LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - L'etruscologo: Reperti falsi. Ma in aula scontro
di Enrico Carta
02 dicembre 2014 LA NUOVA SARDEGNA



ALLAI Sono dei falsi o degli incredibili reperti etruschi che costringeranno tutti a riscrivere la storia di due popoli, quello sardo e, per l'appunto, quello etrusco? La risposta in mano al giudice monocratico Antonio Enna e la sua non sar una decisione semplice, perch di fronte a dei pareri alquanto discordanti. Ieri se n' avuto un ulteriore esempio, quando in aula cominciata la deposizione del perito che lo stesso giudice aveva nominato per valutare la veridicit o meno di una decina di reperti ritrovati alcuni anni fa sulle sponde del lago Omodeo, nella zona di Crocores. La scoperta fu fatta dall'appassionato di archeologia Armando Saba, ma la Soprintendenza boll immediatamente quelle come delle pietre trattate in maniera nemmeno troppo raffinata da chi voleva far credere di aver ritrovato qualcosa di sensazionale. Da quel momento iniziarono le traversie per Armando Saba, che a breve conoscer anche il destino del suo processo. Il 12 dicembre ci sar la discussione che vedr impegnato il pubblico ministero Ivan Sanna e l'avvocato difensore Giovanni Paolo Meloni. Quest'ultimo ieri stato protagonista di un acceso botta e risposta con il testimone. Quando il professor Mario Torelli, docente di Archeologia dell'universit di Perugia, ha osservato i dieci reperti e li ha immediatamente definiti come falsi, sono partite le domande. Innanzitutto stato chiesto il perch di queste sue certezze, che sposavano quelle del professor Rendeli che, in qualit di consulente del pubblico ministero, aveva gi definito come dei falsi i reperti di Allai. A quel punto per la difesa, che ha come consulente il professor Gigi Sanna, ha osservato come su un reperto etrusco simile e tra i pi famosi, come il Fegato di Piacenza, sia stato notato un particolare presente anche in quello che stato ribattezzato come "dischetto di Crocores". Il problema che sul fegato di Piacenza, questo dettaglio stato notato successivamente al ritrovamento del reperto di Allai e questo, secondo la difesa, farebbe propendere per la veridicit del dischetto di Allai. Ad ogni buon conto, il professor Torelli non ha notato quel dettaglio e ha appoggiato le tesi del professor Rendeli, docente all'universit di Sassari. E proprio su questo aspetto, la difesa ha protestato perch i due, fuori dall'aula, hanno colloquiato a lungo prima che le deposizioni di fronte al giudice cominciassero.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news