LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Intervento di Giuliano Volpe sulla proposta del Ministro Franceschini di ripristinare l'arena del Colosseo

Col consenso dell'autore rilanciamo l'intervento pubblicato all'indirizzo
http://www.giulianovolpe.it/it/14/Il_ministro_Franceschini_lancia_un_idea_innovativa_e_coraggiosa:_ripristinare_l_arena_del_Colosseo/399/


Con un tweet il ministro Dario Franceschini (https://twitter.com/dariofrance) ha lanciato una proposta che potrebbe apparire, a prima vista, provocatoria e sconvolgente, ma che in realt saggia, coraggiosa e innovativa al tempo stesso: ripristinare larena del Colosseo. Fatta dal ministro dei beni e delle attivit culturali e del turismo, la proposta assume un peso enorme.

Una proposta che si contrappone a un certo feticismo diffuso che impedisce di rendere i monumenti e i siti comprensibili ai visitatori.

Il ministro riprende una idea e una proposta di Daniele Manacorda. Sul numero di luglio di Archeo, nella sua rubrica Il mestiere dellarcheologo, Manacorda ha pubblicato un bellarticolo dal titolo Anfiteatri e campi di golf (Archeo, n. 353, 2014, pp. 94-96), nel quale, prendendo le mosse da una pubblicit del turismo in Tunisia presente in questi mesi su vari giornali, raffigurante linterno dellanfiteatro di El Jem virtualmente utilizzato come campo da golf, lancia appunto questa idea solo apparentemente provocatoria: ricostruire larena del Colosseo.

Il monumento simbolo di Roma e dellItalia, visitato annualmente da oltre 5 milioni di persone, privo, infatti, di un elemento fondamentale per la comprensione delle sue funzioni: larena appunto. Mentre, al suo posto, sono visibili gli ambienti sotterranei, una serie intricata di muri e vani incomprensibili. Solo una porzione dellarena stata ripristinata con un tavolato ligneo. come se uno dei nostri campi di calcio, destinato a diventare un futuro sito archeologico, fosse privo del suo prato verde e delle porte: sarebbe difficile spiegare ad un ipotetico visitatore del futuro che sul quel prato due squadre di undici giocatori in pantaloncini si passavano abilmente una palla cercando di infilarla nelle rete avversaria, mentre un pubblico tifava la propria squadra con urla e cori. Chi, come me, ha provato lemozione di visitare il Camp Nou di Barcellona, o analoghi stadi di altre citt, sa bene cosa intendo.

Manacorda ricorda, opportunamente, che larena era ancora presente ancora nel secolo scorso (e mostra una bella immagine di un olio di Ippolito Califfi (Linterno del Colosseo, 1857 circa) nella quale larena al suo posto, con una croce al centro, come in una coeva fotografia Alinari. Sono stati gli scavi archeologici successivi a eliminarla.

Perch non mai stata ripristinata? Un po per feticismo, un po per quella diffusa assenza di coraggio interpretativo che porta molti archeologi a non realizzare ricostruzioni, restauri integrativi, anastilosi. Manacorda utilizza lefficace espressione di archeologia necrofila, che porta a privilegiare uninsana esposizione delle cose morte. E dunque propone di ripristinare larena, riportando gli ambienti sotterranei alla loro originaria condizione ipogeica, rendendoli magari accessibili ai visitatori, per poter capire il senso di quei luoghi bui, illuminati da lucerne, destinati alle belve, ai gladiatori, alle infermerie per i feriti, agli operatori impegnati nelle varie attivit sceniche. E spinge la sua proposta ancor pi in l: utilizzare larena, non certamente per partite di golf, ma, perch no, per un incontro di judo o se preferite di lotta greco-romana, o forse con un coro di bambini, o forse con una recita di poesie, o con un volo di aquiloni, o anche solo per camminarci e provare la sensazione che viveva un gladiatore circa duemila anni fa in quello spazio immenso. Come non essere daccordo? Le possibili utilizzazioni compatibili e rispettose del monumento potrebbero essere tante. Si pensi allo straordinario successo dello splendido, ineccepibile scientificamente e culturalmente, coinvolgente e emozionante spettacolo di luci e proiezioni, allestito nel Foro di Augusto da Piero Angela e Paco Lanciano: perch non pensare a proiezioni direttamente sullarena e su parte dellelevato, ricostruttive del monumento, delle attivit che vi si svolgevano, e anche della sua storia successiva, fatta di abbandoni, riusi come fortezza, recupero di pietre e materiali vari destinati ad altre costruzioni, fino ai giorni nostri.

Spero che si apra un dibattito laico e propositivo, a partire dalla proposta di Manacorda. La scommessa del Colosseo e di tutta larea archeologica centrale di Roma (ma in generale di tutti i siti archeologici) si gioca sul piano della comunicazione, della trasformazione di luoghi morti in luoghi vivi, della riappropriazione consapevole del patrimonio culturale da parte dei cittadini e dei visitatori.

La proposta, ovviamente da valutare attentamente nella sua auspicabile attuazione, ispirata da una reale voglia di cambiamento e da coraggio. Il ministro Franceschini dimostra anche in questo delle importanti aperture. Ora c da sperare che la sfida venga raccolta dalla Soprintendenza archeologica di Roma, dalla comunit archeologica e, ingenerale dal mondo dei beni culturali, ma anche e soprattutto dallopinione pubblica e dalla societ italiana.

L'articolo di Daniele Manacorda disponibile su
Patrimonio SOS: http://www.patrimoniosos.it/rsol.php?op=getintervento&id=1119
Academia.edu: https://www.academia.edu/8955925/Anfiteatri_e_campi_da_golf_in_Archeo_353_luglio_2014_pp._94-96



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news