LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - Museo Fattori e Biblioteca Labronica aperti gratis: boom di visitatori
1-2-2015, IL TIRRENO



Livorno: l'iniziativa promossa dall'amministrazione comunale ha permesso a centinaia di livornesi di avvicinarsi all'arte.


LIVORNO. Non vero che ai livornesi non interessa la cultura e l'arte. Solo che hanno bisogno di essere incoraggiati a scoprire le bellezze sconosciute che Livorno invece possiede. E la conferma ariva dall'iniziativa lanciata dall'amministrazione comunale di aprire gratuitamente i musei cittadini: ieri pomeriggio, per esempio, si registrato un afflusso record di pubblico sia a Villa Mimbelli sia a Villa Fabricotti. Da ieri, domenica 1 febbraio, e ogni prima domenica del mese, il Comune aprir gratuitamente per tutto il 2015 sia il Museo G. Fattori di Villa Mimbelli sia Biblioteca Labronica F.D.Guerrazzi di Villa Fabbricotti. Per il museo la novit lingresso gratuito, per la biblioteca lapertura domenicale con visite: l'apertura delle due strutture ha permesso a centinaia di livornesi di conoscere sempre di pi i loro patrimoni artistici e librari, il loro funzionamento ed anche le iniziative temporanee che sono organizzate al loro interno. E c' stato un vero e proprio boom di affluenza, destinato a ripetersi tuti i mesi.

Tanti livornesi hano approfittato... Tanti livornesi hano approfittato dell'apertura domenicale gratuita per visitare i musei (foto di Alberto Vincenzoni)

Il Museo G.Fattori, che da questanno sar accompagnato dallaforisma Fattori Contemporaneo proprio a sottolineare la sua apertura alla citt, il suo dinamismo di luogo di studio, formazione e innovazione, rimasto aperto gratuitamente in orario 10-13 e 16-19. E sar cos ogni prima domenica del mese.

I tanti visitatori hanno avuto modo di vedere la collezione civica permanente, dislocata sui tre piani della Villa, che conta le grandi tele di Giovanni Fattori e di altri esponenti della corrente dei Macchiaioli (Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini ed altri). Senza contare illustri post-macchiaioli come Eugenio Cecconi e Vittorio Corcos, nonch divisionisti come Benvenuto Benvenuti e Plinio Nomellini.

E' stato inoltre visitare uno speciale allestimento di arte sacra a piano terra. Dal mese scorso infatti, sono state esposte tre tavole del XV secolo raffiguranti appunto immagini sacre. Si tratta della Adorazione del Bambino o Madonna Dantesca (tempera su tavola, met secolo XV) del Maestro della Nativit di Castello. Lopera di propriet del FEC( Fondo Edifici di Culto del Ministero degli Interni) in origine era collocata nella chiesa di San Giovanni e fu trasferita nei depositi del Museo proprio per motivi di sicurezza. Dopo il suo restauro da parte della Sovrintendenza , con un atto di comodato stipulato tra il Comune di Livorno e la Prefettura, organo decentrato del Ministero degli interni, stata collocata a tempo indeterminato presso il Museo per essere esposta al pubblico. In questo periodo la preziosa tavola collocata accanto alla Madonna col Bambino (tempera su tavola a fondo oro, met del XV secolo) di Alvaro di Pietro Pirez da Evora e alla Crocifissione di Neri di Bicci.

Anche la sede centrale della Biblioteca Labronica F.D. Guerrazzi ha aperto le sue porte (e l'iniziativa sar ripetuta tutte le prime domeniche di ogni mese fino a giugno, in concomitanza con lapertura dei negozi del centro cittadino). Alle ore 16 un operatore esperto dellassociazione Itinera ha fatto da guida, accompagnando il visitatore in un percorso storico sulla nascita della biblioteca a Livorno, sul suo posseduto antico e moderno e sul funzionamento oggi. La visita guidata gratuita ha avuto inizio proprio davanti al portone principale della Villa, dove un folto gruppo di persone si radunata con grande anticipo rispetto all'apertura. La visita guidata durata circa un'ora. (per qualsiasi informazione sulle prossime iniziative, contatare la zi Biblioteca Labronica 0586 264511 - Coop Itinera 0586 894563).

Folla di visitatori a Villa Mimbelli... Folla di visitatori a Villa Mimbelli (foto Alb erto Vincenzoni)

I cittadini hano avuto la possibilit di visitare la struttura, le ampie sale di lettura e consultazione, conoscerne la storia ed in particolare le ricche collezioni di libri del 500,600 e 700. Nella Sala Bastogi, posta al primo piano, in occasione dellapertura straordinaria della Biblioteca sono stati esposti alcuni preziosi volumi del 500.

Si ricorda che la Biblioteca conserva importanti fondi, opere manoscritte, pubblicazioni a stampa, cartoline depoca e fotografie per un totale di circa 140.000 pezzi. Tra i pi significativi , si ricordano lEncyclopedie di Diderot e DAlembert e Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria, gli originali autografi delle Grazie del Foscolo, lAutografoteca Bastogi, 60.000 fra lettere e documenti, la collezione iconografica comprendente oltre 4.000 stampe che testimoniano la nascita e la storia di Livorno.

Un ricco patrimonio librario e documentario, dunque, che va ad affiancarsi ad opere moderne, frutto della creativit e dellingegno giovanile. Da alcuni anni infatti la Biblioteca opera in direzione dei giovani promuovendo presentazioni, eventi, mostre di target non solo storico, ma anche contemporaneo, in modo che la memoria culturale del territorio debba di continuo relazionarsi con il presente.

I visitatori hanno infatti avuto modo - durante il percorso guidato - di visitare anche la mostra Ars in Fabula. Pagine darte: letteratura e libri nellarte contemporanea, allestita dal 24 gennaio nella sale della Villa. Si tratta di una collettiva di 13 artisti riuniti per festeggiare un anniversario importante: i primi cinque anni di attivit di promozione esterna della biblioteca, volta a valorizzare e dare visibilit alle proprie sedi e al patrimonio in esse conservato. Espongono : Domenico Aquilino, Stefano Pilato, Yonel Hidalgo, Diego Bisso, Paolo Ciriello, Francesco Baronti, gi presenti con le loro precedenti personali, e Valentina Restivo, Libert, Giorgia Madiai, Valerio Michelucci, Enrico Bertelli, Isabella Staino, Angelo Foschini e Lavinia Iacomelli, insieme per interpretare il connubio tra arte e letteratura attraverso un allestimento di 26 opere due per ciascuno tra dipinti, disegni, fotografie ed installazioni dislocati nelle stanze e nel ballatoio del primo piano della villa.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news