LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mostre e teatri crollano gli incassi Sos di Federculture "Il Comune si muova"
SARA GRATTOGGI
LA REPUBBLICA 22 giugno 2014



UN'EMORRAGIA che va fermata. Non usa mezzi termini Roberto Grossi, presidente di Federculture, anticipando alcuni dati del decimo rapporto annuale che verr presentato gioved al conservatorio di Santa Cecilia, alla presenza dei ministri ai Beni culturali e all'Istruzione, Dario Franceschini e Stefania Giannini, e del sindaco, Ignazio Marino. Come gi rivelavano i numeri del primo semestre, presentati a dicembre, il 2013 stato un anno nero per i consumi culturali nella capitale. A Roma lo scorso anno si registrata, infatti, una flessione a due cifre per molti settori: il teatro, in termini di spesa del pubblico, ha perso il 17%, la musica classica il 19%. Ma il dato peggiore quello delle mostre, che hanno registrato addirittura una flessione del 27%. E se l'investimento del Comune per la cultura nel 2008 era del 4%, nel 2013 sceso al 2,5% del totale del bilancio.

Ecco perch Grossi parla di un disegno tutto da ricostruire fuori dalla logica delle emergenze . Perch la capitale ce la pu e ce la deve fare, ma bisogna dimenticare il mito della Roma Caput Mundi e ripartire con umilt da una programmazione seria. Se la spesa del pubblico per la cultura nel 2013 andata male, stato anche perch mancava l'offerta afferma Grossi. Il Comune deve essere la cabina regia di questo cambiamento, ma con sussidiariet rispetto a altri soggetti come lo Stato, la Regione e i privati. Se Roma vuole tornare a essere il luogo della contemporaneit, come 10-15 anni fa, quando ha fatto questa scommessa con il Maxxi, il Macro e l'Auditorium, deve superare le paure e riprendere uno spirito di convergenza, con idee chiare, che riporti a investire su una nuova produzione. Un cambio di rotta non facile, soprattutto in un momento in cui la poltrona dell'assessorato capitolino alla Cultura vacante. Ci aspettiamo che superati i problemi del bilancio il sindaco faccia una scelta lungimirante trovando assessore in grado di far partire e mandare avanti questo processo auspica Grossi. Anche perch la cultura l'elemento che guida lo sviluppo. Dobbiamo smettere di parlare della crisi e iniziare a parlare di progresso. Occupandoci anche della qualit della vita delle persone e, quindi, di avere una citt non degradata.

Per quanto riguarda il contributo dei privati, pi volte auspicato dal sindaco Marino e dal ministro Franceschini, soprattutto per il restauro di mo- numenti e siti archeologici, Grossi fa notare: I dati dimostrano che quando crolla l'intervento pubblico, crolla anche quello privato che non investe laddove il pubblico non dimostri di crederci. Per questo dice l'invocazione di Franceschini rischia di cadere nel vuoto. Anche se fa bene i ministro a preoccuparsi per la Domus Aurea e per la Casa del Jazz. Perch se non ci sar un progetto di sviluppo per Roma legato alla cultura, difficilmente ce ne sar uno per il Paese.

Sulla possibile perdita di fondi per le Camere di Commercio, Grossi infine avverte: Se il decreto verr convertito cos com', perderemo il 50% del budget della Camera di Commercio, il che significa che a Roma perderemo quasi 10 milioni di euro fissi su realt come la Festa del Cinema, il Parco della Musica e Santa Cecilia.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news