LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Emilia Romagna. Pinacoteche, le scelte di roma e un derby perso
Marco Marozzi
Corriere di Bologna 1/2/2015

bellissima, la Galleria Estense di Modena, ed entrata tra i 20 supermusei del ministro Franceschini. La nostra pinacoteca, viceversa, non ce lha fatta. Un derby perduto senza che siano chiarissime le vere ragioni.

bellissima. Ma non solo. La Galleria Estense di Modena sta alla Pinacoteca di Bologna come il Carpi sta al Bologna Calcio. Noi secondi entusiasti, loro primi. Nove punti di differenza. In serie B. Non parliamo poi del Sassuolo in citt c pure unaltra Galleria Estense che sta bellamente in A con i quattrini del patron Squinzi.
Storia, probabilmente peso politico ed economico spiegano perch lEstense di Modena sia stata messa nella riforma del ministro Franceschini fra i 20 supermusei italiani. La Pinacoteca di Bologna no. Come tutte le altre gallerie statali della regione. In una classifica volgare, il capoluogo se gli va bene al 21 posto nelle indicazioni artistiche romane che si riverberano sullimmaginario collettivo: niente direttore autonomo scelto con bando internazionale pure sullEconomist , sar in un polo regionale, richiamo turistico in alcuni ambienti, i pi attenti condizionato dalla classifica. Nei palazzi della politica, della cultura, nei salotti del presenzialismo e del denaro ci si fermati a uno stupito brontolio sotterraneo. Senza capacit o volont di spiegare alla gente normale che in ogni caso Bologna ci rimette, sotto ogni punto di vista. Nessuno ha accennato a chiedere lumi al ministro, qui spesso presente, sempre onorato. Ferrarese, quindi buon conoscitore.
Tutti son daccordo nel mettere in luce la scarsissima capacit di lobbing nazionale ereditata da molti anni e molte amministrazioni. Di conoscere, pesare, sapersi muovere. Lassessore Ronchi, da tempo parla di museo diffuso, di citt darte complessiva; il progetto pu risentire del fatto che la Pinacoteca, uno dei fulcri, sia in un polo regionale, da vedere quanto sar per Bologna un arricchimento e non una dispersione. Pu essere una visione provinciale, ma finora le filiere regionali della cultura non hanno funzionato.
La Pinacoteca tenuta lontana dallalta classifica proprio mentre da lei arrivano alcune delle opere-chiave per la mostra che Vittorio Sgarbi sta per far partire a Palazzo Fava su Felsina pittrice, da Cimabue a Morandi. Esposizione che aspetta gran successo. Lo stesso Sgarbi per racconta che la differenza fra Modena e Bologna che una una galleria signorile, la collezione dei duca dEste, laltra invece un museo creato con opere nate e vissute in chiese e palazzi, prelevate dalle destinazioni originali fin dai tempi del primo nucleo, nel tardo 700. Chi ha protestato per il trasferimento temporaneo di Santa Cecilia di Raffaello dalla Pinacoteca dovrebbe chiedere con pi senso il suo ritorno nella chiesa di San Giovanni in Monte. C la sua cornice che laspetta commenta lesperto, fra sarcasmo e filologia.
Il profano pu obiettare che il Louvre, antica sede delle collezioni reali, e uninfinit di musei top sono ricchissimi grazie a mille spogliazioni. O che la Farnese a Parma figlia di una dinastia. Con il fin troppo attivo Sgarbi, Bologna sarebbe fra i 20? Lui sorride: Urbino non cera. La splendida cittadina dove lui assessore rientrata nella ventina, con la sua Galleria Nazionale delle Marche, sola con Taranto e Modena a rappresentare in solitudine una regione senza esserne capoluogo.
In realt nessuno riesce a spiegare i motivi delle scelte romane. Nessuno chiede. Un altro esperto, Claudio Spadoni, ammette che nessuna esclusione salta agli occhi come Bologna.
Bellissimi Raffaello, Guercino, Correggio, El Greco, Velasquez, Rubens, Reni, Carracci, le sculture, le collezioni di Modena. Unico lo splendido Palazzo nella isola museale, curata e coccolata. Uniche a Bologna le sale dei Carracci e di Reni, Giotto, Raffaello, Parmigianino, Vitale da Bologna, gli affreschi di Creti e Crespi, le collezioni dei Bentivoglio. Non problema di gare idiote. Allora forse di uomini e di capacit di presentare, gestire, promuovere progetti culturali. Speriamo nel ritorno globale in serie A. Bologna Welcome.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news