LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Fonderia delle idee, ecco il "decalogo"
BIANCA DE FAZIO
30 settembre 2014 LA REPUBBLICA

SE LE proposte fossero una per ognuno dei tavoli tematici della Fonderia delle idee potremmo rendere conto di un decalogo. Ma la tre giorni di discussione voluta a Bagnoli dai giovani del Pd ha prodotto una sorta di programma per ciascuno dei temi affrontati. I suoi principali promotori, Francesco Nicodemo e l'europarlamentare Pina Picierno, tracciano un bilancio che, al di l dell'entusiasmo per la partecipazione registrata (2200 iscritti, 124 interventi in seduta plenaria, pi di 700 contributi ai vari tavoli di discussione), racconta un'esplosione appena cominciata , per dirla con la Picierno. Ora porteremo la riflessione nelle altre citt della regione e nei quartieri , spiegano. Perch non esistono ricette preconfezionate. Noi vogliamo - aggiunge l'europarlamentare - costruire un programma condiviso, ribadendo il coraggio di dire " arrivato un tempo nuovo". Per costruire il futuro sono necessari passione e talenti, anche quelli di chi dalla politica rimasto sin qui lontano.

Le idee, intanto. Vediamo quali (elenco inevitabilmente parziale): il rilancio dell'industria aeronautica, lo sportello unico per le start up; rinnovare il management delle aziende di trasporti e ricostituire il parco veicoli; ripartire il fondo sanitario nazionale a favore delle regioni pi povere e abolire i ticket; per il turismo mettere in rete siti Unesco e musei di Napoli; per il tema del "sapere", banda larga in tutte le scuole, formazione digitale dei cittadini, istituzione di un Cit (sul modello del Mit di Boston), Campania Institute of Technology; rivedere norme su trasparenza e anticorruzione e mettere a sistema di sviluppo i beni confiscati; scuole aperte per tutti con una legge regionale ad hoc; superamento del piano regionale dei rifiuti, nuove strategie per la Terra dei Fuochi; per la "governance pubblica" riduzione delle partecipate regionali da 42 a 5 e open data con tutti i dati della Regione on line entro 6 mesi; e sulla programmazione europea 2014-2020, pi soldi a chi spende meglio e riprogrammazione dove le scelte appaiono sbagliate.

Ma oltre le proposte, oltre le idee, c', anche plasticamente evidente nella foto di gruppo che ha chiuso la tre giorni, una nuova classe dirigente pronta - afferma Nicodemo - a darsi da fare. E se qualcuno si aspettava che da Bagnoli spuntasse il nome del candidato alle elezioni regionali si sbagliava perch la nostra non era la serata degli Oscar: prima abbiamo tirato fuori le idee, poi verr il nome. E se si andr alle primarie, in assenza di una figura che metta d'accordo tutto il partito, probabile che uno dei candidati sar uno dei 124 intervenuti in assemblea plenaria: l c'era il meglio della citt, dunque.... Lo avevamo gi detto - aggiunge Picierno -. Non ci interessava il gioco delle figurine "Panini" sui candidati: il partito il luogo delle candidature. Il partito o le primarie .

Primarie, ma quando? Entro dicembre. Non oltre - afferma Nicodemo -. Ogni giorno di incertezza regalato a Caldoro. Ma perch siano primarie partecipate, perch coinvolgano davvero la citt (e mi piacerebbe che le firme per le candidature non si raccogliessero solo tra gli iscritti, ma tra i cittadini), serve tempo. Dunque dicembre. E la campanella suona per le strutture regionali del partito, che devono decidere forme e data. Ma decidere presto, perch queste elezioni vanno vinte .

Intanto, proprio alla Fonderia, Vincenzo De Luca ha ribadito la sua volont di candidarsi. Ed i detrattori dell'iniziativa di Bagnoli sottolineano - sui social network che la Fonderia ha resuscitato "il vecchio", con Bassolino e De Luca . Noi non abbiamo complessi nei confronti del passato - spiega Nicodemo -. Abbiamo spiegato che la strada nuova verso il futuro inizia oggi. E che siamo forti abbastanza da recuperare tutte le storie, purch vogliano dare davvero un contributo. Alla Fonderia stata evidente la differenza tra Bassolino e De Luca: l'ultimo venuto a fare un comizio, Bassolino ha ascoltato, ha messo a disposizione la sua esperienza, ha dato un contributo. Bassolino ha colto il nostro intento: colmare il gap tra la politica e la citt, tra la politica e il territorio.

La citt, appunto. Napoli e il momento drammatico della sua amministrazione. Qualcuno fermi il sindaco de Magistris, per il suo bene dice Pina Picierno. La sua reazione alla condanna ha caratteristiche tragicomiche, dimentica che la legge uguale per tutti. Voglio per alzare lo sguardo e dire: il sindaco dovrebbe dimettersi, avrebbe gi dovuto farlo, per le promesse tradite e la evidente incapacit amministrativa . Dobbiamo - insiste Nicodemo - costruire subito un'alternativa per palazzo San Giacomo, con tanto di programma, squadra e candidato. L'esperienza de Magistris gi finita da tempo, ora siamo alla farsa. Noi vogliamo, invece, le elezioni. Devono dunque dimettersi i consiglieri comunali del Pd? Quei consiglieri sono solo 4. Le loro dimissioni non cambierebbero niente. Prima dobbiamo costruire un'alternativa, poi sar chiaro che se restano attaccati allo scranno non nell'interesse della citt.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news