LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - Cresce lesercito dei Giganti: lultimo appare quasi intatto
di Claudio Zoccheddu
LA NUOVA SARDEGNA 04 ottobre 2014 pagina 33


CABRAS Fino a qualche giorno fa era solo una speranza. Lidea che aveva solleticato limmaginazione degli archeologi diventata una certezza quando la collina di Mont e Prama ha restituito un guerriero di pietra quasi intero. Uno degli ultimi due giganti, quelli che somigliano come una goccia dacqua a un bronzetto nuragico rinvenuto nelle necropoli etrusca di Cavalupo, una scultura completa dalla testa alle caviglie. Allappello mancherebbe solo il basamento che la sorreggeva in antichit. Anche se, i piedi del gigante di pietra potrebbero coincidere con quelli gi rinvenuti. Lultimo dei giganti di Monte Prama il pezzo pi pregiato proprio per la sua completezza. Si tratta di una scultura di circa 190 centimetri che culmina in una testa molto simile a quelle rinvenute durante gli scavi del 1975 e del 1979. Lo sguardo del gigante pi completo che sia mai venuto alla luce per privo del suo elemento pi caratteristico. Almeno per il momento. Gli occhi rotondi e magnetici, che nelle intenzioni degli scultori nuragici dovevano rappresentare il disco solare, sono ancora coperti dai sedimenti che li hanno nascosti fino a poco tempo fa. Per scoprire lo sguardo del gigante ci vorr ancora tanto lavoro, soprattutto in fase di restauro. Gli archeologi hanno comunque iniziato a ripulire il volto del guerriero di pietra ma le setole delicate dei pennelli fanno fatica a spazzolare via la terra che ha coperto il pugilatore millenario. La conta degli ultimi ritrovamenti, dunque, deve essere aggiornata. Dal fazzoletto di terra indagato durante gli ultimi mesi sono stati ritrovati almeno otto pezzi significativi: Le teste che abbiamo rinvenuto fino a oggi sono quattro, di cui una ancora attaccata al corpo di un pugilatore, spiega Alessandro Usai, archeologo della soprintendenza, poi ci sono due torsi e due bacini, oltre che alcuni basamenti. I nuovi giganti potrebbero essere quattro. Il conto, per, approssimativo. Le parti rinvenute potrebbero non combaciare tra loro e il numero delle sculture potrebbe crescere. Proprio come le scoperte degli archeologi del Consorzio Uno e dellUniversit di Sassari che portano avanti lo scavo sotto un sole cocente e che sono costretti anche a gestire lincredibile flusso dei visitatori che ogni mattina invade il sito archeologico. Una seccatura che ieri ha assunto proporzioni colossali. La notizia del nuovo gigante ha portato a Monte Prama una schiera di curiosi che si sono spinti fino a pochi centimetri dal nuovo gigante. Cabraresi, perlopi, ma anche tante parsone capitate in zona per caso. Come il pullman diretto a Tharros che ha scaricato una quarantina di turisti tedeschi assetati di informazioni e foto ricordo. Allinvasione si sono aggiunti passanti richiamati dalla folla e addirittura una coppietta accompagnata da un cagnolino che, prima di andare via, faceva le bizze: Voleva scavare anche lui, ha detto il padrone mentre lo trascinava via. La tentazione di chiedere informazioni difficile da resistere, tanto pi quando per soddisfare la curiosit sufficiente parcheggiare lauto sul ciglio della strada e superare una recinzione che blocca solo un lato dello scavo. Uno scambio di informazioni costante a cui non partecipa uno dei responsabili dello scavo, larcheologo Alessandro Usai: Non possiamo comunicare il risultato delle nostre scoperte in tempo reale, i rapporti con il pubblico sono gestiti dalla soprintendenza.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news