LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sondrio, cemento mangia-verde. Allarme anche a Bergamo e Pavia
Corriere della Sera - Milano 5/12/2014

Dossier Legambiente: cos le norme edilizie incideranno sul territorio

Milano. Con la nuova legge regionale sul consumo di suolo, la provincia lombarda che potrebbe essere pi penalizzata dal cemento nei prossimi 30 mesi Sondrio: tra Valtellina e Valchiavenna, infatti, rischiano di sparire 2.299 ettari di verde, pari al 27% della superficie gi urbanizzata (8.583 ettari). Al secondo posto di questa speciale classifica c Bergamo con il 23%, seguita sul gradino pi basso del podio da Pavia (22%).
Passando dalle province alle citt: in testa c Brescia con il (52%) e la possibile perdita di 872 ettari su un totale di 1.689 gi antropizzati, poi ci sono Bergamo (28%, 657 ettari), seguite con il 20% da Lodi (213 ettari) e Mantova (437 ettari). Invece in Lombardia, in totale, sarebbero in pericolo 54 mila ettari di campi coltivati, pari al 16%, una superficie ampia quanto quattro volte la citt di Milano.
Lallarme contenuto in un dossier messo a punto per il Corriere della Sera dal Centro di ricerca sui consumi di suolo, animato da Legambiente Lombardia, Istituto nazionale di urbanistica e Politecnico di Milano. Analizzando i Pgt dei comuni, i ricercatori Andrea Arcidiacono, Silvia Ronchi e Stefano Salata hanno delineato le possibili ricadute che la nuova legge regionale, approvata lo scorso 19 novembre dal Pirellone, potrebbe avere sulle province lombarde e sulle dodici citt capoluogo. Hanno, quindi, calcolato la quantit di costruzioni che potrebbero essere realizzate nei prossimi 30 mesi: cuore del provvedimento, infatti, il termine di due anni e mezzo imposto ai 1.531 comuni lombardi per concretizzare i piani attuativi che trasformano in urbanizzate le aree verdi di cui stata cambiata la destinazione duso.
I 54 mila ettari ora in pericolo superano di gran lunga i 41 mila ettari inghiottiti dal boom immobiliare nel periodo 1999-2012, spiega Damiano Di Simine, dal Centro di ricerca, lanciando un nuovo appello salva-terra, nella giornata che oggi, 5 dicembre, la Fao ha dedicato al consumo di suolo.
Le nuove regole per la difesa del verde hanno per animato il dibattito del consiglio regionale per 9 mesi, fino al voto sul pacchetto delle norme promosse dalla giunta Maroni e bocciate dalle opposizioni. E anche il mondo ecologista e agricolo si spaccato: contraria Legambiente presieduta da Di Simine, favorevole il Wwf guidato da Paola Brambilla, mentre la Coldiretti con Ettore Prandini ha sottolineato che probabilmente sar la crisi del mattone a proteggere le coltivazioni.
Non ci sono dubbi invece per il Centro di ricerca: La Lombardia sotto scacco, perch non calano gli appetiti urbanistici. E, alzando lasticella dallarme, denuncia che nel 2015 saranno i Comuni a farsi promotori delle trasformazioni immobiliari del loro territorio, perch con gli oneri di urbanizzazione riusciranno ancora una volta a far quadrare i loro bilanci. E se la minaccia del cemento pesa soprattutto sui campi delle province di Mantova e Pavia, lo studio mostra che la percentuale di territorio regionale urbanizzato sale al 16,8 per cento. Una crosta di cemento e asfalto che corrisponde al 45% della superficie agricola utilizzata, che invece in continua contrazione.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news