LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LINSOSTENIBILE INCURIA DEL BELPAESE - LA VOCAZIONE TURISTICA DA RINNOVARE
di Giovanni Belardelli
Corriere della Sera 28 agosto 2014



Pochi giorni fa il Corriere ha raccontato a Roma come un luogo di straordinaria bellezza per il panorama che offre, il Belvedere del Gianicolo, sia ormai sommerso da una discarica di rifiuti e sporcizia lasciati marcire al sole. Poco tempo prima la stampa nazionale aveva dato conto della figuraccia planetaria collezionata dal nostro Paese per lallagamento del Mausoleo di Augusto proprio nel giorno in cui ricorreva il bi millenario della morte dellimperatore.
Episodi del genere concorrono a spiegare un fatto rilevante ma che poco oggetto di riflessione: la nostra perdita di posizioni nel turismo mondiale. Eravamo primi nel 1950, siamo ormai al quinto posto (al primo c la Francia, al terzo la Spagna). vero che in tutto questo tempo il numero dei turisti che arrivano in Italia comunque aumentato, ma senza poter tenere in alcun modo il passo con lo straordinario aumento verificatosi a livello globale.
Le cause della crisi del turismo nazionale sono note e basta del resto girare lItalia per averne diretta esperienza: incuria dei luoghi e dei monumenti, appunto, strutture di accoglienza troppo spesso inadeguate e allo stesso tempo costose, cementificazione selvaggia soprattutto delle coste, tendenza di molti operatori a guardare al turista come al proverbiale pollo da spennare e via elencando. Ma dietro tutto questo c anche una questione che riguarda lidentit profonda del Paese e risale alla nascita stessa dello Stato nazionale.
Tra Sette e Ottocento le lite colte europee avevano eletto la Penisola a loro meta privilegiata; per la verit, amandone pi le bellezze artistiche e paesaggistiche che gli abitanti (Napoli, in particolare, restava per loro un paradiso abitato da diavoli, secondo un proverbio largamente circolante in Europa). Dopo il 1861 la nuova classe dirigente guard a tutto questo come a qualcosa da archiviare rapidamente, per battere invece una via verso la modernit industriale che prendeva a modello Inghilterra, Francia e Germania.
Il fascismo eredit, pur deformandola in senso militarista e imperiale, quellaspirazione a liberarsi dellimmagine dellItalia elaborata dai viaggiatori stranieri allepoca del Grand Tour. Poi, nei primi decenni repubblicani, il Paese finalmente sembr adottare con successo il modello di una modernit di tipo nordeuropeo: fu lepoca della grande industria chimica, delle Partecipazioni statali, della Cassa del Mezzogiorno, della definitiva scomparsa dellantica Italia rurale. Senza laccelerata modernizzazione del dopoguerra il benessere (misurato dalla disponibilit generalizzata di una lavatrice o del televisore, dalla possibilit di usufruire dellistruzione o delle vacanze) forse staremmo ancora ad aspettarlo. Ma, appunto, oggi che quel tipo di modernit industriale appare, almeno in Europa, definitivamente in crisi dovremmo tornare a riflettere su ci che il Paese vuole (e pu) essere. Se non sia cio il caso, vista la piega irreversibile presa dalla storia del globo, di riscoprire proprio la nostra peculiare natura di Paese dellarte e della memoria dOccidente, puntando davvero dunque oltre le affermazioni di rito sullaccoglienza turistica. Certe recenti dichiarazioni del ministro dei Beni e delle attivit culturali e del turismo Dario Franceschini parrebbero andare in questa direzione. Ma un esecutivo che fosse consapevole della questione e del suo carattere strategico non dovrebbe allora inserire tra i propri obiettivi accanto a un determinato rapporto deficit-Pil o a un certo ammontare di tagli della spending review anche quello di far risalire lItalia al terzo o quarto posto nelle mete del turismo mondiale?



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news