LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Lex sovrintendente: Assurdi vincoli su Edenlandia
Anna Paola Merone
Corriere del Mezzogiorno 1/2/2015

Vincoli su Edenlandia? Mi riesce difficile comprendere il motivo che ha dietro una scelta del genere. Non c una motivazione di tipo ambientale, n riferibile ad un valore artistico del sito o della zona. Lex sovrintendente del Polo museale napoletano Nicola Spinosa, interviene contro i vincoli imposti al parco dei divertimenti di Fuorigrotta (nella foto unattrazione in stato di abbandono ), che impongono il recupero dei vecchi giochi . Polemici anche gli industriali.

La Sovrintendenza vincola i giochi di Edenlandia e, di fatto, obbliga gli imprenditori che vogliono rilanciare Napoli sulla ribalta dei grandi parchi del divertimento a fare macchina indietro. Una decisione che si abbatte sulla ruggine e sulle carcasse di attrazioni abbandonate da tempo immemorabile, che nessuno potrebbe immaginare di inserire nel nuovo polo del tempo libero che dovrebbe nascere sulle ceneri di Edenlandia. Nessuno a parte qualche burocrate.
Non mi pare di vedere in queste indicazioni scelte orientate al rispetto dellambiente, n valutazioni razionali nei confronti dellimprenditoria sostiene lex Sovrintendente del Polo museale Nicola Spinosa, che ha un giudizio molto netto sulle iniziative da adottare relativamente alla tutela dei beni ambientali e architettonici. Cosa centrano i giochi con i vincoli ambientali? Vorrei ricordare che a Parigi hanno messo davanti ai giardini delle Tuileries una grande ruota panoramica. La stessa che a Londra sul Tamigi. La Mostra dOltremare, lEdenlandia non sono certo opere del Seicento, del Settecento. Si intervenuti nel Novecento a Fuorigrotta, unarea che non c motivo di vincolare e che ora si blocca. Una scelta che non ha un senso n da un punto di vista architettonico, n ambientale. Io non capisco pi niente in questa mia citt, e questo mi fa arrabbiare. Nelle altre citt guardano avanti e fanno grandi cose, a Napoli fanno la mozzarella.
Giancarlo Carriero , presidente della sezione turismo dellUnione industriali, ritiene che sarebbe difficile immaginare di inserire i pezzi dellEdenlandia finanche in un museo delle giostre. Tra la conservazione estrema e lutilizzazione dei beni bisogna riuscire a trovare un compromesso. Quando parliamo di queste giostre osserva al di l di un valore sentimentale, non vedo quale interesse possano avere da un punto di vista artistico. Capisco che nel passato abbiamo esagerato in senso opposto, siamo stati disattenti. La conservazione un concetto sano su cui creare il turismo, ma bisogna essere moderni, riuscire a parlare il linguaggio che le nuove generazioni vogliono leggere, altrimenti non riusciremo ad essere attraenti. Non serve a nessuno Edenlandia con questi pezzi. N un imprenditore pu valutare un progetto che non sia allavanguardia dal punto di vista del gioco e del divertimento. Orlando in Florida ha costruito consensi internazionali su questo principio e Parigi riuscita a coniugare in maniera straordinaria una conservazione seria con le innovazioni di un parco giochi che il pi visitato dEuropa. Ed fra i pi apprezzati del mondo.
Enrico Schettino , avvocato e imprenditore nel settore della ristorazione con numerosi locali in Campania e un punto vendita nellaeroporto di Capodichino ricorda che la Sovrintendenza ha detto no al sindaco, e Piazza Plebiscito rimasta al buio per mesi mentre Salerno si illuminava di luci dartista. Ha detto no a grandi progetti su via Caracciolo per tutelarne la bellezza, ed intanto stata presa dassalto da venditori, parcheggiatori e camioncini abusivi. Ora sottolinea ha detto no allEdenlandia perch deve decidere anche il tipo di giostre da inserirvi. Ma la Sovrintendenza perch non si concentra sul valorizzare i beni culturali che abbiamo e lascia crescere questa citt?.
Polemica anche Federalberghi Napoli, presieduta da Salvatore Naldi , che in una nota ricorda che Edenlandia solo una delle mille risorse inutilizzate o inutilizzabili della citt. Ma tutto pi grave quando sono dei cavilli burocratici a frenarne la riapertura.
Si sottolinea che un parco di divertimenti, funzionante e moderno, pu essere un vero attrattore per i turisti, ma anche una risorsa per i cittadini e che leventuale recupero di giostre storiche va portato a termine in tempi brevi, salvaguardando il progetto Edenlandia e le enormi potenzialit di Fuorigrotta ed Agnano.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news