LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'AQUILA - Porta Barete, dagli scavi spuntano sorprese
Michela Corridore
01 febbraio 2015 IL CENTRO




I lavori sono fermi ormai da mesi, a causa dell'empasse in cui si trova la direzione regionale ai beni culturali, ancora senza guida, in attesa di essere sostituita, secondo la riforma ministeriale, da un Segretariato. Ma il sito archeologico di porta Barete continua ad attirare attenzione su di s. Col fiato sospeso soprattutto gli inquilini del civico 207 di via Roma, che dopo l'apposizione del vincolo nell'area da parte della direzione regionale, temono che il palazzo, disabitato dal 2009, non venga ricostruito nella stessa posizione. Intanto, venerd scorso, nel complesso di Strinella 88, si svolto un incontro per fare il punto sui risultati degli scavi. Porta Barete anche detta Porta di Lavareto, nella sua conformazione originale, disponeva di una doppia fortificazione con piazza centrale, oggi scomparsa. Secondo gli studi, doveva rappresentare uno dei due ingressi principali alla citt, insieme a porta Bazzano. Da porta Barete, infatti, si arrivava da Roma, come dimostra la targa trovata nel sito con su scritto: "Porta romana". Non si deve dimenticare una funzione fondamentale che tali strutture avevano: erano luogo deputato allo svolgimento delle operazioni di dazio, nei confronti del contado ha spiegato Gianfranco D'Al, incaricato dalla direzione regionale di seguire i lavori di scavo porta Bazzano per il contado forconese, porta Barete per quello amiternino. All'incontro hanno preso parte anche gli archeologi che hanno scavato sul sito, Roberta Leuzzi, Piero Gilento e Claudia Micari, che hanno ripercorso le tappe principali dei ritrovamenti dalle prime evidenze stratigrafiche relative a piani di calpestio e di uso precedenti alla sopraelevazione di via Roma, alle strutture dell'antiporta, al rinvenimento del leone funerario di et romana. La ricerca ha portato all'individuazione prima delle stratificazioni relative alla piazza con pavimentazione a ciottoli poi di strutture murarie probabilmente precedenti all'assetto settecentesco dell'area e di un sistema di canalizzazione dell'acqua realizzato con condotte in argilla. Particolare attenzione stata posta, invece, dall'archeologa della Soprintendenza, Rosanna Tuteri al leone funerario in pietra rinvenuto nei pressi della porta. "Si tratta di un esemplare tipico dell'area Sabino-emiliana" ha spiegato.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news