LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Il Cristo rubato torna a casa. Piazza Armerina: domani la scultura lignea del 600 sar collocata al Museo diocesano
Esmeralda Rizzo
LA SICILIA Marted 12 Agosto 2014 Enna


Piazza Armerina. Domani alle 11 presso il museo Diocesano d'Arte Sacra sar restituita alla collettivit la scultura lignea del Cristo alla colonna, alla presenza del vescovo Rosario Gisana e del sindaco Filippo Miroddi. Dopo un meticoloso intervento di restauro curato dal Centro Regionale per la Progettazione e il Restauro, diretto da Enza Cilia Platamone, l'importante segmento della produzione artistica siciliana della seconda met del 600, che sembra riproporre l'immagine dell'Ecce Homo, tornato alla sua naturale bellezza per essere ammirato.
L'opera che entra a far parte dell'esposizione permanente del Museo - ha dichiarato Don Giuseppe Paci, direttore del Museo Diocesano - era stata trafugata il 21 febbraio 2005 dalla sacrestia della Chiesa di San Giuseppe per essere poi recuperata dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale l'11 maggio 2008.
Restauratore dell'opera Giovanni Calvagna che ha curato tale intervento presso i Laboratori didattici del Centro regionale per la progettazione e il restauro, nell'ambito della tesi di laurea del Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dell'Universit di Palermo. La tesi nella specie affrontato il tema della statuaria in un contesto museale, quale godimento estetico e cultura del restauro e inoltre ha approfondito la linea di ricerca sulle essenze legnose. Decisivo per il recupero di una cos pregevole testimonianza della scultura tardo medievale, anche a fini espositivi, stato il progetto tecnico- scientifico elaborato con la supervisione tecnica del Centro di Restauro, e per esso, dalla professoressa Angela Lombardo, in costante sinergia con la SOPRINTENDENZA di Enna, diretta dall'architetto Salvatore Gueli e, nello specifico, con il responsabile dell'Unit Operativa VI-Beni Storico artistici architetto L. M. Gattuso e referente Paolo Russo, storico dell'arte. L'aspetto intrigante conseguente all'intervento di restauro, - dichiara Enza Cilia - con la lettura critica e la valutazione dei risultati, consente di ipotizzare, in base alla raffigurazione, che l'ignoto artista ha voluto scolpire un Cristo di inusitata presenza spaziale, tale da far escludere le precedenti denominazioni di "Ges alla colonna"o "Ecce Homo" per giungere alla condivisa valutazione scientifica della rappresentazione iconografica del "Cristo della Passione. L'opera si colloca all'interno dei beni patrimonio dell'esposizione permanente del Museo e rientra a pieno titolo nell'allestimento della mostra dedicata all'arte recuperata. La mostra che stata inaugurata il 30 luglio e si concluder il 28 ottobre stata curata dal professor Giuseppe Ingaglio e per la logistica dall'associazione Domus Artis presieduta da Don Filippo Salamone.



12/08/2014



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news