico. Gi, il primo, significativo giro di boa del Grande progetto per Pompei: l'investimento di 105 milioni di euro per la riqualificazione dell'area archeologica pi famosa al mondo. Oggi, e a distanza di 380 giorni dall'inaugurazione, avvenuta alla presenza del commissario Ue per le Politiche regionali, Johannes Hahn; del presidente della Regione, Stefano Caldoro; e dei tre ministri del governo Monti coinvolti nell'operazione (Anna Maria Cancellieri, per il ministero dell'Interno; Lorenzo Ornaghi, per i Beni culturali; e Fabrizio Barca, per la Coesione territoriale) termineranno gli interventi di restauro della Casa del Criptoportico. Circa 340 mila euro il costo di questa prima operazione sostenuta dall'Unione europea, dal governo nazionale e da quello regionale per arrestare il degrado degli Scavi, a cominciare adl crollo nella Casa dei Gladiatori. La seconda fase di interventi sar dedicata al restauro degli apparati decorativi (stucchi, pitture parietali e pavimenti a mosaico), di cui a breve partir il bando di gara. I lavori appena conclusi hanno interessato il consolidamento e il restauro delle strutture antiche, con la realizzazione di una passerella in legno che consentir la visione dall'alto degli ambienti termali ipogei e delle rispettive superfici decorate. Il tepidarium stato liberato dei detriti, portando cos in luce numerosi e interessanti frammenti di intonaci dipinti e di stucchi a rilievo. L'edificio sub gravi danni dal bombardamento che colp Pompei nel settembre 1943. I lavori terminati nei tempi previsti, nonostante il ribasso del prezzo su base d'asta, sono stati realizzati nel pieno rispetto degli standard di qualit ha dichiarato il soprintendente Luigi Malnati come accertato nelle verifiche del direttore dei lavori, utilizzando i materiali progettuali previsti dalla gara e consentendo cos un notevole risparmio di denaro per l'amministrazione. Intanto, di prossima chiusura i lavori di restauro alla Casa delle Pareti rosse. Ma sul ribasso del prezzo su base d'asta il presidente dell'Osservatorio patrimonio culturale, Antonio Irlando, ad attaccare: Sull'appalto della Casa del Criptoportico, unitamente a quello sulla Casa dei Dioscuri e della Casa di Sirico, era stata aperta un'indagine della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, poich i tre lavori di restauro sono stati aggiudicati tutti con ribassi superiori al 50% e con il record verificatosi proprio con la Casa del Criptoportico, i cui lavori sono stati assegnati con un importo decurtato del 56,7%, rispetto alla cifra iniziale di progetto. Un'inchiesta dalla quale attendiamo ora verit.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news