LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Monumenti a rischio incendi. Resti archeologici tra sterpaglie e rifiuti. Il sindaco: Affidateli a noi e li salveremo
isabella di bartolo
LA SICILIA Venerd 27 Giugno 2014 Siracusa




Siti archeologici a rischio incendio. L'emergenza di questi giorni riguarda anche le aree storiche invase dalla vegetazione incolta con il conseguente pericolo di roghi.
Una situazione che gli enti pubblici cercano di fronteggiare con le poche risorse a disposizione di fronte a un patrimonio ARCHEOLOGICo tra i pi vasti dell'Isola. Basta fare un giro in citt per rendersi conto della situazione di incuria in cui si trovano alcuni simboli della Siracusa antica: da piazza della Vittoria alle Terme di via Arsenale.
La segnalazione della mancata manutenzione di questi tesori degli stessi visitatori costretti a fare i conti con erbacce e rifiuti che deturpano i reperti e impediscono cos la fruizione dei siti storici. All'interno del parco della Neapolis, per esempio, grazie alla sinergia tra Soprintendenza e Comune, sono state ripulite dalle sterpaglie le aree tutt'intorno al Teatro greco, all'Orecchio di Dioniso e il percorso delle Latomie. Fuori dall'operazione di pulizia resta invece l'Anfiteatro romano che, dopo la bonifica eseguita in occasione della "Giornata delle guide turistiche" che vide in campo Regione e Comune insieme, oltre all'associazione della guide turistiche, versa ora in condizioni di oblio.
Erbacce anche tra i resti del santuario di Demetra e Kore in piazza della Vittoria. L'area a ridosso del Santuario della Madonna delle Lacrime dovrebbe essere "adottata" da un club service sulla scia di una fruttuosa collaborazione tra enti pubblici e associazioni private che colma, appunto, la vacatio di interventi della Regione a causa della mancanza di risorse economiche.
Sterpaglie e rifiuti invadono anche l'Arsenale greco, a due passi dallo Sbarcadero di Santa Lucia. Un sito ARCHEOLOGICo di grande valore che, per, rimane fuori dai tour tradizionali e dalla programmazione di interventi. Lo stesso scenario nel vicino Bagno di Dafne: cos infatti chiamata l'area che custodisce i resti di un impianto termale bizantino e che si trova sotto i palazzi moderni di via Arsenale.
Invasa dalle sterpaglie anche l'area archeologica di via Riviera Dioniso il Grande, di competenza dell'ex Provincia. Mentre stata ripulita di recente la zona recintata di viale XX Settembre, in Ortigia, dove si trovano i resti delle mura urbiche. In questo caso, la competenza del Comune che ha provveduto ad avviare interventi urgenti sfruttando lo sbigliettamento: ovvero il 30% degli introiti dei biglietti di ingresso a siti e musei.
Con queste risorse sono stati avviati interventi-tampone in viale Epipoli, dove si trovano gli imponenti resti delle Mura Dionigiane. Attraverso una convenzione tra Comune e Soprintendenza, infatti, i soldi del cosiddetto sbigliettamento sono stati utilizzati dall'Amministrazione del sindaco Garozzo per alcuni interventi considerati urgenti in termini di valorizzazione e difesa del patrimonio cittadino.
Ieri, intanto, arrivata notizia del trasferimento ai comuni delle somme dello sbigliettamento che non avverr direttamente, attraverso le Soprintendenze, ma passer dalla Regione e avr una cadenza trimestrale. Si arricchisce di un nuovo capitolo la vicenda dei fondi derivanti dalla vendita dei biglietti per la visita dei monumenti e che la Regione ha deciso di gestire senza la mediazione degli uffici periferici. La nuova procedura scatter l'1 luglio e ha messo in allarme il sindaco, Giancarlo Garozzo, che nei giorni scorsi aveva preso posizione contro il tentativo, poi fermato, di spostare alla gestione degli uffici le somme dello sbigliettamento destinate ai comuni. La novit legata all'introduzione dei Pos fisici e virtuali nelle biglietterie delle principali citt turistiche siciliane, tra cui anche Siracusa con due siti: il parco della Neapolis e il museo Paolo Orsi. Secondo la nuova procedura, gli incassi andranno a finire tutti all'assessorato regionale ai Beni culturali che li girer al Comune con cadenza trimestrale e sulla base dei rendiconti fatti dalla Soprintendenza. Ed protesta.


27/06/2014



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news