LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PORTOFERRAIO-Fondazione e Comune accordo per la villa romana
il Tirreno 30 novembre 2014 sez.




C' l'accordo tra la propriet della villa romana delle Grotte e il Comune di Portoferraio. La giunta guidata dal sindaco Mario Ferrari ha infatti approvato, come si legge nell'albo pretorio del Comune, lo schema del contratto di comodato gratuito con la Fondazione villa romana delle Grotte. L'intesa stata ottenuta dopo una serie di incontri tenuti dal sindaco e la propriet, una fase di stallo aperta in seguito alla rottura del contratto (per scelta unilaterale dei proprietari) tra la Fondazione e Archeo Color, la cooperativa di archeologhe che ha gestito per mesi il monumento delle Grotte, chiuso dallo scorso settembre. Il Comune, di fatto, ottiene gratuitamente dalla Fondazione la gestione del sito archeologico, impegnandosi al tempo stesso a rispettare alcuni obblighi che la propriet ha inserito nello schema del contratto. Il comodato gratuito, si legge nello schema di contratto, scatta a partire dal 1 dicembre. Quindi potr essere rinnovato senza determinazione di durata. Entrambe le parti possono risolvere l'accordo senza alcuna penali, dando un preavviso di 90 giorni. Il Comune, alla firma del contratto, dichiara di aver preso atto della lettera della soprintendenza per i beni archeologici del 6 ottobre del 2014, nella quale si d conto del sopralluogo avvenuto il 18 settembre nel corso del quale furono messi in evidenza problemi di sicurezza del sito. Il comodatario informato - si legge nello schema del contratto - che i muri citati nella lettera della Soprintendenza non sono di propriet della Fondazione e per questo esclusi dal comodato d'suo gratuito. Inoltre il Comune ha preso atto che nei terreni non esiste un impianto elettrico. Il Comune di Portoferraio, rilevando la gestione del sito archeologico, si impegna a gestire i terreni con la cura e le tecniche adatte a un sito archeologico e nel rispetto di tutte le norme di legge e si impegna altres a stipulare tutte le opportune assicurazioni a tutela dei lavoratori impiegati e dei visitatori ed esonera la Fondazione da ogni responsabilit per atti ed eventi che possono compiersi e accadere nei terreni oggetto del contratto. I problemi di sicurezza, alla base della rottura dell'accordo con la cooperativa, sono rimessi dunque all'amministrazione comunale. L'Amministrazione comunale ha infine la facolt di appaltare a terzi le operazioni di taglio e diserbo, manutenzione delle recinzione, messa in sicurezza dei percorsi di visita e dei pannelli espositivi, l'organizzazione di servizi e visite guidate. Per quanto riguarda gli eventi, punto forte della gestione precedente, che avevano portato migliaia di persone a visitare lo splendido sito, potranno essere organizzati solo dopo un accordo con la Fondazione proprietaria, mentre Archeo Color aveva piena libert nella scelta e organizzazione delle iniziative. Il gettito derivante dai biglietti andr al Comune che potr decidere di coinvolgere nella gestione un terzo soggetto e potr dunque utilizzare il prefabbricato come biglietteria e bookshop. In chiave turistica, comunque, l'accordo decisivo. Sia nel pieno della stagione estiva sia, si spera, fuori dai mesi "caldi".



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news