LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'AQUILA - Restauri ai Salesiani, spuntano affreschi
Michela Corridore
02 febbraio 2015 IL CENTRO



Affreschi inaspettati, che dovevano decorare le pareti di un antico convento, ma anche un altare risalente al Settecento e raffinatissime tessiture di mattoni che compongono le volte. Sono i tesori venuti alla luce all'interno del complesso dei Salesiani, chiuso dal 2009. Ad aprire le porte della struttura, che ospitava prima del terremoto un cinema e una scuola, sono le Soprintendenze per i beni architettonici paesaggistici e per i beni storico-artistici, che vogliono mostrare anche un altro gioiello poco conosciuto della citt: La Silvestrella, un'abitazione privata di inizio Novecento che durante i lavori di ristrutturazione ha restituito moltissimi decori di notevole pregio. Un'operazione possibile grazie all'utilizzo dei dissuasori sismici: il primo caso del genere in Italia in un edificio vincolato. Prosegue dunque l'itinerario cittadino, alla scoperta delle strutture e dei segreti svelati dai lavori e dai crolli, tra i cantieri di restauro, i rinvenimenti inaspettati e le memorie ritrovate. A questa citt si chiedono oggi molte cose. Sicurezza, innanzitutto. Ma anche innovazione per dare risposte alla vita e alle esigenze contemporanee. E capacit di guardare avanti. Ma cadere nelle facili contrapposizioni sarebbe improprio e controproducente, ha commentato la soprintendente ai beni architettonici Alessandra Vittorini. Per garantire la sicurezza non obbligatorio allentare la tutela. Le metodologie del restauro non escludono le soluzioni innovative. Le tecniche sperimentali non devono soppiantare o escludere le consolidate tecniche tradizionali del "buon costruire". Che sono, a volte, quelle che hanno consentito agli edifici storici di reggere il sisma meglio dell'edilizia recente, che ha pagato un cos caro prezzo in termini di vite umane. SALESIANI. La struttura stata gravemente danneggiata dal terremoto e in parte crollata. I lavori ci hanno permesso di scoprire la maestria con cui era stato realizzato il complesso, spiega l'architetto Gianfranco D'Al della Soprintendenza ai beni architettonici. incredibile la bellezza della tessitura di mattoni che compone le volte che hanno gi assorbito senza danni non solo le sollecitazioni provocate dal sisma del 2009 ma anche tutte quelle precedenti che hanno martoriato il nostro territorio. Un attento lavoro sulle coperture ha anche permesso di salvare tutte le capriate originali. Per fare in modo che tornassero le verifiche di calcolo strutturale e sismico, continua D'Al, a esse sono state affiancate nuove capriate che, per forma e dimensioni, si rifanno alle antiche. Di particolare bellezza sono anche gli affreschi rinvenuti sulle pareti e sconosciuti prima dei lavori. Particolarmente entusiasmanti sono state le scoperte all'interno del complesso dei Salesiani che ingloba una parte residuale, ma di straordinario interesse storico-artistico, dell'antico convento di Santa Lucia, spiega la Soprintendente ai beni artistici Lucia Arbace. Sulle pareti dell'antico coro delle monache sono emersi diversi pezzi di affreschi, riconducibili sia alla prima fase dell'insediamento claustrale, autorizzato nel 1350 dal vescovo dell'Aquila Paolo da Bazzano, sia agli anni, tra il 1505 e il 1543, in cui qui visse la Beata Cristina da Lucoli morta in odore di santit. Nello stesso complesso, sotto a un affresco di crocifissione che era gi noto prima del terremoto, sono venute fuori parti di un altro affresco che doveva essere stato coperto probabilmente in epoca settecentesca per realizzare quello attualmente visibile. Alcuni strati pi antichi sono sottoposti alla Crocifissione, vicina ai modi di Pompeo Cesura, realizzata probabilmente da un abile allievo del maestro nel periodo in cui nel monastero risiedette un'altra agostiniana, la venerabile Diodata Francesca di Barete, riformatrice del convento napoletano di Santa Maria Maddalena per volere del Papa Pio V, continua Arbace. Naturalmente questa pittura murale, che risale agli straordinari anni in cui Margherita d'Austria era governatrice dell'Aquila, va salvaguardata e non pu essere messa a rischio per recuperare la stesura sottostante, con ogni probabilit molto lacunosa perch a suo tempo spicconata per consentire l'adesione del nuovo intonachino. SILVESTRELLA. La villa dal gusto eclettico risalente ai primi anni del Novecento e posizionata esattamente di fronte al complesso dei Salesiani, rappresenta il primo caso in Italia di inserimento di isolatori sismici in un edificio vincolato. L'edificio uno dei rari esempi di architettura eclettica, fantastica, grottesca, giunta senza manomissioni. L'inserimento del sistema di isolatori sismici ha consentito il pieno recupero e restauro del pregevolissimo manufatto sovrastante, spiega D'Al. Sono stati recuperati tutti i pavimenti originari (anche quelli in seminato), gli infissi, le decorazioni sia pittoriche che plastiche non solo delle pareti e delle volte ma anche di tutte le altre parti della costruzione (tessitura muraria, sporti di gronda, sottogronda, elementi lapidei, persino canali di gronda e discendenti) e sono state persino rimesse in luce decorazioni, dallo spiccato carattere decorativo (art dco, liberty, stile floreale) ormai rese illeggibili dal degrado e dal danno sismico che a esso si era aggiunto. Moltissimi i decori parietali recuperati, sia all'interno che all'esterno della Silvestrella, che col tempo avevano perso i colori e in alcuni casi erano diventati difficilmente leggibili. Fortunati sono i proprietari della deliziosa struttura, un'architettura fiabesca frutto delle esperienze eclettiche d'inizio Novecento, ha commentato Arbace.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news