LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Duomo di Modena, direttrice beni culturali ammette violazione regole su appalti
di Davide Turrini
il Fatto quotidiano | 9 agosto 2014


La responsabile regionale Carla Di Francesco coinvolta in prima persona nella vicenda dei 400mila euro di fondi pubblici per il restauro della cattedrale, assegnati tutti a un'unica ditta senza gara. Lei stessa dice: "Altrimenti si correva il rischio di interrompere i lavori e avere i ponteggi per chiss quanto"



Se la direttrice regionale per i beni culturali dellEmilia Romagna dichiara di non ritenersi vincolata dalla legge sui pubblici appalti, il ministro Franceschini la deve sollevare dal suo incarico. Lassociazione Italia Nostra di Modena e la senatrice Michela Montevecchi del Movimento 5 Stelle rivolgono un urgente appello al titolare del dicastero dei Beni Culturali in merito al comportamento della plurititolata dottoressa Carla Di Francesco, direttrice dei beni culturali dellEmilia Romagna, coinvolta in prima persona nella vicenda dei 400mila euro di fondi pubblici per il restauro del Duomo di Modena assegnati senza gara dappalto alla stessa ditta restauratrice di Castelfranco Emilia (Modena).

La dirigente ha recentemente ammesso di aver forzato la legge concedendo alla Candini Arte la possibilit di lavorare al restauro su quattro lotti da 100mila euro luno senza aver partecipato al regolare bando di gara. Lho fatto perch altrimenti si correva il rischio di interrompere i lavori e avere i ponteggi sul Duomo per chiss quanto, ha dichiarato alla stampa Di Francesco, che ilfattoquotidiano.it ha pi volte cercato di contattare senza ricevere risposta. La vicenda aveva fatto scattare nella primavera scorsa unindagine da parte della Ragioneria generale dello Stato, per conto del Ministero del Tesoro, che aveva contestato fra almeno altre tre criticit nelloperato della direttrice i quattro appalti diretti senza gara alla Candini Arte per la ristrutturazione del Duomo.
Pubblicit

Claudio Candini e la sua srl avevano lavorato al restauro della cattedrale modenese per la prima volta nel 2006 dopo aver vinto una gara pubblica da 130mila euro del ministero dei beni culturali. Restauro urgente visto che erano caduti pezzi dalla facciata e dal rosone. Nel 2008, appena insediata alla carica regionale direttamente dipendente dal ministero dei Beni Culturali - larchitetto Di Francesco scopre il buon lavoro di Candini Arte srl e gli riassegna un primo appalto che non prevede obbligo di gara grazie ai fondi di un appaltante privato come la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena che li mette a disposizione della struttura arcivescovile del Capitolo Metropolitano, la quale, come ricorda la Di Francesco aveva fiducia in quella ditta.

Dal restauro sul lato del Duomo di via Lanfranco inizia il lavoro della ditta Candini sullo storico monumento modenese che da l in avanti riceve, questa volta senza seguire le regolari gare dappalto altri quattro lotti da 100mila euro luno. Mentre per il restauro della Ghirlandina dove c stata ununica gara dappalto e i fondi a disposizione erano unitari, per il duomo arrivano suddivisi in differenti tranche. Per questo la Di Francesco forza volontariamente la legge, per mantenere continuit nel lavoro e incastrare un cantiere dentro laltro. E la prima volta che lo faccio in oltre trentanni di carriera ha dichiarato alla Gazzetta di Modena - ma il Capitolo Metropolitano ci chiedeva di fare bene e in fretta e cos abbiamo fatto. Quindi lo ammetto, sui 4 lotti da circa 100mila euro luno c stata una forzatura della legge.

Le parole della dirigente regionale provocano lappello di Italia Nostra e uninterrogazione della senatrice Montevecchi: Noi rispettiamo le istituzioni e dichiarazioni come quella della Di Francesco, dove dichiara esplicitamente di non aver rispettato appieno la legge, sono incompatibili con il ruolo di chi le rappresenta. Lultimo capitolo alla complicata vicenda modenese la mette per direttamente il ministro Franceschini che, contattato da ilfattoquotidiano.it, si limita a dire: Sul restauro del Duomo di Modena no comment.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news