LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIEVE DI CADORE - Pinacoteca cadorina nel forte di Montericco
di Vittore Doro
IL CORRIERE DELLE ALPI, 24-8-2014




Per la Pinacoteca di Pieve potrebbe essere la volta buona. Con una sede gi scelta, il Forte di Montericco. E i primi commenti non mancano. Sono contento che nasca la pinacoteca cadorina. Per quanto mi riguarda, ogni posto buono spiega Romano Tabacchi, lartista che per anni ha vissuto nella parte ancora non restaurata del Forte di Montericco, chiamata Batteria Castello, non appena venuto a conoscenza che il secondo lotto del restauro del Forte Montericco sta per essere appaltato. In un primo tempo sembrava che la pinacoteca dovesse nascere nel Palazzo Jacobi, ma al suo posto arrivata lAgenzia delle Entrate. Adesso si parla del Forte di Montericco: mi sembra una buona soluzione, anche se sar necessario pensare a delle soluzioni pratiche per arrivarci. Conoscendo lesistenza nel sottosuolo del centro storico di un antico tunnel che collegava labitato con il Castello, sarebbe opportuno, invece che costruite cremagliere o altre strade per salire al Forte, ripristinare questo antico collegamento, magari realizzando un ascensore che consenta ai visitatori di visitare la pinacoteca sia durante la bella stagione, sia quando c la neve. Di questi tempi, un sogno pi che una realt. La realizzazione della pinacoteca cadorina figura tra le strutture con finalit turistico culturali che potrebbero essere ospitate nel Forte di Montericco, servita anche da una caffetteria. La dichiarazione stata fatta dallo stesso sindaco di Pieve Maria Antonia Ciotti, accompagnando i visitatori nella visita alla parte del forte gi restaurata, durante la presentazione del secondo lotto del progetto elaborato dallarchitetto Gerardini. Dopo aver illustrato la storia del forte e il motivo del suo degrado, il sindaco ha illustrato la situazione susseguente al primo stralcio dei lavori, che dovrebbero partire al pi presto ed ha parlato ampiamente del futuro della grande struttura. Tutto il restauro stato fatto con pietre originali recuperate sul luogo. Questo recupero, che rappresenta il primo lotto del primo stralcio dei lavori, stato molto importante perch tutto il lavoro di restauro conservativo in quanto la Sovrintendenza che ha seguito le opere, ha imposto limpiego di materiali originali, lasciando ben visibili i segni del tempo. Il giro per i locali ancora vuoti del vecchio forte stato reso interessante dallillustrazione fatta dallo stesso sindaco delle sue future utilizzazioni. Una delle prime strutture culturali che troveranno posto in questo edificio, ha spiegato il sindaco, sar la pinacoteca cadorina moderna. Pieve ed il Cadore non hanno solo il pittore Tiziano Vecellio e gli artisti della sua epoca, ma anche molti artisti moderni. intenzione dellamministrazione comunale valorizzare questi artisti, facendoli conoscere a tutto il mondo. Gi il Comune di Pieve possiede molte loro opere e quindi non sar un problema riempire le sale che saranno destinate a questo scopo. Proprio l8 agosto scorso la Giunta comunale ha approvato il bando per lappalto del secondo lotto del primo stralcio, per un ammontare di lavori di quasi 2 milioni di euro e tra questi dovrebbe esserci anche la Pinacoteca.



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news