LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dal blog di Tomaso Montanari: Le muse messe al bando

http://articolo9.blogautore.repubblica.it/2015/01/08/le-muse-messe-al-bando/

Ed ecco dunque il bando per i direttori dei venti musei pubblici resi autonomi dalla riforma del Mibact. In molti aspettavano questo testo per capire se avesse vinto Matteo Renzi, che annuncia da mesi, e a gran voce, l'avvento dei manager (reclutati con annunci sull'Economist) alla guida dei musei, o Dario Franceschini, che da mesi, e a mezza voce, si affanna a spiegare che invece no, continueremo ad affidare il nostro patrimonio culturale a qualcuno che lo conosce.

Ebbene, chi ha vinto? Direi che si tratta di un brutto pareggio tattico, che sposta in avanti la conclusione della partita. Un pasticcio un po' ipocrita, insomma: nella migliore tradizione italica. Vediamo perch.

I requisiti necessari per fare domanda prevedono la laurea: ma non specificano in che cosa. Va bene anche quella in Veterinaria. Poi bisogna aver fatto almeno una di queste tre esperienze professionali che dimostrino una particolare e comprovata qualificazione professionale in materia di tutela e valorizzazione di beni culturali: essere dirigenti del Mibact (non importa con quale laurea o competenza); essere stato dirigente d'azienda per cinque anni (e dunque va benissimo anche Sotheby's, o aver presieduto una fondazione che si occupa di arte, o aver diretto una societ che organizza mega mostre di cassetta...); insegnare in una universit (anche diritto dei beni culturali, o chimica del restauro, o economia della cultura...).

Con criteri cos scriteriatamente larghi, la Commissione che far la selezione avr un potere discrezionale enorme. E quella Commissione la nomina, monocraticamente, il ministro. E i criteri con cui dovr operare non sono meno vaghi dei requisiti: la gestione dei beni culturali viene parificata alla loro tutela (porte apertissime ai famosi managers), e pi in generale si fa un gran confusione tra il profilo di un vero direttore e quello di un direttore amministrativo.

Meno male che prevista la conoscenza della lingua italiana: se fosse applicato davvero, questo sembra l'unico filtro capace di bloccare dirigenti Mibact decotti, managers all'amatriciana, professori di complemento, membri del Giglio Magico. Tutti italiani, s'intende.

Ma c' poco da scherzare: questo bando d ragione a tutti gli scettici che hanno fin qui aspramente criticato la riforma. E d torto a tutti quelli che ci avevano, seppur timidamente, creduto: come me, per esempio.

L'esito finale potr ancora essere ribaltato: dalla scelta dei cinque membri della commissione, e quindi dal loro lavoro. La speranza l'ultima a morire.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news