LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SAN MINIATO - Una petizione online contro due megaprogetti
04 febbraio 2015 il tirreno




Una petizione online contro il cemento. Una raccolta di firme per dire no ai due progetti per la grande distribuzione previsti nel Comune di San Miniato, la cui sorte legata all'approvazione ormai imminente del nuovo regolamento urbanistico. Promotori della protesta i due consiglieri comunali Laura Cavallini di "Immagina San Miniato" e l'ormai ex Cinque Stelle Alessandro Niccoli. Sotto accusa, innanzitutto, la previsione, ereditata dal vecchio regolamento urbanistico, della nuova area commerciale da 20mila metri quadri all'uscita Fi-Pi-Li di San Miniato Basso, dove Unicoop Firenze intenzionata a trasferire il proprio punto vendita in un edificio che sar grande almeno il doppio (circa 5mila metri quadri) rispetto a quello attuale. Il tutto corredato da altri 15mila metri quadrati destinati a negozi di piccola e media distribuzione, un albergo ed edifici direzionali per uffici e servizi. Il secondo fronte della protesta, invece, relativo a San Donato, dove una nota catena di discount sarebbe pronta a costruire un mega magazzino direzionale da 80mila metri quadri a ridosso dell'uscita Fi-Pi-Li di Santa Croce, nello spazio compreso tra la ferrovia e la Bretella del Cuoio. Il tutto a poche decine di metri dagli scheletri mai utilizzati del cosiddetto interporto. Entrambe le previsioni, a detta dei due consiglieri, rischiano di creare problemi a livello paesaggistico e idrogeologico, oltre a causare un ulteriore impoverimento del commercio locale. Aspetti - dicono - che non a caso sono stati sollevati anche nelle osservazioni al regolamento urbanistico avanzate da Regione, Provincia, associazioni dei commercianti e singoli cittadini. Da qui l'idea della raccolta di firme online, pubblicata da pochi giorni sulla piattaforma "change.org", e indirizzata al sindaco Vittorio Gabbanini e all'assessore Manola Guazzini per chiedere di cancellare le due previsioni. Il progetto dell'enorme centro commerciale Coop a San Miniato Basso - si legge nel testo della petizione - suscita gravi preoccupazioni per l'economia locale che rischia di morire. Uno scempio urbanistico in nome di presunti facili guadagni, a discapito di una popolazione che vede negate, invece, le richieste in materia di viabilit, verde pubblico, spazi pedonali e rilancio del commercio. Allo stesso modo, si fa notare come il maxi capannone di San Donato chiuder agli abitanti del paese la vista su Cigoli e sulle colline, nonostante la disponibilit - si legge - di capannoni dismessi all'interporto. Senza dimenticare che il sito in questione si trova all'interno dell'area della golena d'Arno. Sulle due previsioni, insomma, si annuncia battaglia. Giacomo Pelfer



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news