LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CORTINA-Terna, la Fondazione Unesco si opponga
a.f.
www.corrierealpi.gelocal.it, 22/08/2014

I Comitati di difesa del territorio sono pronti a manifestare gioved durante la riunione del cda
Terna-Unesco

Dov' la Fondazione Unesco? Perch non ha fatto o detto nulla contro il progetto dell'elettrodotto Terna?. Se lo chiedono i Comitati di difesa del territorio, che gioved manifesteranno sotto le finestre della sede della Fondazione, a Cortina, contestando la sua assenza nella battaglia per la difesa del territorio dall'aggressione di Terna e dell'elettrodotto che dovrebbe sventrare la valle del Piave, si legge nel volantino che hanno diffuso.
Gioved mattina si riunisce il cda della Fondazione e i Comitati manifesteranno per chiedere all'ente un maggiore impegno nella tutela del territorio.
Dolomiti patrimonio di Terna? e Fondazione in black out sono gli slogan con i quali lanciano l'iniziativa. La loro preoccupazione che il progetto dell'elettrodotto, cos com' concepito, comprometta la denominazione Unesco delle Dolomiti e cancelli le montagne rosa dalla World Heritage List. Com' successo a Dresda nel 2009: allora fu la costruzione di un ponte, infrastruttura che avrebbe dovuto risolvere i problemi del traffico ma che fu ritenuta troppo impattante, a portare alla cancellazione della cittadina dai siti Patrimonio dell'Umanit. I comitati bellunesi temono che le Dolomiti facciano una fine simile: L'Unesco sostiene che non possa essere alterato l'aspetto dei luoghi Patrimonio dell'Umanit, e anche ci che da quei luoghi visibile, si legge ancora nel volantino. Per esempio dal monte Schiara, che fa parte del sistema numero 3 (quello della Pale di San Martino, Pale di San Lucano, Dolomiti Bellunesi e Vette feltrine), si vedrebbe l'orrore del nuovo corridoio elettrico: una linea a 380 kV di Terna. Il progetto, segmento della rete elettrica internazionale Lienz Polpet Scorz, impatta inequivocabilmente su diversi siti dell'area Unesco delle Dolomiti. In questo quadro, dov' la Fondazione? Se c' batta un colpo.
La Fondazione finora si occupata dell'elettrodotto inviando al ministero una richiesta di chiarimenti in merito al progetto. Per i comitati troppo poco: Nonostante le sue responsabilit istituzionali la Fondazione ha ignorato e non sostenuto l'impegno nella difesa del territorio dall'aggressione di Terna, proseguono. Loro, che associano cittadini di Castion, Levego, Sagrogna, Andreane, Limana e Ponte sono in campo dal 2012 per chiedere una nuova progettazione dell'intervento di Razionalizzazione e sviluppo della rete di trasmissione nazionale nella media Valle del Piave. Operazione che, cos com' concepita, aggredisce il paesaggio dolomitico con tralicci alti fino a 60 metri. Gioved lo diranno alla Fondazione Unesco.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news