LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeologi, architetti, restauratori e antropologi della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma: lettera aperta al Ministro

23 luglio 2014


LETTERA APERTA AL MINISTRO DARIO FRANCESCHINI


Siamo i direttori tecnici, archeologi, architetti, restauratori e antropologi del Ministero, in servizio presso la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma.
Negli ultimi 15 anni abbiamo partecipato, da protagonisti, a modificare limmagine di Roma che ha nellarcheologia la propria identit, riconosciuta universalmente.
Abbiamo costruito il sistema del Museo Nazionale Romano (Terme di Diocleziano, Palazzo Massimo alle Terme, Palazzo Altemps, Crypta Balbi), restaurato e aperto al pubblico grandi complessi nellarea centrale, dalle Colonne onorarie al Colosseo, al Palatino, dalla Piramide alle Terme di Caracalla, fino allAppia Antica e a importanti siti archeologici del suburbio della citt. Siamo abituati a progettare e portare avanti risanamenti difficili come quello della Domus Aurea, come Lei Signor Ministro ha potuto recentemente constatare.
A causa della ben nota riduzione del personale tecnico, siamo costretti a ricoprire pi incarichi contemporaneamente, con grave impegno di lavoro e responsabilit in prima persona, quali quelle derivanti dalle funzioni di Responsabile Unico del Procedimento, di Progettista e Direttore dei Lavori, secondo il codice degli appalti e la legge sulla trasparenza degli atti amministrativi. Ci troviamo quindi a operare, da anni, con enorme impegno anche di diretta responsabilit.
La nostra attivit si svolge - come quella di tutti i nostri colleghi delle altre Soprintendenze d'Italia, per lo pi gravati da difficolt anche maggiori per la cronica insufficienza di fondi e di risorse - senza distinzione tra tutela e opere per la conservazione e fruizione del patrimonio in un continuum che tiene saldamente insieme il territorio con i luoghi della conservazione e della conoscenza (laboratori, archivi documentali e fotografici, biblioteche, catalogo, depositi e magazzini) e della fruizione e della condivisione pubblica (aree archeologiche, musei, antiquaria). Con questa base si affermata una grande crescita del patrimonio della Soprintendenza, accompagnata da un consenso da parte dei cittadini e del pubblico internazionale, con un aumento del bacino di utenza, dal 1997 ad oggi, da circa 1 milione e mezzo a circa 6 milioni di visitatori. Tale attivit stata sostenuta anche da una vivacit culturale e impegno di studio e ricerca per la conoscenza sempre pi approfondita del patrimonio che ha prodotto mostre, eventi culturali, pubblicazioni, convegni, in una continua relazione e collaborazione con le istituzioni internazionali (Musei, Universit, Istituti di Cultura, Ambasciate, Capi di Stato e rappresentanti di Governi di tutto il mondo).
La crescita stata tale da indurre a considerare nella attuale Riforma la costituzione di vari Istituti autonomi derivandoli da una unica Istituzione che invece proprio per la sua unitariet ha conseguito i risultati e i successi universalmente apprezzati. Il nostro bene culturale pi prezioso il contesto, il continuum fra i monumenti, le citt, i cittadini; e del contesto fanno parte integrante non solo musei e monumenti, ma anche la cultura della conservazione che li ha fatti arrivare fino a noi" (S. Settis).
Uno smembramento della Soprintendenza che ad oggi, dopo alcuni anni di gestione autonoma, ha raggiunto un equilibrio tra introiti e spese con una efficienza tale da garantire la conservazione e la valorizzazione del patrimonio pi rilevante su scala nazionale, sia per i flussi turistici che per la variet dei luoghi della cultura, presenterebbe criticit oltre che sul piano culturale anche sul piano gestionale e organizzativo. Si tratterebbe infatti di prevedere una triplicazione dei direttori tecnici e dei relativi assistenti, una triplicazione del personale addetto a tutte le funzioni centralizzate, con il rischio di dispersione degli archivi storici, fondi e patrimonio librario e necessit di reperire nuovi spazi per uffici, oggi concentrati nelle sedi museali.
Il sistema del Museo Nazionale Romano si compone non solo delle quattro sedi, di cui tre di nuova acquisizione e realizzazione, ma anche dellAntiquario Palatino e del Museo del Foro, consistendo in una collezione progettata in forma coordinata e strettamente connessa con lintero territorio della citt.
In un momento in cui si pone lattenzione al rilancio della cultura e del turismo, chiediamo un incontro urgente con il Ministro Franceschini con la volont di contribuire alla migliore attuazione della Riforma.



Primi firmatari:
Giovanna Bandini
Maria Bartoli
Marina Bertinetti
Elisabetta Boschi
Anna Buccellato
Alessandra Capodiferro
Paola Catalano
Roberto Cereghino
Cinzia Conti
Laura Cianfriglia
Claudia Del Monti
Anna De Santis
Fedora Filippi
Paola Filippini
Maria Grazia Filetici
Patrizia Fortini
Rosanna Friggeri
Paola Germoni
Marina Magnani Cianetti
Renato Matteucci
Giuseppe Morganti
Cinzia Morelli
Stefano Musco
Roberto Narducci
Mauro Petrecca
Barbara Nazzaro
Rita Paris
Marina Piranomonte
Ida Anna Rapinesi
Rossella Rea
Giacomo Restante
Maria Maddalena Scoccianti
Renato Sebastiani
Mirella Serlorenzi
Laura Vendittelli



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news