LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Duomo di Monreale "sfregiato" i chioschi sotto sequestro restano davanti alla facciata
15 Agosto 2014 La Repubblica



IL PROVVEDIMENTO

di sequestro stato firmato a fine luglio e subito dopo sono stati apposti i sigilli agli otto chioschi di ferro che da anni vendevano souvenir proprio davanti al Duomo di Monreale: ma due settimane dopo la convalida del sequestro da parte del giudice Marina Pitruzzella, lo spettacolo che si offre alla vista desolante. I chioschi con tanto di cartello con su scritto "Sequestro" sono ancora l. Le saracinesche sono abbassate, ma le strutture restano a ridosso della chiesa nonostante i sigilli siano stati apposti perch le bancarelle realizzano un ingombro deturpante dell'intero complesso monumentale. Ma a cosa servito sequestrarli se i chioschi sono rimasti al loro posto? Una domanda che si fa l'intera Monreale che a settembre attende l'arrivo degli ispettori dell'Unesco che dovranno decidere se l'itinerario arabo normanno di Palermo, Monreale e Cefal pu diventare patrimonio dell'umanit.

Il giudice scrive a chiare lettere che il sequestro preventivo appare l'unico mezzo praticabile al fine di arginare la situazione di illegalit e di danno per il monumento e che ai sigilli alle bancarelle dovrebbe seguire la loro immediata rimozione dalla piazza. A occuparsene dovrebbe essere la Soprintendenza che stata nominata custode giudiziario: ma i Beni culturali non hanno n soldi n mezzi per farlo: L'unica cosa che possiamo fare scrivere ai proprietari dando loro l'ordine di rimuovere le strutture. Ma sembra improbabile che i titolari dei chioschi smontino di propria volont: dietro alla collocazione dei chioschi c' una storia lunga che passa attraverso un'autorizzazione che le strutture hanno ricevuto dall'amministrazione comunale e che ha fatto ritenere ai proprietari di essere in regola. Per anni, come si legge nel provvedimento di convalida, la Soprintendenza ha intimato all'amministrazione di revocare le autorizzazioni considerato che le strutture non hanno mai avuto il nulla osta dei Beni culturali. Ma i solleciti non sono serviti: secondo la Soprintendenza che aveva mandato l'ultima nota al Comune di Monreale il 5 giugno i chioschi sono abusivi nonostante la delibera di Consiglio comunale che assegna gli spazi. Il pm aveva addirittura chiesto il sequestro della piazza, ma il gip ha ritenuto sufficiente quello dei soli chioschi. Che adesso qualcuno dovr smontare. Lo spettacolo che offriamo ai visitatori orribile dice Massimiliano Lo Biundo, cittadino ed ex consigliere comunale di Monreale credo che serva una conferenza di servizi che porti all'immediato smantellamento dei chioschi e alla loro ricollocazione in un'area adeguata: non si pu ignorare che c' chi rimasto senza lavoro. sa. s.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news