LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ridare dignit alle periferie
Corriere della Sera - Bergamo 7/2/2015

Pi di duemila anni fa gli amministratori della polis facevano un giuramento ai cittadini: prometto di restituirvi Atene migliore di come me lavete consegnata. Lo trovo attuale e bellissimo. Come loro anchio penso sia importante lavorare sulla trasformazione della citt, questo vale per Bergamo come per New York. In particolare bisogna concentrare gli sforzi sulla sua parte pi fragile che sono le periferie dove vive la stragrande maggioranza della popolazione urbana, numeri che sfiorano il 90%. Credo che la grande sfida per i prossimi decenni sar proprio questa: la citt del futuro, la citt che sar, quella che i nostri figli riceveranno in eredit. Gli avi ci hanno lasciato splendidi centri storici che oggi, dopo una lunga battaglia, sono protetti e salvaguardati. Ma noi cosa lasceremo? Dobbiamo scoprire le scintille denergia nascoste nelle periferie, per riqualificare e dare nuova dignit a luoghi che, nonostante tutto e anche se non sono fotogenici, possiedono una loro bellezza. Sono convinto che le periferie godano di una bellezza per la quale non sono state costruite. Spesso sono state fatte male, sono state pensate senza attenzione e affetto, talvolta quasi con disprezzo. Eppure c una bellezza che riesce a spuntar fuori, basta saperla cogliere. Lo scriveva Italo Calvino in Le citt invisibili e mi piace ricordarlo: Ci sono frammenti di citt felici che continuamente prendono forma e svaniscono, nascoste nelle citt infelici. La grande scommessa questa: le periferie diventeranno o no urbane, nel senso anche di civili? Di certo se non ci riusciremo saranno guai, come dimostra la cronaca di tutti i giorni. La prima cosa da fare non crearne nuove, per la semplice ragione che sono insostenibili. Oggi la crescita delle citt deve essere implosiva e non pi esplosiva, bisogna completare le aree abbandonate da fabbriche e ferrovie, c un sacco di spazio a disposizione. Si deve intensificare la citt, costruire sul costruito, sanare le ferite rimaste aperte nei nostri quartieri. necessario mettere un limite alla crescita a macchia dolio, non possiamo pi permetterci altre periferie sempre pi lontane, anche per ragioni economiche. Diventa troppo costoso portare i trasporti pubblici, le fogne, aprire le scuole e persino raccogliere la spazzatura. In questo senso importante una green belt come la chiamano gli anglosassoni, una cintura verde che definisca con chiarezza il confine invalicabile tra citt e campagna. Piuttosto le periferie esistenti vanno ricucite e fertilizzate con strutture pubbliche. Parlo di luoghi per la gente dove si celebrino lincontro e la condivisione.
Se si costruiscono nuovi ospedali, meglio non farli in centro, e lo stesso vale per gli auditorium, i musei o le universit. Con piccoli interventi, con quelli che definisco cantieri leggeri, si potrebbero inoltre ridurre in pochi anni i consumi energetici degli edifici esistenti almeno del 70%, consolidare le scuole a rischio che in Italia sono pi di 50 mila. Alle periferie occorre unenorme opera di riparazione, di rammendo. Il rammendo urbano, parola rubata ad altre attivit, non affatto un lavoro di seconda mano, ma ha un prezioso significato sociale ed economico. Si riesce quasi sempre a passare da una zona cementificata a una zona decementificata, cio si trasforma un brown field in un green field. Si recupera verde nei centri urbani, magari sono frange di verde, ma molto importante. Soprattutto un green field implica che ci possano vivere delle persone che prima non cerano: si urbanizzano dei luoghi che erano dei buchi neri, cio diventano citt.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news