LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Ecco come possiamo rilanciare la societ Parco minerario
di Stefano Bramanti
IL TIRRENO 02 febbraio 2015

Il presidente Luigi Pieri soddisfatto per la prelazione esercitata dal Comune di Rio Marina: Ora una ricapitalizzazione da 400.000 euro. Ben vengano i privati, ma con quote inferiori al 50%

RIO MARINA. Ora possibile un futuro roseo per il Parco minerario. Una nuova era di sviluppo nellinteresse di tutta la comunit. Ne certo Luigi Pieri, presidente uscente della struttura riese, che in questi anni si impegnato nella gestione della societ con la volont di annullare il segno meno nei bilanci.

Il Comune di Rio Marina ha deciso di acquistare la propriet della societ Parco minerario (ha esercitato il diritto di prelazione sul 75% delle quote, messe in vendita dalla Provincia). Pieri auspica uno scenario in cui il turista potr fruire anche di visite organizzate, nellottica di una vera fruizione del comparto minerario. Ora dice Pieri Regione, Provincia, Universit di Firenze e Comune potranno far ripartire da zero le attivit del Parco minerario. Rimane pubblico, ma si potr aprire ai privati la parte commerciale, affidando loro una quota sotto il 50% delle quote, come prevede la normativa. Ci va fatto entro lestate.

Ecco che, secondo Pieri, si creano le condizioni per un Parco minerario in grado di tutelare e valorizzare lambiente storico e naturalistico, le aeree tecniche, il museo di archeologia industriale, sviluppando ricerca scientifica, attivit educative ed artistico- culturali. Pieri fornisce la sua ricetta. Ci vuole una ricapitalizzazione della societ che raggiunga i 400 mila euro fra conferimento di beni e liquidit spiega Si punti su nuovi servizi, quindi assunzioni, poi acquisto di mezzi di trasporto, creando patti con lUniversit di Firenze. La Provincia dice il presidente assegner al Comune il lotto del parco senza dare corso al bando e lente locale acquisir la partecipazione, aprendo un tavolo con la Regione per gestire la privatizzazione, chiarendo il ruolo dellUniversit e di ogni aspetto del parco. Il museo riese diventer regionale, con grande visibilit, promozione, accesso a finanziamenti europei. Quindi ci sar da rinnovare il consiglio di amministrazione, decaduto in seguito alla dimissione di due dei tre consiglieri.

Pieri suggerisce maggiori escursioni nel parco minerario, con piccoli bus scoperti, per andare al laghetto delle Conche, al Puppaio e al Termine perch c bisogno di forti fluissi turistici, ma anche momenti per gli elbani. Si potrebbe passare da Laveria- dice per laccesso alla miniera del bacino, un percorso didattico. E gestire la raccolta del minerale pagando un ticket adeguato fino ad un limite di 1kg o 3kg, secondo il materiale, impegnando anche la manodopera locale. Ci vorr un piccolo treno su rotaia allinterno della miniera a cielo aperto, quindi ricostruzioni ambientali tipiche, una zona ombreggiata fuori area con un minimo di servizi, una terrazza panoramica che domina il porto dotata di tavoli e distributori di bevande. Pirite ed ematite da vendere per il collezionismo e poi c laspetto commerciale nel nostro book shop. Abbiamo venduto una partita in Cina per 15.000 euro e ci hanno chiesto una fornitura per 5 anni di 10 tonnellate di minerale, quindi 50/70 mila euro annui. Il materiale commerciale vale circa 7 euro al kg. Il materiale da collezionismo varia a seconda del pezzo, ma si arriva facilmente anche a 1.000 euro per una pregevole pietra. Infine possiamo rilanciare levento I fiori della terra con una mostra mercato di minerali elbani e non. Si possono aprire negozi a marchio e rilanciare unattivit artigianale legata alla lavorazione delle pietre che nata a Rio Marina, ma poi si persa. Le possibilit di sviluppo ambientalmente compatibili sono praticamente illimitate e devono riuscire a moltiplicare le visite al museo, al parco e soprattutto al territorio nel suo complesso.

Insomma, il polverone sul Parco minerario potrebbe aprire scenari di rilancio per una societ che, pur gestendo un bene strategico per la collettivit, ha vissuto tra mille difficolt in questi anni.



news

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news