LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SCARLINO - Tenuta di Torre Civette in mano ai russi
di Gabriele Baldanzi
IL TIRRENO 22 agosto 2014 pagina 36 sezione: Piombino


SCARLINO Arrivano i russi. Prima due lussuosi appartamenti nel nuovo complesso portuale del Puntone, lo Sporting Club; poi - pochi mesi fa - l'acquisto, dalla famiglia Daddi, di uno degli edifici simbolo della costa etrusca, la Tenuta di Torre Civette, la casa bianca che spicca dal mare e dalla spiaggia, arroccata sulla collina, di rimpetto a torre Balbo, quasi a sfidarla. Una transazione nell'ordine delle decine di milioni di euro. Siamo nella zona tra Punta Ala e Cala Violina, dove l'Alma sfocia a mare. A comprare, dicevamo, i nuovi ricchi dell'Est, interessati a costa ed entroterra della Maremma per viverci i periodi di relax, ma anche per investire in alberghi, spa e stabilimenti balneari. Nella zona del Puntone sono gi una mezza dozzina gli affari conclusi. L'ultimo, appunto, il passaggio di mano di Cala Civette. La famiglia Daddi ha venduto la tenuta, ma al momento non si conosce esattamente come la nuova propriet, una societ che fa capo a un magnate russo, voglia utilizzare i volumi e il terreno circostante. La villa ha una veduta mozzafiato sul golfo ed immersa in un bosco incontaminato, dove la natura circostante ha il fascino di una volta. Da qualche mese, intanto, sono partiti i lavori di restauro e risanamento conservativo del casale di Torre Civette e di quella che qui tutti conoscono come l'ex caserma. Committente dell'intervento risulta la societ Plutoworld, a seguire le pratiche un noto avvocato della capitale e uno studio di architettura fiorentino. Pare che l'idea del neo proprietario sia quella di ristrutturare e arredare l'abitazione principale e i volumi che ricadono nella tenuta per trascorrerci lui stesso, con la famiglia, i periodi di vacanza, magari potendo poi fruire di un tratto di spiaggia a uso privato. Per cominciare stata tirata su una recinzione a delimitare i confini. Anche per questo motivo il movimento intorno a Torre Civette non passato inosservato. Tra chi frequenta abitualmente le spiagge e i sentieri delle Bandite (bagnanti, bikers, camminatori, appassionati di passeggiate a cavallo) c' un po' di preoccupazione. Il Comune di Scarlino e la Forestale vigilano con attenzione. Abbiamo fatto un sopralluogo anche due giorni fa, spiega il sindaco Marcello Stella. I russi e gli imprenditori disposti a investire sul territorio sono ben accetti, ma basilare rispettare le regole. Siamo in un sito di importanza comunitaria e anche nel perimetro privato (decine di ettari) la vigilanza sar alta. La Tenuta di Torre Civette confina infatti con le Bandite di Scarlino, quasi duecento chilometri di sentieri percorribili, a uso pubblico. A chi si dichiara preoccupato, a chi scrive in Comune e ai giornali o denuncia sui social prosegue il primo cittadino scarlinese posso garantire che nulla cambiato e cambier nell'uso di questi percorsi. Fu fatto a suo tempo un accordo con la famiglia Daddi, che resta valido a tutti gli effetti. Non stato toccato un solo sasso, n una pianta. Le nostre competenze si articolano su due fronti: la spiaggia e la strada vicinale di Dogana, che collega Terrarossa con Pian d'Alma. Tutto come uno-due anni fa. Semmai abbiamo migliorato alcuni tratti. Altra cosa sono le pratiche edilizie inerenti il restauro e il risanamento degli immobili. Quella di Torre Civette una pratica estratta a sorte per essere verificata dice Stella Sono stati compiuti dei sopralluoghi da parte dell'ufficio competente, ma ci sono di mezzo anche Sovrintendenza e Forestale. Presto avremo i riscontri. Posso dire che non sono state compiute al momento opere o scelte che penalizzano la fruizione della zona.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news